Caratteristiche del Portatore di Fiammifero

Saluti, miei cari, io sono Kryon del Servizio Magnetico. Un gruppo di anime antiche siede qui di fronte a me, come spesso succede. Ognuno ha le proprie qualità, che sono tanto spirituali quanto della terra. È una dualità che è presente in modo opportuno e che parla letteralmente dell’anno in cui vi trovate, cioè il 2011.
Se esaminate i numeri del 2011, cosa di cui abbiamo già parlato, ottenete l’energia del due e dell’11. Il due rappresenta la vostra dualità; l’11 è l’illuminazione. Si potrebbe dire che il 2011 è “l’illuminazione della dualità”. Quando li sommate, ottenete un quattro, che è la struttura e Gaia. Dunque, questo è l’anno in cui si presentano grandi lezioni. Le lezioni si presentano a gruppi e anche individualmente.
L’unico scopo delle lezioni è quello di sviluppare la compassione. Se la terra diventa sempre più compassionevole, in qualsiasi modo, l’effettiva vibrazione spirituale del pianeta aumenta, ed è questo l’obiettivo. Dunque, le anime antiche, qui in sala, hanno proprio un obiettivo per la loro presenza qui. E non è solo per esistere, e non è solo per risolvere problemi che si trovano qui. Ecco di che cosa sto per parlarvi.

Potenziali
Parlerò di una metafora che abbiamo già presentato spesso, in precedenza, ma che assume un significato speciale ora che la riproponiamo. Ho un titolo per questo messaggio, e non lo diamo spesso. Di solito lascio che lo scelga il mio partner, in seguito. Questa volta, lo darò io. È “Caratteristiche del Portatore di Fiammifero”. Sono coloro che siedono davanti a me questa sera, e che stanno leggendo questo messaggio.
Ci sono due aree di interesse con cui venite (arrivate sul pianeta). Ci sono due serie di domande che portate con voi, mentre sedete su quelle sedie. La prima serie di domande riguarda voi, come dev’essere. Voi chiedete “Come posso arrivare da A a B e diventare migliore in quello che sono venuto a fare qui? In che modo posso vivere più a lungo?” Potreste domandare “Come posso eliminare il dramma dalla mia vita? Come posso avere una salute migliore?” La seconda parte è “Che cosa sto facendo per il pianeta?”. Queste domande non vanno proprio di pari passo. La seconda richiede una confluenza di energia, per le vecchie anime che vogliono sapere in che modo possono rimanere più a lungo e svolgere il compito per cui sono venute. Se poteste intervistare ognuno di quelli seduti qui, essi avrebbero una risposta diversa in merito al proprio compito. Ma non sarebbero qui, se non avessero posto la seconda domanda.
Perciò, saremo piuttosto generici e, tuttavia, abbastanza specifici. Vi daremo concetti a cui non avevate pensato – il motivo per cui sei qui, vecchia anima. Non siete qui per cercare di evangelizzare o cambiare qualsiasi altro Essere Umano e convertirlo a ciò in cui credete voi, perché non è il credo la questione. La vibrazione del pianeta è la questione. Essa può essere alterata solo con una coscienza che sia pura. Non si tratta solo di ciò in cui credete. Sta nell’essere e non nel fare. Si tratta di essere luce, perché mentre andate in giro con l’illuminazione, cambiate quello che è buio.
Si potrebbe dire che voi portate l’energia nuova, là dove prima c’era l’energia vecchia e questo cambia ogni cosa intorno a voi. Questo è il vostro unico scopo. Dunque, tra un momento andremo sullo specifico. Passeremo dal grande al piccolo e la prima cosa è questa metafora, persino prima che inizi l’insegnamento. Di nuovo, miei cari, per quelli in sala e per quelli in particolare che stanno leggendo questo messaggio proprio adesso, io vi vedo.
Una delle caratteristiche di Dio è che il tempo non esiste. Se state ascoltando questa registrazione in questo momento, o leggendo questo messaggio da qualche parte, è adesso. È questo il tempo, per me. Non è soltanto per le anime di fronte a me, perché quelle anime antiche qui davanti a me sono in uno stato tridimensionale, su una traccia lineare del tempo. È cruciale per loro vivere le loro vite in maniera concisa. Ma non per me. Quindi il potenziale delle vostre orecchie che ascoltano queste parole, mi era noto come qualcosa che avreste potuto fare. Io so che siete qui. So che state ascoltando e leggendo. Potrebbe essere difficile da capire, per voi, perché potreste dire “Se Dio non può prevedere il futuro, allora, Kryon, come facevi tu a sapere che io avrei ascoltato o letto?”. Questa risposta è facile, perché il potenziale che voi lo faceste era così forte, che sapevo l’avreste fatto.
