I Filtri del Faro Umano

Salve, miei cari, Io sono Kryon del Servizio Magnetico.
Qualcuno ha chiesto: “Ebbene, cosa significa questo saluto esattamente?” Ed ora, dopo tutti questi anni, forse qualcuno di voi sa davvero chi sono io? Anche se i cambiamenti magnetici del pianeta per il vostro cambiamento sono stati completati, il mio servizio è ancora volto all’umanità – continua nel magnetismo del vostro DNA.
Questa sala sta man mano riempiendosi al punto da sentire che si surriscalda. La legione di entità che noi chiamiamo l’entourage è ogni volta diversa ed è piena di esseri che voi conoscete, piena di guide, piena di ciò che voi chiamate le entità angeliche che vi stanno vicino.
La cosa più esoterica che noi facciamo oltre la canalizzazione in sé, è suggerire che questo incontro sia un riunione – un incontro che va oltre quanto si crede. Ed ognuno di quelli che si riuniscono con voi vi toccano uno ad uno. E’ possibile perché lo avete permesso con il vostro cuore spirituale. Ora, chiedo a te Umano nelle 3D, vuoi stare in questo tempo che abbiamo, solo per i pochi minuti che abbiamo per noi? Quanto 3D vuoi essere? Questo è un luogo sicuro, sai? E’ sicuro perchè tu possa pensare a cose cui forse non ti sei mai permesso di pensare prima… anche cose fuori dalle 3D.
Quanti sono qui gli Esseri Umani che in realtà si domandano: “C’è un motivo per cui sono qui?” Oh, questo non perché avete qualche problema, non perché avete una difficoltà o una sfida. E’, invece, una domanda benedetta. E’ onorato il fatto che un Essere Umano goda la piena celebrazione della vita eppure chieda: “C’è un motivo per cui sono qui, in questo posto?”
Questo è il motivo per cui Kryon è qui. Lo avevate capito? E’ il motivo per cui c’è questa canalizzazione. E’ il motivo per cui vengo a darvi queste parole, una alla volta seguendo una modalità lineare, e le canalizzazioni… una alla volta, per la durata della vita del mio partner. Nel vostro DNA ci sono degli strumenti divini e c’è anche una profonda divinità. C’è uno scopo ed un piano, e voi vi trovate in un luogo dove potete fare qualcosa per la Terra intorno a voi, anche se potreste non saperlo. Ma lo sentite, non è così? Non sentite che siete qui per un motivo?
L’entourage si è quasi sistemato. Alcuni di voi lo sentiranno durante questo tempo di istruzione, lo sentirete premere su di voi. Chi di voi è veggente vedrà la luce sul palco e saprà che qualcosa sta succedendo oltre le 3D che si vedono. Possono vedere la forma del mio partner, perché lo fa sempre per quelli che scelgono di vederlo.
I veggenti presenti nel gruppo potranno verificare e vedere il mutamento ed i colori sempre presenti, carissimi, perché ciò riflette il lato interdimensionale di coloro che hanno questi doni. E’ tempo di parlare nuovamente della divinità dell’Essere Umano, ma in modo nuovo.

I Filtri Umani
L’insegnamento di oggi è un messaggio importante, ma anche molto profondo – un messaggio che sarà trascritto e che intitoleremo: “Cosa farete dei vostri filtri?” Sapevate che come trasmettitori di energia, di divinità, di luce e di pensieri, li fate passare tutti da un filtro mentre escono da voi?
La premessa che vi abbiamo dato durante tutti questi anni – la metafora – è che un Operatore di Luce è una persona che invia luce. Questa metafora ricorrente si è ampliata nell’immagine 3D di un faro fisico posto sulla spiaggia ed afferma che i fari non vengono mai costruiti in luoghi tranquilli. Essi inviano luce alle anime che hanno bisogno di vedere, ed aiutano a dirigere le navi nella sicurezza del porto. Ne servono pochi per influire su molti e sono roccia solida. Quindi, in questi difficili tempi di cambiamento, molti di voi sono veramente dei fari spirituali per il pianeta.
Siete presenti nelle società di tutta la Terra. Avete fratelli e sorelle Operatori di Luce in paesi che non visiterete mai, dove la lingua e gli usi vi sarebbero estranei. Eppure la vostra luce è la stessa loro – una presenza limpida e divina che influenza l’oscurità che circonda l’umanità, dando la possibilità di scelta a tutte le culture.
Ora qui siete in tre gruppi, ed io vi vedo tutti quanti. Ci sono i lettori, gli ascoltatori di “adesso” (i partecipanti) ed i futuri ascoltatori (chi ascolterà le registrazioni in futuro). Così, lasciate che mi rivolga ai lettori. Questo è un momento molto prezioso. Che afferriate veramente o meno questo messaggio, per favore leggetelo e sentite l’energia che contiene. Ai futuri ascoltatori dico che questo messaggio è diretto a voi perché lo ascoltiate. Vi pone nello spazio temporale di chi lo sta ascoltando dal vivo nel vostro “adesso” 3D. Io so chi sei, ascoltatore. Tu non pensi che lo io sappia dato che sto parlando qui fuori dal tuo tempo. Per te questa è una registrazione ma, per quanto riguarda me, io sono sulle tue ginocchia, adesso – proprio come lo sono con chi è qui.
