Quanto è profonda la tana del Coniglio?

Parte 1
C’è un happening di risveglio su questo pianeta in questo momento. Una rivoluzione nella coscienza. Ciò che collettivamente stiamo cominciando a vedere le scintille di adesso sono i semi di un Rinascimento di Consapevolezza.

Scatenare l’umanità naturale
Il corpo umano è il più alto livello di tecnologia di coscienza organica nell’universo e il potenziale per l’attivazione e la connessione su livelli sensoriali molto più sviluppati e raffinati di solo le cinque sensazioni corporee di vista, odore, tatto, gusto e udito sono possibili all’interno di ciascuno e ognuno di noi. Il problema che stiamo affrontando in questo momento non è solo l’interferenza dei poteri e dei sistemi al di fuori del nostro controllo che stanno attualmente cercando di avvelenare il pianeta, le nostre menti, i nostri corpi e le nostre anime, ma sorprendentemente, le persone stesse.
Trauma sistemico e programmi reazionari emotivi profondamente radicati hanno perpetuato cicli di atrocità autosufficienti sulla superficie del nostro pianeta per migliaia di anni attraverso una costante guerra fisica, di classe, economica, sociologica, politica ed energetica.
Questi sistemi promuovono traumi profondamente radicati nella psiche su tutti gli spettri mente / corpo / spirito che vengono tramandati alla discendenza delle vittime, creando inevitabile accumulo di veleni emotivi. Questi si accumulano in un punto esplosivo e alla fine iniziano a scagliarsi per liberare il dolore di questi veleni che creano sempre più cicli di trauma e soppressione che ricevono solo più rinforzo generazionale dai sistemi di controllo elittici esterni.
Questo sistema ha lasciato una coscienza illimitata ingabbiata in una scatola tutta sua, piena di dubbi, paura, dolore, rabbia, terrore, tristezza, perdita, odio, mancanza, scarsità e follia. Questi sono i compagni costanti che fluiscono dentro, fuori e attraverso di loro come le sensazioni necessarie per decodificare, quindi rilasciare queste energie vengono sempre più chiuse poiché questa gabbia / sistema esterno richiede che sia l’unica cosa reale. La consapevolezza interiore viene chiusa mentre la convalida esterna diventa l’unico balsamo per lenire i sentimenti di mancanza. All’interno di questo sistema, stiamo apportando le modifiche necessarie per iniziare a connetterci nel mondo interno della sensazione e della comprensione dello spettro completo. Coloro che lo sentono immediatamente sono travolti dall’intensità di quanto sia reale e presente ciò che consideriamo essere invisibile e intangibile. Chi è escluso dal proprio senso di consapevolezza interno ha ancora bisogno di comprendere analiticamente la complessità semplicistica di questi argomenti, che è esattamente il motivo per cui questo articolo è stato fatto.
Iniziamo con alcuni concetti semplici per cominciare.
Innanzitutto, cosa si pensa? Quando pensi, qual è il processo che sta accadendo? Da un punto di vista esperienziale, è semplice da spiegare, tuttavia i dettagli meccanici di esso sono estremamente complessi.
Un punto di vista esperienziale sarebbe qualcosa di simile. “Avevo bisogno di studiare diversi tipi di insetti per un progetto a scuola, quindi stavo pensando a quali tipi di bug penso siano interessanti. Potevo vedere nella mia mente predare mantidi dai ricordi di vedere le loro foto, oltre a interagire con fisicamente, stavo ricordando statistiche e fatti su di loro mentre pensavo all’immagine dell’insetto, oltre a registrare il mio interesse per il soggetto dall’eccitabile attenzione che provavo in quel momento “.
Come lo spieghiamo in senso fisico, meccanico? Sappiamo che c’è stato un aumento dell’attività neuronale e sinaptica in quanto il cervello ha inviato ondate di attività neurale attraverso canali specifici e ha raccolto informazioni memorizzate e ha integrato nuove informazioni da esperienze precedenti, ma cosa è successo esattamente? Il cervello e il sistema nervoso si allontanano da campi delicati ma misurabili di elettricità, e la scienza moderna non ha modo di spiegare come tutto funzioni insieme, possono solo registrare i sintomi del pensiero, non spiegarlo (lo stesso con il magnetismo a proposito , prova a rintracciare un professore sulla meccanica esatta del perché / come funziona).