Io siedo davanti ad un gruppo di circa 100 anime. Ora, io lo sapevo, quando esse hanno deciso di venire. Conoscevo il potenziale di loro che venivano a sapere dell’incontro. Sapevo addirittura di quelli che l’hanno imparato ieri. Lo sapevo. Perché i potenziali di questa energia sono quello che c’è nella zuppa quantica di cui ho tanto parlato in passato. Non il futuro, bensì i potenziali. Questo ci permette di introdurre un entourage che è complementare a coloro che siedono nelle poltrone, con le anime antiche e le loro vite, con le loro lezioni. Stabilisce persino il tema delle canalizzazioni. Noi aspettiamo che voi veniate a sedervi davanti a noi, cari, molto prima di sapere realmente che cosa diremo e che cosa faremo. Quindi io vi conosco e vi ringrazio di essere qui. Questo è il vostro momento sul pianeta.

La metafora di Luce e Buio
Cominciamo la lezione. La metafora è stata presentata ripetutamente. Immaginate che ci sia una sala piena di entità, dette umanità, che cammina al buio. Dunque, qui la metafora è l’oscurità spirituale. Gli Umani non sanno chi sono o perché sono. Non hanno idea di essere parte dell’energia creativa di Dio. Essi seguono qualsiasi cosa venga data loro e qualunque dottrina apprendano quando sono giovani. Trovano Dio in qualsiasi angolo riescano. Qualcuno trova Dio profondamente e altri no. Molti fingono, senza mai capire nulla oltre la finzione.
Così, al buio, spesso si scontrano l’uno con l’altro. Alcuni di loro si imbattono in un altro e si arrabbiano… scoppia una guerra. È questo che succede al buio, quando non riuscite a vedere che cosa sta succedendo realmente, al di là di quello che sapete su voi stessi. Perciò, quello che succede è sempre distante da voi ed è sempre un mistero. Di conseguenza c’è dramma. Di conseguenza c’è cospirazione e diffidenza. Essere al buio crea guerra. Essere al buio crea separazione e odio. Essere al buio crea paura e ansia.
Ma adesso, mentre la metafora prosegue, c’è uno, nel buio, che sa chi è. Possiamo dire che la caratteristica di questa persona è di essere il nostro Portatore di Fiammifero. Questa persona porta con sé la capacità di creare la luce. Per quanto piccolo possa essere, questa persona ha con sé un fiammifero. In una stanza completamente oscurata, un fiammifero acceso è interessante, perché crea abbastanza luce da intravedere tutti quanti, perciò, quell’unico Portatore di Fiammifero in quella stanza buia, per conto suo, decide di accenderlo. Il motivo? Per studiare la propria spiritualità, la propria autostima, per accendere il proprio fiammifero e vedere meglio se stesso.
Allora, essi lo accendono per se stessi, in modo da poter prendere per mano il proprio Sé Superiore e scoprire chi sono. Dunque, essi accendono il loro fiammifero. E, nel processo di accensione di quel fiammifero, essi illuminano (molto fiocamente) il resto della stanza. All’improvviso, gli Umani riescono a vedersi l’un l’altro e la cosa piace! Vedono la famiglia! La paura inizia ad andarsene. Capire che cosa c’è accanto a voi crea comprensione e tranquillità. C’è meno diffidenza. Alcuni cercano effettivamente di capire da dove sia venuta la luce. Molti non lo fanno.
La caratteristica della luce del Portatore di Fiammifero è simile al faro che sta in riva al mare, di cui vi abbiamo già parlato. Il faro sta là, tutto solo. Diffonde una luce che altri potrebbero vedere oppure no, che li guida verso porti sicuri per loro scelta, dato che essi hanno il timone della scelta sulla nave della loro vita. Il Portatore di Fiammifero siede con il suo fiammifero, lo ha acceso per se stesso, eppure esso influisce in modo positivo su tutti coloro che ha intorno.
Il Portatore di Fiammifero non dice nulla. Coloro che sono intorno a questa persona potrebbero non conoscere il suo nome. Potrebbero non sapere nemmeno che ha acceso un fiammifero! Tutto ciò che sanno, è che adesso riescono a vedere! Alcuni di loro cominciano a cercare il fiammifero in loro stessi e, lentamente, cominciano ad accendere i loro fiammiferi e la stanza si fa più luminosa. Più luminosa diventa la stanza, più ci si vede e non è più un mistero; più lontano l’Essere Umano riesce a vedere, oltre se stesso e la famiglia vicina, più comprensione si avverte, c’è più pace. Questa è la caratteristica del pianeta, per come lo vediamo adesso.