C’è qualcosa nell’aria ed i presenti ne sentono la densità mentre questo qualcosa li avvolge. Hanno forse sulle loro labbra anche la Terza Lingua? -(Un linguaggio interdimensionale non lineare che unisce ogni tempo e spazio insieme). Celebrano la divinità in sala. Sono a casa! E’ un’energia densa ed alcuni di voi la conoscono e la sentono cambiare. Oh, altri domandano: “E’ possibile che davvero reale? E’ possibile che sia vero? Una voce dall’altro lato del velo ci sta parlando?” Vi chiedo di guardare sul palco, ogni tanto, e vedrete che la cosa è reale. Alcuni di voi possono persino vedere gli esseri che sempre accompagnano il mio partner durante la canalizzazione. Arrivano e gli stanno accanto. Sono grandi. Egli lo sa e li percepisce. Gli fanno le coccole. E’ sempre così quando inizia l’insegnamento. Ne parla di rado perché questo è una consacrazione arrivata con anni di pratica.
La metafora continua e così voi siete sfidati ad inviare luce. E’ il motivo per cui esistete, ed è anche il protocollo di come le persone miti del pianeta produrranno una profonda impronta su ciò che succederà poi. Ma deve essere una luce pura e non ci può stare nulla “sopra” di essa. Quindi, tutto ciò che mettete su questa luce che non sia puro e divino è creato dall’Essere Umano, ed è un filtro che – metaforicamente – ponete davanti ad essa. E’ come se un vero faro sovrapponesse alla propria luce un filtro che modifica le caratteristiche e il colore di ciò che viene proiettato. Ora, non c’è nessuna ragione per cui un faro debba fare una tal cosa. E non c’è neppure alcuna ragione per cui dovrebbe volontariamente farlo anche un Umano ma, esotericamente, è fatto ogni giorno, e questo è il tema dell’insegnamento di oggi. Per un momento, immaginate una intera scatola di filtri immagazzinati vicino alla vostra luce. Vi indicherò quali sono. A questo punto, potreste anche negarne l’esistenza e dire: “La mia luce è pura come la mia intenzione di agire in tal senso.” Infatti, voi siete un grande faro! La vostra luce pura e intenzionata è splendida e luminosa come mai avreste immaginato in vita vostra, però (gasp) ecco che arrivano i filtri! Guardate con attenzione la scatola dei filtri, perché su di essa è scritto il vostro nome. Questa non è una canalizzazione superficiale, miei cari, perché ora vi darò quel profondo “prossimo passo” che definisce come cambiare la Terra.
L’Essere Umano va sul punto più alto del faro e inizia a fare il suo lavoro. Medita, crea un luogo sacro e comincia la sua trasmissione. Forse non avete mai pensato prima a queste cose. Forse avete pensato di poter tenere separato l’inviare luce dalla vostra vita personale, ma non lo potete fare. Non potete. Quando i maestri camminano sulla terra e guariscono chi sta loro intorno, devono essere prima maestri e poi guaritori. La maestra richiede uno scenario di purezza davvero acquisibile, poiché è insisto nel vostro DNA ed è pronto per essere attivato. Ma è ora di comprendere cosa avete davanti a voi.

Preoccupazione
Cosa vi preoccupa in questo momento? Io so chi c’è qui. Conosco chi sta leggendo. So per cosa siete preoccupati. E so anche che molti di voi sono preoccupati! Sapete a cosa somiglia? Oh, è come un grande filtro scuro sopra la vostra luce. Sapevate che questo pone il “filtro della preoccupazione” proprio davanti alla vostra sacra luce? Così, quando vi sedete a meditare e volete inviare luce al resto di questo pianeta, siete come un faro. Il faro gira e gira, e trasmette preoccupazione, preoccupazione, preoccupazione, preoccupazione. Lo sapevate? E’ un filtro! Va dritto su quella linea di comunicazione interdimensionale che è così preziosa per l’Operatore di luce e per il pianeta.
Forse prima di sedervi e di meditare potreste volervi ripulire da ogni preoccupazione. Sarebbe importante. Però voi dite: “Non so come farlo. Voglio dire, dovrei andare in un altro spazio, uno spazio in cui non sarei io. Perché io sono preoccupato!” Ebbene, ho una soluzione. Perché non andate semplicemente nello status di ascensione di cui abbiamo parlato così spesso ed estraete l’energia di quel DNA nascosto, che è vostra, ed eliminate la preoccupazione? Eliminate questo filtro. Non ha più motivo di stare sopra quella luce.
“Kryon, non mi riesce proprio di eliminare la preoccupazione. Ci sono delle cose 3D che la producono, che fanno sì che l’Umano la crei. Non è possibile “non pensarci” e basta. Siamo preoccupati perché c’è motivo di preoccuparsi. Non posso credere che lo Spirito ci dica semplicemente di smetterla. E’ come chiederci di non aver fame o di non sentir dolore.” E’ qui, mio caro amico Umano, che l’insegnamento diventa difficile. Se devi essere un Faro per questo pianeta, fare ciò che devi fare, devi uscire dalla casella 3D in cui sei nato e riaggiustare la percezione di ciò che si può e non si può fare come Essere Umano. Molti maestri che hanno camminato sulla Terra erano costantemente attaccati. Studia la loro vita. Erano pieni di preoccupazione e sconforto? No. Erano colmi d’amore, tenerezza, empatia e celebrazione. Come facevano? Proclamavano il potere interiore che dava loro qualcosa che tu neppure credi possa succedere! Come puoi affrontare il compito di essere un Faro quando neppure credi nella luce?
E’ ora di comprendere una premessa: ci sono cose fuori la vostra percezione Umana che sono lì per voi da chiedere, e vostre per tutta la vita. Nel vederle elencate nel seguito di questa canalizzazione, pensate: “Io posso”, piuttosto che “Come posso?” Queste sono le cose che vi stiamo insegnando da 18 anni. E, inoltre, i maestri possono anche bloccare la fame e il dolore. Studiate la loro vita e lo vedrete ancora e ancora. In voi c’è la maestria! Aggiustate la vostra percezione.

Frustrazione

E che dite della frustrazione? Qui moltissimi sono frustrati per questo e per quello e dicono: “Cosa farò? Dove andrò? Cosa succederà dopo? Perché è successo a me? E QUANDO riuscirò ad avere questo e quello?” Siete frustrati! Sapete che anche la frustrazione è un filtro? Vi chiediamo di nuovo, quando avete guardato negli occhi dei maestri di questo pianeta, che si chiamassero Cristo o Buddha o Paramahansa Yogananda o Sai Baba, avete visto frustrazione? No! Avete visto gioia! Avete visto pace. Avete visto chiarezza ed equilibrio. E potreste ancora dire (nella vostra frustrazione): “Beh, quegli Umani erano maestri. Cosa ti aspetti?” E se lo avete detto, non siete stati molto ad ascoltare Kryon, non è vero? Cosa mi aspetto? Mi aspetto che la stessa energia divina che ha fatto maestri quegli Umani emerga dentro di voi e faccia partire lo stesso processo, poiché essa è dentro, impiantata, disponibile e matura per manifestarsi.
Cosa pensi che ci sia dentro di te, sciamano? Si chiama maestria. Sarai il primo maestro frustrato della storia? Dite: “Ebbene, Kryon, sono frustrato ed ho ragione di esserlo. Io sono un Essere Umano e certe cose mi frustrano.” Nuovamente, arriva la voce dello Spirito che di questi tempi dice: quanto ti piacerebbe liberartene? Quanto ti piacerebbe essere un Essere Umano e trovarti nelle stesse situazioni che hai davanti e sentirti non più frustrato? E’ una possibilità? Se lo è, e tu lo permetti, apri il tuo cuore, apri per un momento quel terzo occhio. Benvenuto nella maestria! Benvenuto nell’ascensione. Hai capito? Prova a spingere quella porta del “cosa c’è dopo”, quella di cui hai curiosamente paura. Una delle cose che accadranno sarà che tutte quelle cose frustranti ti abbandoneranno e la tua luce diventerà pura. Diversamente, invierai frustrazione, frustrazione, frustrazione, frustrazione.
Lo posso vedere ora (guarda in lontananza). Un angelo sull’altro lato del velo sta dicendo: “Guarda, un Operatore di luce Umano. Sia gloria! Sta inviando molta luce divina e necessaria. Oh no, è la luce della frustrazione.”

Pregiudizio Umano
Che dire del pregiudizio – il pregiudizio Umano? “Kryon, io non sono prevenuto”, potresti dire. Tra tutte le cose che potrebbero essere, molti di voi affermano di essere imparziali. Dite che ci state attenti. Bene, vi sfiderò. Organizzatevi per meditare adesso ed inviate luce al vostro governo senza alcun pregiudizio. Ops! Penso di aver proprio toccato un tasto dolente. Ricordate, inviare la luce non è lo stesso di quel che volete dire al vostro presidente americano. Non è questo che gli angeli vogliono sentire. Non è questo che lui vuole sentire. Non è questo che ci si aspetta da voi. Qual è, in questo caso, il pregiudizio che si mette in moto? Riuscite ad andare oltre? Potete inviare luce al presidente senza alcuna Umana interferenza politica? Potete invece concedervi l’idea che l’intelligenza cosmica se ne prenderà carico e splenderà la luce che serve alla leadership degli Stati Uniti? Riuscite a farlo? Vi dirò – la maggior parte di voi non ci riesce! Lasciate che vi faccia l’esempio del maestro che invia luce a chi lo governa. Si siede e vede il presidente come un angelo suo pari che si trova in un luogo buio ed ha bisogno di quanta più luce possibile. Non c’è nessun trasferimento di simpatia politica, nessun trasferimento di quel che il maestro desidera che accada, nessun tipo di trasferimento. Piuttosto, la luce diventa il motore di Dio per inviare saggezza, pace e chiarezza all’Ufficio Ovale affinchè il presidente veda e la usi avendo la libera scelta di farlo. Da un angelo all’altro. Da pari a pari. Un contratto divino che, ad un qualche livello, si aspetta che coloro che sono al governo abbiano parti del loro DNA profondamente pronte come le vostre nel giocare un ruolo importante nel prossimo cambiamento del vostro pianeta. Si nuovo, si tratta di una partnership.