Abbiamo dichiarato, più e più volte, che meno della metà dell’uno per cento del pianeta deve accendere il fiammifero affinché ci sia pace sulla Terra. Adesso sapete il motivo dietro tutto questo. Significa che potrebbero esserci Esseri Umani in tutto il pianeta che non accenderanno mai il fiammifero, che non credono in nulla di quello in cui credete voi, eppure parteciperanno comunque. Essi partecipano alla vostra luce.
Forse per voi è difficile da afferrare – come fa un piccolo fiammifero a fare la differenza? Però la fa. Dunque, in questa sala, all’ascolto e alla lettura di queste parole, ci sono dei Portatori di Fiammifero. Come faccio a saperlo? Perché io vi conosco. Oh, essere umano. Ci sono dei guerrieri in questa sala; ci sono storie che vi farebbero rizzare i capelli. Ci sono azioni eroiche e gioia. C’è tristezza inconsolabile; c’è gratitudine. Tutto quello che potete immaginare sia mai accaduto ad un Umano sul pianeta, è qui, proprio ora. Ad alcuni dei più grandi drammi mai presentati sulla Terra, voi avete preso parte. Alcune delle azioni più eroiche che un Essere Umano possa compiere per un altro, voi le avete compiute. Alcune delle sofferenze che mai avrebbero dovuto capitare sula pianeta, voi le avete vissute. Alcuni dei festeggiamenti più grandiosi che il pianeta abbia mai visto, riguardavano voi.

La Varietà dell’Energia dell’Anima Antica

Ci sono uomini qui, che hanno partorito! Questo perché oggi il loro genere è diverso da quello di allora. Ci sono donne, qui, che hanno indossato l’armatura in battaglia, perché il loro genere era diverso, quando l’indossarono. Le vecchie anime si alternano, sapete? Ecco qualcosa che vi dirò adesso e voglio che ascoltiate, perché è un concetto sul quale non riflettete spesso. Gli Umani tendono a rimanere in gruppi di famiglie per molto, molto tempo, attraverso molte incarnazioni. Essi rimangono per tanto, tanto tempo anche nelle stesse culture. Oh, magari, una volta nati, potete spostarvi, ma non potete cambiare il vostro sangue, no? Non potete cambiare il luogo da cui venite, non importa dove vi trasferite, vero? Oggi potete stare seduti qui, in America, ma questo non cambia il posto in cui siete nati. Allora, quello di cui voglio parlare esula dall’ambito delle tre dimensioni. Ciò significa che è fuori dalla vostra comprensione del modo in cui funzionano le cose, o di quello che pensate dei vostri antenati, parenti e avi in generale. È diverso dal vostro modo di percepire il funzionamento delle cose. Dunque, ora parleremo dei vostri genitori, dei vostri nonni e dei loro genitori. Andremo indietro di 100 anni o più.

La Tempistica del Cambiamento
Il mio partner, oggi, ha parlato del tempo frattale. Vi ha mostrato esempi di come il tempo sia effettivamente un cerchio che non ha senso, nelle tre dimensioni in cui voi lo percepite. Ma è così che vanno le cose in un mondo multidimensionale. La vostra stessa scienza sta cominciando a capire e a partecipare alla convinzione che il tempo potrebbe benissimo svolgersi in cerchio e potrebbe presentare quelli che essa definirebbe frattali, cioè un ciclo prevedibile di influenza potenziale, che si verifica secondo un percorso regolare, mentre attraversate il cerchio del tempo. Questi potenziali possono essere calcolati e così essi se ne stanno là, anche senza che qualcuno faccia predizioni esoteriche, qualcuno con gli antichi calendari. I calendari riflettono il ciclo del tempo.
Vi abbiamo già parlato del fatto che i Maya avevano un sistema, nei loro osservatori, oltre alla pura astronomia. Come molti dell’antichità, essi utilizzavano il proprio intuito per sviluppare sistemi inerenti al calendario, che fossero le parti esoteriche (spirituali) dello studio dei frattali del tempo e le predizioni dei potenziali utilizzati ancora oggi. Vi abbiamo detto che vi trovate in una finestra di 36 anni, che rappresenta la precessione degli equinozi, al centro di quella finestra temporale che è il 2012. Vi abbiamo detto che questo evento di 36 anni è quella che voi avete definito l’energia dell’Allineamento Galattico del 2012, quello che avete anche chiamato il Grande Cambiamento. Se è così, significa che era prevedibile – e molti lo hanno predetto. Inoltre, se è così, significa che era atteso e i potenziali delle aspettative sono ora su di voi.

Un Incontro Quantico dei Vostri Antenati
Lasciate che vi conduca dall’altra parte del velo, dove non esiste il tempo. Ricordate, dalla mia parte non siamo in una 3D lineare. Siamo in uno stato multidimensionale, che noi spesso chiamiamo stato quantico, usando ancora un’altra metafora della fisica reale che significa “fuori dalla 3D”. Dall’altra parte del velo, voglio raccontarvi degli incontri che hanno avuto luogo e che ancora hanno luogo. Quando non esiste il tempo, ci sono solo dei potenziali. Quando ci sono solo dei potenziali, persino il passato, il presente e l’adesso per voi sono confusi. Sono confusi perché voi avete un filtro 3D. Il futuro non è noto, ma i potenziali di quello che potreste fare lo sono e la forza dei potenziali è generata dalla vostra coscienza e da quello che avviene oggi, ieri e domani.
Venite con me, all’incontro con i vostri genitori e i vostri nonni, perché essi rappresentano anime proprio come la vostra. Come voi, essi sono un frammento del Dio Creatore. Anche se loro non si sono mai risvegliati per esaminare questo fatto mentre erano sulla Terra, essi NON sono sulla Terra per questo incontro. Andiamo a questo incontro in cui si trovano loro, anche adesso, proprio adesso.
“Aspetta un attimo, Kryon! I miei sono ancora vivi. Non possono essere ad un incontro dall’altra parte del velo”. Per noi, essi sono ancora a quell’incontro, perché una parte della vostra energia di anima rimane per tutto il tempo dall’altra parte del velo, miei cari. Che cosa pensate che sia il vostro Sé Superiore? È l’energia della vostra personale forma angelica. La metafora che vogliamo presentare è che un piede è dall’altra parte del velo per tutto il tempo, mentre un piede è nella 3D. L’intera questione della dualità, e il test della vostra vita, è di aprire la porta e vedere questo, e prendere la mano di quello che è il vostro Sé Superiore. Il vostro Sé Superiore è stato sempre lo stesso Sé Superiore ogni singola volta che siete stati sulla Terra, sempre lo stesso a occupare corpi Umani differenti, nelle vostre molte incarnazioni. C’è qualcosa di comune nel corso delle epoche. Lo vedete ora? Non importa quante vite passate abbiate vissuto, non importa che cosa avete fatto, non importa dove siete stati, c’è sempre lo stesso Sé Superiore. È il vostro nucleo. Ora, cominciate a capire perché volete tanto connettervi con esso?

Nascita del Portatore di Fiammifero
Venite a questo incontro con me, metaforicamente, e osservate. Anche i vostri nonni ci sono. Essi guardano ogni cosa con la mente di Dio, che è la loro, mentre sono all’incontro. Essi non sono nella 3D; si trovano in quel luogo perfetto, che l’energia del Creatore rappresenta al di là di qualsiasi cosa possiate immaginare. Benché non ci sia individualità o singolarità nelle parti di Dio, e benché queste del meeting siano parti di un gruppo quantico collettivo, l’essenza del potenziale di chi sono stati e di chi saranno sono comunque rappresentate, qui. Non vi chiedo di capirlo. Vi chiedo soltanto di osservare insieme a me. Tutte le loro vite passate sono lì con loro.
Ora, in quello che io chiamo il vostro passato, vi dirò che cosa dissero loro:

“Stiamo venendo sul pianeta. Saremo là, in un’energia più bassa e cercheremo di emanare più luce che possiamo, ma potrebbe non essere tanta. Potremmo non risvegliarci mai” dicono. “Perché non è tempo” stanno dicendo “Ma vediamo il potenziale dell’Allineamento Galattico che avanza. Vediamo che arriva la finestra di 36 anni. Potremmo anche non essere più al mondo” dicono. Ma hanno comunque in programma di venire. Sono Vecchie Anime e hanno qualcosa da fare: spargere i semi.

“Allora, perché vengono sul pianeta mentre c’è un’energia vecchia?” potreste domandare. Ecco la risposta: Essi vengono sul pianeta – i vostri nonni, tutti e quattro – in modo da poter dare alla luce il vostro papà e la vostra mamma. Ora, anche la vostra mamma e il vostro babbo sono alla riunione – e, a proposito, ci siete anche voi! Dunque voi siete bambini. Lo capite? Voi fate tutti parte del collettivo e certe parti di voi non lo lasciano mai, anche se voi siete qui, coi piedi sulla Terra. All’interno di quella riunione quantica, non c’è il tempo lineare, ma solo potenziali di tempo. È difficile da afferrare, per un pensatore lineare.