Voi avete il pregiudizio Umano, ed è un filtro. Lo schiaffate davanti a questa luce e lo proiettate fuori. “Bene, come possiamo evitare di farlo? Rientra nel fatto di essere un Essere Umano, Kryon. Come possiamo togliere questo filtro? Quella del pregiudizio sembra proprio un’inevitabilità. Siamo fatti come siamo fatti.” Oh no, non lo siete. Questa è una percezione da vecchio paradigma. Oh, siete venuti così e così vivete fino a quando non arriva un messaggio che vi colpisce la mente. Ricordate il mio messaggio del 1989? Il mio partner ha pubblicato quel messaggio per voi nel 1993. Diceva, parafrasandolo: potete cambiare ciò che vi connota! Questo era il messaggio. Ricordate? “Quanto vi piacerebbe cambiare i vostri attributi karmici?”, vi avevo domandato. “C’è una nuova energia”, dissi allora. “Il magnetismo si modificherà in modo da modificare il vostro DNA”. Ed anche: “Quanto vi piacerebbe non essere più influenzato dal vostro segno zodiacale? Quanto vi piacerebbe fare cose che nessuno con dei pianeti retrogradi farebbe?” Ho detto così. Tornate a rivederlo.
E come chiamereste una persona che fa questo genere di cose? Un maestro! La maestria è a portata di mano, carissimi, e questo non significa che dovete ergervi in tutta altezza e che tutti vi debbano venerare. Non significa che dovete avere su di voi quel genere di luce che vi faccia vedere da tutti. Significa che al buio, anche quello della vostra stanzetta, la vostra luce è così pura da cambiare le cose sul pianeta anche se siete l’unico che lo sa. Non dovete neppure gridarlo dalla cima della collina, e nessuno verrà correndo alla vostra porta a dire: “Wow, hai davvero una luce brillante.” Lo saprete perché sentirete la pace, non avrete paura, non sarete preoccupati, non avrete frustrazioni. Avrete, invece, l’amore di Dio dentro di voi. Per quanto riguarda gli altri, non vedranno una misteriosa luce new age ma vedranno l’equilibrio, e questo farà desiderare loro di stare con voi. Oh, che concetto è questo per un Umano! La maestria è vostra.

Perdono
Ecco un filtro a cui non avete mai pensato: che mi dite di cose che nella vostra vita vi hanno dato problemi? Che mi dite di un Umano che non riuscite a perdonare? Non pensate che io so chi c’è qui? Non pensate che conosco chi sta leggendo? Oh, avete cercato di perdonare, ma il tradimento è una cosa grossa, vero? Sì. Quando vi hanno tradito è stato quasi come se avessero tradito l’intero contratto e vi avessero rovinato tutta la vita. Vi hanno fatto passare questo, non è vero? Forse sono stati una mamma o un papà. E questo è anche peggio. Ed io conosco chi c’è qui! Chi non riuscite a perdonare per quello che hanno fatto, si tratta forse di un figlio o di una figlia? Forse si è trattato di un abuso. Forse continua a succedere e lo tollerate. Oh, ora sto parlando a te. E’ per questo che sei venuto e sei seduto su quella sedia, carissimo. Se non ti senti toccare ora, non ti sentirai toccare per nulla, perché sto parlando a te, ascoltatore. Ho appena toccato più di uno tra voi. Cosa farete? Non potete perdonarli.
E’ un filtro, sapete? Vedo proprio quello stesso angelo sulla collina, adesso. (Lee fa il gesto di chi vede in lontananza) “Oh, c’è una luce. Arriva da lontano mille miglia. Oh, è una luce meravigliosa. Ops, vedo è che piena di implacabilità. Useremo quanta più luce possibile ma sarà dura con quel filtro sopra.” Capite cosa sto dicendo? Qualsiasi cosa abbiate messo in moto nella vostra vita “attiene alla luce”. Forse pensavate, fino a questo momento, di poter semplicemente andare in un angolo ed inviare luce, meditare, trascorrere qualche buon momento, e che in qualche modo tutte quelle cose potessero essere messe in sospeso mentre voi eravate “spirituali”? No. Chi voi siete è impresso sulla luce che generate.
“D’accordo, Kryon, dimmi come perdonare questa persona. L’hai messo in evidenza, allora dimmelo. Io posso farlo. Non potrò mai farlo. Al momento ho dei problemi, non posso farlo.” Hai mai chiesto aiuto? O te ne stai lì a pensare: “Non posso farlo, non posso farlo, non posso farlo”? Che ne dici di creare un cambiamento di vita talmente grande da far cadere a terra questi sentimenti e scoparli via con il tempo? Che ne dici? Che ne dici di non pensarci mai più, invece di farlo in ogni istante della giornata? Che ne dici?
Ti dirò, Operatore di luce, che il perdono è un punto fondamentale della maestria. Non importa quale sia la situazione, la tua percezione cambia. Ricordi il bambino che può averti detto qualcosa a scuola quando eri in terza elementare? Probabilmente no. E’ perché la tua esperienza della vita è andata talmente oltre che ora non è più importante. E’ avvenuto in un momento in cui non eri ancora maturo, quindi adesso non ti influenza più. Sei cresciuto! Pensa questa stessa cosa riguardo la maestria, perché allora comincerai a vedere lo schema di come funzionano le cose; diventerai più saggio e molto più interdimensionale nella tua percezione. Le cose che ti hanno fatto male ora non hanno più energia, e sono uno spreco di tempo. Tu sei andato oltre. Figlia, sei pronta? Puoi perdonare? Puoi anche amarli? Ti sfido, carissima. Pulisci la luce. Fa che accada oggi.