Ascoltate: I vostri nonni, genitori e voi, siete d’accordo, mentre i vostri antenati parlano: “Noi affronteremo tutto questo in modo che la tempistica sia giusta affinché i nostri figli nascano nel cambiamento”. Essi sanno quali sono i potenziali e hanno bisogno di essere certi che siate VOI ad arrivare durante questo momento. Potrei andare ancora più indietro dei vostri nonni.
Se è vero che la tempistica del cambiamento si conosce in anticipo, dato che fa parte di Gaia e anche dei cicli della terra, allora è un sistema e non una casualità. Ciò significa che la pianificazione dei potenziali delle anime che occupavano i vostri antenati e anche voi e i vostri figli, si allinea perfettamente, in modo che la vostra struttura cellulare abbia la discendenza che ha e le registrazioni Akashiche che ha. Ci avevate mai pensato? Potreste addirittura iniziare a rendervi conto che potreste proprio essere degli “specialisti dall’anima vecchia”, qui nel momento perfetto.
Parliamo ancora dei vostri genitori, come abbiamo già fatto. Loro magari dicono “Arriveremo sul pianeta, ci incontreremo e daremo alla luce quest’anima, una vecchia anima (molte incarnazioni sulla terra), una delle anime più vecchie, persino più vecchia di noi. Noi potremmo non svegliarci mai. Ma è questo il compito per cui andiamo sul pianeta. Non siamo in grado di sostenere tanta luce. Forse criticheremo coloro che diamo alla luce. Può darsi che li cacciamo addirittura dalla famiglia! Forse li maltratteremo. La vecchia energia potrebbe nascondere del tutto, a noi stessi, questo intento divino, ma è per questo che ci andiamo, così i nostri figli saranno quelli che avranno la saggezza del potenziale di un risveglio. Essi saranno i Portatori di Fiammifero.
Ora, ci fermiamo per rammentarvi che non c’è predestinazione. Dunque, ripeto, c’è il progetto di un incontro di potenziali, non di contratti. Tuttavia, gli Esseri Umani si incarnano in gruppi karmici, quindi l’attrazione e la sincronicità spesso entrano in gioco per aumentare le travolgenti opportunità che essi si incontrino davvero e si uniscano per farvi nascere.
I Portatori di Fiammifero, come nella metafora di prima, sono quelli, nati in questo tempo, che, metaforicamente, possono accendere un fiammifero nel buio della vecchia energia e illuminare il pianeta. Ci avevate mai pensato? I vostri genitori si sono uniti di proposito. Oh, so che state per dire “Aspetta un attimo, Kryon, tu non conosci i miei genitori. Non credo che abbiano in sé questa consapevolezza”. Magari non da quella parte del velo, miei cari, ma capite che cosa vi sto dicendo? Con la mente di Dio, essi arrivarono dicendo “Probabilmente noi non ci risveglieremo. Non ci ricorderemo di questa riunione di programmazione, né crederemo sia stata possibile. La vecchia energia ci impedirà di vedere. Ma avremo un figlio che sarà un Portatore di Fiammifero, una vecchissima anima incarnata su questo pianeta. Ecco perché siamo qui”.
Ecco perché i vostri nonni vennero e perché vennero anche i loro nonni. La generazione è lì davanti a voi. I potenziali sono in bella vista e voi, oggi, sedete sulla poltrona e ascoltate questa canalizzazione, perché tutto ha funzionato insieme; ed eccoti qui, Portatore di Fiammifero.

Caratteristiche del Portatore di Fiammifero
Parliamo del fiammifero che porti, caro. Sto parlando ai portatori di fiammifero che sono qui, che stanno leggendo. Ovunque tu crei la luce, in qualunque situazione, attraverso le tue azioni individuali, l’energia che tu crei cambia l’energia di Gaia ovunque vai. Essa altera ciò che è quantico intorno a te. L’intera terra ti conosce. Se ti risvegli, l’intera terra saprà che l’hai fatto. Gaia ti conosce. Entri nella foresta, da solo, con gli alberi, essi ti conoscono. Gli animali ti conoscono. Dio ti conosce. Io ti conosco. È il motivo per cui sei venuto. È quello che stai provando ora che ti porta qui. È per questo che siete seduti qui, e siete venuti, oggi.
Potreste dire “Che c’è di diverso in me? Che cosa sento in questa vita? Perché ho la sensazione che dovrei fare qualcosa?” Beh, svegliati, Portatore di Fiammifero, perché questo è il tuo destino. Con il libero arbitrio, illuminerai la tua vita al punto in cui tutti intorno a te sapranno chi sei o, almeno, percepiranno la tua luce.
Allora, lascia che ti chieda della tua famiglia. Ti chiederò dei tuoi familiari più prossimi, i tuoi legami di sangue. Come li stai trattando? Qualcuno dirà “Beh, non tiriamo in ballo loro, perché non mi piacciono gran ché”. Ecco perché il dramma si ripete di continuo, caro. Tu prosegui “Io faccio del mio meglio, ma non mi piacciono tanto. Ma di certo sono stellare quando vado agli incontri New Age. Là voglio bene a tutti, tutti quanti” . Sì, ma non è quello che ti ho chiesto. È facile andare d’accordo con le persone simili a te. È perché avete tutti una luce! No, io sto parlando di te, solo al buio, per conto tuo. Voglio sapere come tratti la tua famiglia.
Lascia che ti spieghi come i Portatori di Fiammifero vedono la famiglia, i parenti stretti. Loro guardano oltre i maltrattamenti; guardano oltre il dramma; guardano e vedono che cosa è stato fatto per loro. Potrebbero persino dire allo Spirito: “Mamma e Papà, grazie per avermi dato la vita e per il fatto di sapere, dall’altra parte del velo, che io posso cambiare il pianeta. Grazie per quello che avete fatto nella seduta di programmazione. Non importa quali siano state le parole, le aspre critiche e i maltrattamenti e gli epiteti con cui sono stato chiamato, io vi onoro”. Allora, sei tu questo?
Voi entrate nelle relazioni; crescete; i rapporti a volte cambiano; voi rimanete in essi per tanto tempo; essi cambiano di nuovo. Ora, diciamo che in quella relazione c’è del dramma. Ricordate, questo non è un parente di sangue; è un’opzione. Pensate esista la possibilità che questi fossero in un altro incontro? Diventa un po’ impegnativo pensarci, vero? Allora, come vedete quelli di questa relazione? Non importa quali siano state le parole, non importa quali siano state le azioni, non conta quali siano stati i tradimenti, non conta che cosa sta succedendo oggi, il Portatore di Fiammifero li guarda e dice “Questa è una creatura di Dio, pensata per darmi lezioni e spingermi fuori dal nido. Forse la lezione è addirittura quella di darmi un calcio sul sedere, così che possa avere compassione per il resto dell’umanità. Grazie, Dio, per loro”. Ecco che cosa dice il Portatore di Fiammifero. Tu ci riesci?
Il Portatore di Fiammifero ha la luce di Dio e voi potreste ribattere “Beh, stai descrivendo proprio Madre Teresa! Io non sono sicuro di poter fare nessuna di queste cose. È un compito arduo, Kryon, perché tu proprio non sai che cosa mi è successo nella vita… che cosa è successo fra me e quelli della mia famiglia”. Oh, sì che lo so. Vedi, io c’ero. E, a proposito, c’erano anche quegli angeli che ti porti appresso. Perché non hai preso le loro mani, quando loro te le hanno tese? Io lo so chi c’è qui! Tu vuoi sempre fare da solo, vero? Faresti meglio ad ascoltare, mio partner, perché questo vale anche per te. Tu vuoi sempre fare da solo – con tutto l’aiuto che hai intorno, eppure tu vuoi sempre fare da solo. Noi sappiamo chi ha fatto che cosa a chi. Noi eravamo lì ad ogni passo.
La caratteristica del puro Portatore di Fiammifero è di spronare l’amore. Essi hanno tolleranza per ogni singolo Essere Umano con cui entrino in contatto. Essi danno per scontato che l’amore sia presente in ogni situazione. Essi creano la luce.
Voglio parlarvi del buio e della luce, di nuovo. Se avete una luce accesa, il buio non può invadervi. Come può il buio, che non ha affatto energia, esserci e invadervi, quando voi tenete in mano la luce? Il buio, per definizione, è assenza di luce. Alcuni operatori di luce hanno uno strano concetto 3D che afferma “Io non voglio andare là, perché l’oscurità potrebbe prendermi. Sto molto attento a dove vado. Non voglio stare accanto a quelle persone, perché hanno un’energia oscura”. Perché non vai lì e fai risplendere la tua luce nelle loro vite, oh coraggioso? Vai solamente dove c’è altra luce? I medici vanno al lavoro solo per vedere altri medici?