Vi ho appena dato quattro filtri comuni per l’uomo, comuni in vari gradi. Avete mai pensato a quanto questi possano influire sulla vostra capacità di emettere la purezza che volete inviare all’esterno? Non è bellissimo che emettano una luce bianca così brillante da illuminare gli angoli bui del mondo? Sapete cosa c’è che nessuno riesce a vedere, anche nelle persone molto materiali? Loro non verranno mai ad un incontro come questo, mai leggeranno le parole che alcuni di voi stanno leggendo, o ascolteranno il messaggio che alcuni di voi stanno ascoltando adesso. Ma saranno le persone che voi influenzerete, perché questa vostra luce illumina il loro angolo e all’improvviso vedranno cose che non avevano mai visto prima. Ora, naturalmente, quando lo scopriranno penseranno di averlo pensato da sé. In un certo modo è così, perché stava alla loro libera scelta vederlo dopo che la vostra luce l’aveva messo in luce. E’ una partnership, vero? E cosa vi dice questo? Inviare una luce pura e brillante, senza frustrazione, rabbia, paura, pregiudizio è una cosa a cui ci si aspetta che voi contribuite! Quanti “partner” fuori di qui vi stanno aspettando per farlo? Quanti di loro possono influire a fermare la guerra, a fare la pace, o a trovare cure per le malattie? Ci avevate pensato? E’ una partnership cosmica totalmente estranea alla logica o al tempo 3D.

I Filtri Akashici

Se pensavate difficile pulire questi filtri, aspettate di ascoltare quel che segue. C’è un’altra scatola di filtri, qui, in questo angolo – una scatola esoterica. E riporta anch’essa il vostro nome su di sé! Se i primi erano piuttosto pesanti, aspettate di vedere quelli esoterici. Hanno l’etichetta ‘Akasha’.
Lascia che ti dica una cosa. Tu sei il prodotto di tutti i “Tu” che sei stato sulla Terra. Pensaci un momento, Lemuriano. Chi sei stato? Cosa hai fatto? Cosa ti è stato fatto, vittima? E’ proprio là, nell’Akasha del tuo DNA interdimensionale, e tu lo conosci. Quante volte sei stato vittima, sciamano? Parliamo dell’ultima volta che sei morto bruciato sul rogo. Anche tu, lettore. Cosa fa su di te ora il Registro Akashico di chi tu sei stato? Ti rende un po’ esitante nel venire a questi incontri? Dovrebbe.
Da una prospettiva interdimensionale, non esiste una cosa del tipo ‘una vita passata’. Lo abbiamo già detto. Allora sono tutte vite presenti, non è vero? Bene, allora diamo loro un’occhiata. Cosa ti irrita? Forse hai delle cose e non sai da dove sono venute? Cos’è che stai cercando di superare? Te lo dirò: è tutto là, nell’Akasha. Viene da passate incarnazioni in cui tu eri qualcun altro. E’ tutto un imprinting residuo, se proprio gli si vuol dare un nome, ma c’è un fatto ironico – e pare poco piacevole – ed è che quando inizi questo viaggio, cioè inizi un cammino spirituale, quando cominci a diventare interdimensionale, salta fuori proprio la cosa di cui speravi esserti sbarazzato! Il tuo viaggio nell’interdimensionale in realtà apre la porta che rende vive per te tutte quelle cose, per esempio il vittimismo.
E che mi dite dell’auto-stima? Vi sentite come se non ne aveste mai molta? Farò un’affermazione che non ho mai fatto prima e vi dirò come la cosa sta veramente. Gli Operatori di luce, in generale, si sentono bistrattati. Come gruppo non hanno una grande auto-stima e c’è un motivo – un buon motivo. Quando si inizia questo viaggio e si diventa anche leggermente interdimensionali, tutte quelle vite si fanno avanti, vengono alla superficie e vi trovate a vedere chi siete, cosa avete fatto e dove siete stati. D’un tratto, non vi sentite più degni.
Alcuni di voi vorrebbero solo strisciare in un angolo e piangere. Questo è ciò che vi fa la vastità del registro Akashico. Vi mostra tutte le lotte che vi hanno fatto diventare l’essere che siete oggi. Vi troverete a provarle tutte e questo fa male. Ciò che non tenete in considerazione è il fatto che tutte queste diverse coscienze nei secoli di cui voi siete stati parte, erano gradini di una scalinata che vi hanno portato al vostro essere illuminato in questa vita attuale. Esse non rappresentano più chi siete voi ora, ma ne rimane la sensazione ed esse emergono.
Che mi dite dei voti che avete preso? Cosa pensate vi fanno? Pensate a quanti voti avete fatto – monaca, prete, sciamano, uomo di medicina. Sedete qui su queste sedie e fate finta di essere gente comune, ma siete lì con tutti quei colori sacri. Io li vedo. Io so chi c’è qui. So cosa avete fatto e dove siete stati. So cosa avete passato. Eppure siete tornati per trovarvi qui nell’energia dell’11:11, vero? In termini numerologici, l’11:11 significa illuminazione. Siete venuti per l’ultimo sforzo, quello di essere la generazione che precede il 2012.
Questa generazione, la prossima e quella successiva ancora, saranno le generazioni che invertiranno la tendenza della Terra. Voi siete i precursori. State predisponendo lo scenario, e siete quelli che hanno deciso di avere bambini Indaco. Li avete come vostri figli e nipoti per insegnare loro che aspetto ha una luce senza filtri. Siete voi. Siete la generazione che lo fa. Siete venuti voi, e nel 1987 avete invertito la tendenza. La vostra energia spirituale sulla Terra ha deciso che non ci sarebbe stato nessun Armageddon! Ecco chi siete. Ma ecco, mentre scoprite il vostro potere, avete quei voti e quel senso di vittimismo, non è così? Ve lo abbiamo già detto: volete sapere come liberarvi di tutto questo, subito? Perché non lo facciamo tutti insieme? Ascoltatore, perché non lo fai con me? Non dovete dire nulla a voce alta, basta dire dentro di voi:

“Caro Spirito, vivo negli anni che salveranno la terra, e sono qui perché ci sia un cambiamento sul pianeta. Per cui io rilascio ora tutti i voti che appartengono ad un’altra coscienza e ad un’altra energia. Rinnovo, invece, i miei voti con quella stessa energia Akashica con cui li avevo assunti in origine. Tutte le mie vite mi supportano. E come un centro d’energia io traccerò questa linea a collegare la mia storia personale assumendo il controllo di tutte loro. Avrò bisogno dell’aiuto di tutte le coscienze delle molte anime che sono stato, a partire dal mio primo arrivo su questo pianeta. Insieme creeremo una luce luminosa quale il pianeta non ha mai visto. La luce dei miei molti ‘me’, focalizzati sul ‘me’ attuale. Questo è il motivo per cui sono venuto questa volta, ed è il motivo per cui ho vissuto nei secoli – per esser qui adesso.”

Che ne dite? Voi siete responsabili di voi, cari esseri divini. Non dovete preoccuparvi di queste cose. Non dovete dire: “Come lo faccio? Qual è il procedimento? Da dove parto?” Perché, invece, non lo fate e basta? Osservate cosa succede quando il capo prende la parola – il divino che ora è vivo nelle 3D su questo pianeta. State parlando al vostro registro Akashico personale ed esso risponde e si accende, sapete? Osservate cosa succede. Osservate cosa succede alle vostre fobie. Tutti ne avete, ad un qualche grado. Una volta abbiamo trattato questo argomento nel libro intitolato The Journey Home, con Michael Thomas (Libro V di Kryon). Michael Thomas era un uomo che stava imparando l’ascensione e ciò che essa significa nelle 3D. Nella vicenda, egli soffriva di claustrofobia e parte del suo allenamento aveva a che fare con le fobie. Egli si trovò veramente bloccato in una cassa simile ad una cassa da morto. E quale fu la reazione di Michael Thomas alla cosa? Cantò una canzone! Nessuna paura, nessun panico. L’unica emozione che ebbe fu “Sono libero dalla paura e canterò fino a quando apriranno la cassa.” Era in buona compagnia con la sua anima e celebrò, invece di avere l’attacco di panico del vecchio paradigma.
Potete abbandonare tantissime di queste cose esoteriche perché molte di esse sono residui di passate espressioni sul pianeta. Avete pieno controllo sull’energia Akashica all’interno del vostro DNA. E’ così che funziona. Chi è attualmente in vita controlla tutto ciò che è successo e l’energia di ciò che è successo. Ma se non ne prendete il controllo, diventa un filtro.
Riuscite ad immaginare di inviare una luce brillante in Medio Oriente con sopra del vittimismo? Con sopra i voti che avevate assunto? Con i pregiudizi che avete? Riuscite ad immaginarlo? E’ la scatola dei filtri qui alla mia destra.
E che dire dell’aspettativa? E’ anch’essa un filtro. “Beh, Kryon, non c’è nulla di sbagliato nel pensare positivo. Invio la luce e mi aspetto per questo una buona energia ed un risultato positivo. Mi aspetto che sia una luce di pace.” Ebbene, Umano, questo aiuta molto la luce ma vi è un pregiudizio. Come può l’intelligenza cosmica posarsi su una pura luce quando avete già deciso per cosa serve e cosa farà? Capite? Parte della questione è la vostra capacità di inviare una luce che sia pura e generica, pulita e libera da voi. Ciò che noi chiediamo è soltanto la parte divina, e soltanto la parte divina lascerà poi che l’intelligenza cosmica vada nel posto giusto e crei l’energia giusta per quel momento.
Come funziona l’intelligenza cosmica, è ben noto. Nell’ologramma quantico, essa è ben conosciuta. L’intelligenza cosmica definisce un’energia che sa dove andare, sa cosa fare e sa chi influenzare. Sull’Essere Umano non viene posto altro se non una luce che gli permetta di vedere più chiaramente. Dunque, permette la libera scelta alla persona su cui splende. E questo riguarda anche la guarigione. Questo è il motivo per cui non potete guarire nessuno, miei cari. Oh, voi li equilibrate. Potete dir loro cosa è sbagliato. Potete offrir loro cose che li aiutino ma per guarire dovranno prenderle da soli, vederle da soli, lavorarci sopra da soli. A volte ci vogliono tre secondi, e a volte una vita.