Come trattate la vostra famiglia? Quando andate al lavoro, là che cosa succede? Adesso sento i discorsi: “Ho il peggior capo del mondo. È uno che si diverte a torturarci con incarichi che non hanno per niente senso, solo per farci faticare. A questo capo non piace la New Age, perché crede in cose diverse, quindi la prende in giro”. Non pensi che noi questo lo sappiamo, caro? Ricorda, quelli che sono al comando, non sempre hanno la saggezza per stare al comando. A volte sono degli egomaniaci. Credi che non lo sappiamo? Ecco perché sono arrivati dove sono. Allora, tu come li tratti? Continuano a stuzzicare i tuoi punti deboli? Fanno delle cose apposta per irritarti? O magari tu ne hai uno che è sempre depresso? Perciò, quando sei al lavoro, devi sempre aggirarti nell’oscurità – o magari lì è più luminoso grazie a te?
Voglio dirti la verità, Portatore di Fiammifero. Se tieni in mano la luce, nessun buio e nessuna energia oscura ti influenzeranno. Andrai in quel posto, aprirai la porta e farai il tuo lavoro. E, mentre sei lì, dirai: “Grazie, Dio, ho un lavoro. Grazie, è qui, per ora, perché ovunque io vada, farò la differenza”. Alcuni dicono che è impossibile fare la differenza al lavoro. E aggiungono “Tu non conosci il mio lavoro”. Oh, quanto è 3D da parte vostra! Voi non sapete che la luce che portate crea tolleranza, riconoscenza e amore? Essa crea la capacità di condividere e ascoltare con attenzione. Essa cambia il pianeta. Alcuni di quelli accanto a voi potrebbero finire per venire da voi con i loro problemi e le loro questioni. Voi potreste sedere e domandarvi “Mi chiedo come mai vogliano condividerlo con me?”. Forse, perché intuitivamente vedono la tua luce; forse, perché vedono la tua tolleranza; forse sei l’unico che li ascolta e, nel farlo, condividi amore. Nel momento in cui essi sono accanto a te, tu li ami. E, forse, è l’unico amore che otterranno quel giorno, o quella settimana, o quel mese, o persino in tutto l’anno, caro Portatore di Fiammifero.
Ecco che cosa fai. È un Umano alla volta, con un altro. La terra cambia un Umano alla volta, ed è per questo che siete venuti. Ecco perché i vostri genitori hanno visto il potenziale. Ovunque tu vada, in qualunque situazione ti trovi, hai una possibilità di accendere il fiammifero. Maggiore è la tua luce, maggiore è la luce del pianeta. Dunque, ti stai ancora domandando perché sei venuto sul pianeta?
“Kryon, non sono un guaritore, né uno scrittore. Non sono nemmeno un canalizzatore. Vado semplicemente a lavorare, torno a casa, faccio commissioni, rifaccio i letti e poi torno al lavoro. Che razza di vita è questa?” Te lo dico io, caro, è la vita di un Portatore di Fiammifero! La tua famiglia ti ha chiesto di venire e di girare per il pianeta e di accendere il fiammifero, andare al lavoro, fare i letti, fare le commissioni e tornare di nuovo a casa. Ecco perché sei qui! Non voglio che tu sminuisca queste cose nemmeno per un istante, dato che ovunque tu vada, c’è più luce grazie a te. Come gestisci la paura e l’ansia? Che cosa ti dà fastidio? Che cosa ti fa preoccupare? Non sarebbe ora di vincere queste cose? Che cosa sta succedendo nel tuo corpo, che ultimamente ti mette alla prova? Non parlo solo a quelli in sala. Parlo anche al mio partner. Gli parlo di continuo. Lui è proprio come voi. Vive la sua vita proprio come voi. Si pone alcune delle domande che vi ponete anche voi, eppure lui è il canalizzatore! Quindi parlo a tutti voi. Io sono Kryon. Non sono mai stato un Essere Umano. Me ne sto sempre al di fuori. Sono responsabile, se vogliamo dire così, delle informazioni che giungono tramite le vostre guide, che vi arrivano attraverso il vostro Sé Superiore, per l’energia del pianeta. Non avevo neppure il permesso di venire qui, fino a quando non è iniziato questo cambiamento, perché l’energia del pianeta non era commisurata all’energia delle informazioni che trasmetto ora. Sarò qui per molto tempo, perché ci sono i potenziali affinché l’energia rimanga e cresca – tutto grazie ai Portatori di Fiammifero.
Che cos’è che ti irrita più di tutto? Quali sono i tuoi punti più deboli? Quando guardi il notiziario, quando vedi la politica, quando vedi certi atteggiamenti, ti arrabbi? Pensa a che cosa ti fa arrabbiare di più. Ora, lascia che ti chieda, riesci a vederlo con tolleranza? Bene, è quello che un Portatore di Fiammifero impara a fare.