L’aspettativa? Pensiamo ad una cosa semplice come questa. “Ci siamo riuniti e preghiamo per la pace sulla Terra.” Davvero? E’ questo che avete intenzione di fare? “Ebbene, questo è quello che tu ci hai detto di fare.” Oh, no. Io ho detto che gli Esseri Umani, specialmente quelli che stanno ascoltando, presenti nella sala, potranno creare la pace sulla Terra. Questo è quello che ho detto. Non vi ho detto di inviare una luce con sopra di essa pace sulla Terra, vero? No, angelo. Ecco il vostro compito: riunitevi ed inviate una luce talmente potente che non deve essere toccata. Infatti, toccarla, ed anche soltanto pensarla, potrebbe apporre un qualcosa che fa da filtro. Esprimete l’intenzione di creare il maggior bene per tutti, tramite l’intelligenza divina che avete ma che forse non capite. Generate la luce e lasciate che l’intelligenza cosmica la porti ovunque andrà. Voi siete il motore, poiché è l’Umano che deve generarla. Ma poi è Dio il facilitatore di ciò che accade dal momento in cui essa si distacca da voi.
Ed è ciò che fa un faro materiale. Pensate ad un faro terreno. Cosa fa? Pensate che alla nave sul mare invii un messaggio insieme alla luce? No, non lo fa. Dice soltanto: “Guardati intorno. Sono una luce nell’oscurità. Sono qui per un motivo, allora cerca questo motivo e trova la salvezza.” Poi è il capitano della nave che in realtà manovra il timone, non è vero? Il faro illumina il buio e crea la possibilità di scelta. E questo è quello che ci si aspetta da voi. Alcuni di voi in ascolto o che state leggendo, lo fate davvero bene! E tutte queste cose le avete imparate, e so anche che questo vale per gli altri che sono presenti in questa grande sala dove il tempo non ha importanza, e molti stanno leggendo ed ascoltando questo negli anni di quella cosa che chiamate il tessuto del tempo.

Incredulità
L’ultimo filtro è l’incredulità! Non sembra un ossimoro? “Kryon, come si può essere un Faro e non credere?” Siete veramente in molti su questo limite del credere, che cercano di essere un Faro, e percorrono un passo dopo l’altro. Ma in realtà, quando uscite da questa stanza, iniziate a mettere in dubbio alcune cose. “E’ davvero così? E’ giusto? Cosa stava canalizzando in realtà quell’uomo sul palco? Era veramente un angelo quello che canalizzava? Queste parole vengono davvero dallo Spirito o vengono da un uomo?” Oh, volete la risposta? Sul palco ora ci sono due figure. Fanno parte di un entourage che accompagna il mio partner ogni volta che canalizza. Non mi aspetto che voi le vediate, benché alcuni di voi lo possano fare ed altri lo fanno, come spesso dicono. La cosa è reale, e nel vostro cuore e nella vostra mente dovrebbe risuonare il messaggio che io sono reale. L’entità che io sono non vi chiede di fare nulla che non vogliate fare. Non vi chiede una decisione e non vi dà una dottrina, non è vero? Invece, vi loda e vi dice quanto siete splendidi. Descrive cosa avete dentro di voi e ciò che può essere fatto. Non è forse così? Non ti dà questo la libera scelta? Questo è l’amore di Dio all’opera, mio caro. Ecco chi c’è qui. Io sono il vostro il vostro partner, Kryon, e alcuni di voi stanno cominciando a riconoscere chi sono e perché sono qui. Se vi libererete del tutto dell’incredulità, la vostra luce sarà molto più brillante. Sta a voi. E’ la dualità che produce dentro di voi l’incredulità. E’ uno strumento appropriato che vi deve spingere alla ricerca della divinità. Anche se vi viene intuitivo andare alla ricerca della vostra radice divina, non è intuitivo sapere che già l’avete. Benedetti sono coloro che cercano, perché troveranno quello che cercano – Dio dentro di sé. Qual è oggi il vostro cammino? Dove vi porta e cosa fa per il pianeta? “Kryon, voglio sapere come procedere per sbarazzarmi dei miei filtri.” Vi ho detto come. In troppi volete compartimentalizzare, come se la cosa fosse nelle 3D. “Kryon, voglio che tu ci dia 12 passi. Voglio che tu ci dia qualcosa che noi possiamo gestire che sia più vicino al modo Umano.” Ed io ti chiedo: Essere Umano, perché rendi la cosa così complicata? Renderla più simile al modo Umano significa darle complessità e struttura. Ma essa è molto più semplice – è tra te e lo Spirito. Perché non lo capisci? La fede non è strutturata. Non c’è alcun manuale per questo. Non è nelle 3D. Siedi qui, spingi la porta del tuo risveglio spirituale con intenzione pura e dì: “Dio, dimmi cosa ho bisogno di sapere.” Ora senti l’entourage che ti chiede: “Sei pronto a farlo?” Non si realizza tutto in una volta, sapete? Lo fate in molti e differenti passi, ma sono i vostri passi, e sono quelli speciali per voi, non qualcosa che trovate in un manuale. Persino chi di voi è andato in ciò che chiamate lo status dell’ascensione è di nuovo pronto per andare al livello successivo facendolo di nuovo. Osservate quel che succede, poi procedete. Questo perché l’energia sta cambiando e sul vostro pianeta essa cambia ogni mese. Nulla è statico e, per alcuni di voi, questo è frustrante!. Non lasciate che lo sia, perché siete voi e quelli vicino a voi che la stanno cambiando. State guidando voi questo treno chiamato Terra, così questo vuol dire che voi non siete vittima di dove vi sta portando. Siete voi che state segnando il tracciato. Ci sono nuovi strumenti che dischiudono l’energia del vostro DNA e questo messaggio riguarda proprio questo, poiché è tempo di cominciare l’insegnamento della maestria. Abbiamo accennato a questo molto tempo fa, quando vi abbiamo detto di “non pensare come un Umano”. E’ ora il momento di dirvi che per procedere oltre con questo cambiamento, dovete essere capaci di essere in parte Umano e in parte maestro – proprio la cosa per cui siete venuti – solo che questo richiede un cambiamento di percezione, un camminare tra due realtà, di cui avete poca esperienza.
Volete fare una visualizzazione con me? Vedete uno splendido e meraviglioso faro di cemento, se volete, poiché non si sposta. Non vacilla al vento. E’ sicuro di sé, perché crede. Sa chi è. E voi siete il guardiano del faro. E’ la vostra casa, il vostro corpo. Siete voi che vi arrampicate sulla cima della scalinata interna, e siete voi che vi accertate che la luce non abbia davanti nessun filtro. Visualizzate insieme a me, questa luce è così brillante e luminosa. Voi siete il custode di questa luce e voi la inviate per la sua strada. La benedite e la celebrate, però non sapete dove và. Oh, potreste darle una direzione con un’intenzione e dire: “Oggi mi piacerebbe inviare luce agli abitanti del Sudan.” Sapete, c’è molto dolore e morte là, riuscite ad immaginarlo? E’ una buona direzione verso la quale inviarla, ma nello stesso tempo date a Dio il permesso di inviarla ovunque ci si aspetti che debba andare in quel momento. A volte le cose sono note solo a Dio, e la partnership che voi avete sarà una partnership dove la luce andrà in luoghi che neppure immaginate, che andrà in luoghi bui ad aiutare persone che mai incontrerete sulla Terra. Sapete quanto questo è potente quando lo fate in gruppo? Ve lo dirò nuovamente. Per fare la differenza, meno della metà dell’uno per cento dell’umanità deve risvegliarsi e farlo – lo vedrete nei notiziari, nella terra che inizia a cambiare e a modificarsi, e nella saggezza che comincerà ad essere la norma. Vedrete accadere cose che non avete mai visto succedere prima e vi domanderete meravigliati: com’è che sono successe così tante cose insolite? Ed io vi risponderò: è questa luce interdimensionale che spinge le società a cambiare, che fa cadere ciò che ha delle energie inappropriate ed i governi. Carissimi, sappiate che state lavorando per il pianeta. E’ il motivo per cui siete venuti. E questa è la verità.
Questo è il messaggio di Kryon da 18 anni. Diciotto in numerologia è un nove. Così si tratta di un messaggio completo in sè. Questo messaggio non sarà ulteriormente migliorato, ma c’è ancora molto da insegnare. Alcuni di voi sentono che si tratta di una cosa difficile da realizzare e lo è. Ma io so chi c’è qui e so cosa potete fare. Ed è per questo lo chiamano test, carissimi. Ed è per questo che vi chiamano Operatori di luce. Non sarebbe un giorno buono per guarire? Che ne dite di uno sforzo di gruppo in questa sala? Ora parliamo a chi è presente in questa sala. Vedete, qui tre di voi hanno nel proprio sangue qualcosa che non vogliono. Io so chi c’è qui. Quanto volete ripulirlo… invertire veramente l’Akasha? Se ne date il permesso, questo può succedere. Voi tre sapete chi siete e, forse adesso, darete il permesso al resto di questi angeli di inviarvi luce? Volete? Non c’è bisogno chi è presente in questa sala sappia chi siete. E’ così che opera l’intelligenza cosmica.
Ora ascoltatemi tutti quanti. Il tempo è maturo per la guarigione, per un’energia che cambia la vita. Volete visualizzare la luce per loro? Lasciate che l’intelligenza cosmica faccia il suo lavoro. Visualizzate per loro tre solo la luce, così che quando saranno usciti da qui saranno diversi. Per loro autorizzazione, il sangue sarà diverso. Ritornerà com’era prima di essere contaminato. Capite ciò che dico? La guarigione è spesso un miracolo di inversione temporale… che riporta l’individuo nell’energia dell’Akasha antecedente la malattia, che è intervenuta in seguito. Questo, mio caro, spiega perché le guarigioni sono per sempre. La malattia non ritorna più, perché non c’era mai stata!
Io so chi c’è qui. Sarebbe il momento buono per essere sanati. Voi tre, ne darete il permesso? Siamo tutti al vostro fianco, sapete? E’ un momento buono per la famiglia di aiutare la famiglia. Non dimenticate questo momento. Uno di voi è già stato modificato ed è cambiato; la cosa è in corso. E gli altri due? Oh, è in arrivo. Arriverà. Benedetto è l’Essere Umano che attraversa il ponte dell’incredulità e vi scopre l’amore. L’irrisolvibile è risolvibile. C’è luce dove pensavate ci fosse oscurità, e potete avere il miracolo che avete domandato.
E così è.
Kryon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...