“Io odio la guerra” potresti dire “non voglio averci niente a che fare. Odio il dolore che crea, lo strazio che crea. Sembra che essa si perpetui”. Non ti sto chiedendo di amare la guerra. Ti sto chiedendo di amare gli Umani che l’hanno creata. Essi sono frammenti di Dio, proprio come te. Riesci ad osservare queste cose con tolleranza e vedere le parti di esse che sono amate da Dio? Puoi farlo, e allora farai risplendere la luce nella loro vita. Non importa dove si trovino, e loro non sapranno mai chi sei tu. È proprio come il faro sugli scogli. Quante navi e capitani sono mai andati a pranzo con il custode del faro? La risposta è pochissimi. Ma loro cercano il faro, vero? Bene, l’umanità cerca te! È una cosa intuitiva e persino l’energia più buia sa della luce.
Ci sono Portatori di Fiammifero dappertutto. Ovunque vada il mio partner, ci sono auditorium pieni di Portatori di Fiammifero. È per questo che sono là. Possono non conoscere i particolari, ma lo sentono dentro. Esse sono vecchie anime che si riuniscono per partecipare a un evento intitolato “Spargere i Semi della Pace Sulla Terra”. Quando questa finestra di 36 anni (l’Allineamento Galattico) sarà terminata, essi saranno stati piantati saldamente e permanentemente. Il potenziale si svelerà e si svilupperà e ci saranno molte più wild-card da vedere. Wild-card è il termine che usiamo per indicare azioni inaspettate e che cambiano le cose sul pianeta. Spesso si esprimono con paesi che hanno una svolta inattesa o dittatori che cadono inaspettatamente. Una wild-card è uno scenario in cui l’umanità inizia a mettere insieme le cose, anziché strapparle via.
Questo è il potenziale che vedemmo 22 anni fa ed è il potenziale che continuiamo a vedere oggi. Siete ancora in carreggiata. Niente vi ha deviato e avete ancora il libero arbitrio. Non è un dato di fatto e non è un futuro prestabilito. È, invece, il potenziale più forte che vediamo, in questa zuppa quantica di tanti potenziali – eppure noi lo vediamo ancora. Sta prendendo corpo e ci sono prove che essa si sta manifestando ovunque, e i Portatori di Fiammifero continuano ad accendere il loro fiammifero.
Quando abbiamo aperto questo seminario, stamattina, con una breve canalizzazione, abbiamo invitato coloro che alzano un muro fra me e loro, attraverso il dubbio e lo scetticismo, a lasciarmi entrare per un po’. Adesso vi do l’opportunità di rimettere a posto il muro. Se siete venuti qui e non volete nessuna parte di questo discorso metafisico e non siete pronti, allora rimettere a posto il muro è la vostra rete di sicurezza. Io lo so e vi dico “Rimettilo a posto”, perché non sei pronto. Non siamo qui per obbligarvi a fare alcunché. Non vogliamo che ve ne andiate con un’energia che non volete. Questo messaggio è per quei Portatori di Fiammifero che lo sentono appropriato e tempestivo. Ma voglio darvi un fatto: Non dimenticherete mai quello che avete sentito oggi. Non c’è un tasto “cancella” nel cervello Umano.
Nemmeno il fiammifero se ne andrà. La vecchia anima lo porta con sé fin quando ne ha bisogno. Anche i vostri figli lo porteranno. Dunque, questa è la verità ed è un piano bellissimo. Di nuovo, meno della metà dell’uno per cento di questa popolazione Umana deve accendere il fiammifero, affinché tutto questo avvenga e sta accadendo lentamente. Non è un numero grandissimo di voi. Perciò, lasciate che i fiammiferi vengano accesi, in questo giorno, a qualsiasi livello. Un giorno, vi renderete conto che per avere un fiammifero completamente acceso, ce ne devono essere molti accesi in molti luoghi, non solo uno. Ecco perché ci sono così tanti Operatori di Luce in giro per la terra. Voi non li incontrerete mai, ma vi conoscete tutti in modo quantico.
Dunque, questo è il messaggio di oggi per voi. Per l’ascoltatore e per il lettore, è il messaggio di Kryon. Lo è sempre stato e sempre lo sarà. Diventa sempre più sintetico e più chiaro, man mano che l’energia aumenta e permette che queste cose vengano dette, insegnate e riferite.
Io sono grato, come Kryon, di essere venuto fin qui per incontrare i Portatori di Fiammifero che ho sempre saputo sarebbero stati qui.
E così è.
Kryon

Originale in inglese: http://www.kryon.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...