Quindi sappiamo che il cervello usa l’elettricità per “pensare”, ma cosa significa questo, e come si collega a ciò che conta quando decodifica la tua esistenza in questa realtà?
Ciò significa che il corpo è in grado di emettere e utilizzare campi elettrici o energetici. Se non capiamo come funziona, ma possiamo misurarlo, il corpo potrebbe non creare campi di energia che non sono stati in grado di misurare con la tecnologia moderna che non capiamo?
Il fatto che questi campi di elettricità nel corpo si accendono in fuochi chimici, in sostanza, ha pensato di creare energia? Mettiamo uno spillo in questo e andiamo avanti.
Immergiti nella composizione quantica dell’universo. Se veniamo dal livello macro e osserviamo la totalità dell’universo, per quanto comprendiamo in questo momento, è costituito da miliardi di miliardi di galassie. Queste galassie sono costituite da miliardi di trilioni di stelle e molte di queste stelle formano il proprio sistema con pianeti che orbitano intorno a loro. Molti di questi pianeti hanno anche lune, e insieme, ballano e creano un brillante sistema di connessione e coesione su vasta scala. Parti più piccole per sistemi più grandi che si collegano a sistemi più grandi, a sistemi più grandi, ecc …
Quando arriviamo dalla prospettiva macro alla nostra prospettiva, vediamo che il pianeta è costituito da molti sistemi da sistemi idrici, sistemi terrestri, sistemi di ghiaccio, sistemi d’aria in sistemi più piccoli che si occupano di prosperare nella vita come gli ecosistemi, le catene alimentari , gruppi di specie, gruppi di genere, ecc.
In tutti questi sistemi possiamo vedere come i pezzi più piccoli si colleghino direttamente agli aspetti più ampi della prospettiva esterna, ma senza che ciascuna parte completi il ​​suo ruolo, l’intero sistema fallirebbe.
Passando dalla nostra prospettiva più in profondità nel micro vediamo che ogni cosa vivente sul pianeta è creata da sistemi più piccoli. Gli animali, ad esempio, hanno sistemi ossei, muscolari, cutanei, nervosi, polmonari, digestivi e linfatici che formano l’intero organismo. Andando più in profondità in uno di questi sistemi, ad esempio la muscolatura, possiamo vedere che i muscoli sono tutti composti da cellule muscolari completamente diverse dalle cellule del pancreas o dalle cellule del midollo osseo, tuttavia si uniscono in un sistema più piccolo per creare quell’unico muscolo, che potresti non prestare molta attenzione ad esso ora, ma noteresti al 100% se smettesse di funzionare.
Andando più in profondità, vediamo che queste cellule sono costituite da catene proteiche, lipidi e amminoacidi disposti in diversi modelli che determinano quale tipo di cellula sarà. Andando ancora più in profondità, possiamo vedere che questi sistemi cellulari sono costituiti da gruppi di atomi che si raggruppano per creare le basi per quella particolare sostanza. Ancora più in profondità, possiamo vedere che gli atomi sono costituiti da protoni, neutroni ed elettroni, e anche più profondo di tutto ciò, vediamo che tutti questi pezzi più piccoli sono fatti di quark e anti-quark che si rompono ancora di più.
Ovviamente il modello parla da solo, tutti i frattali in sistemi più grandi e più piccoli di se stesso, ma deve esserci una base o qualcosa che compone tutto. Cosa rende tutto? Dove vanno a finire cose come l’elettricità, le onde di particelle, i neutrini e cose che non sono solide come forme diverse di luce, frequenza ed energia?
Semplice. Perché è tutta energia. La struttura atomica, nonostante sia incredibilmente complessa, è quasi completamente vuota. La massa all’interno di un atomo è letteralmente 99.999% non esistente, nel senso che se dovessi fisicamente soffiare un atomo fino alle dimensioni di uno stadio di calcio, i protoni, i neutroni e gli elettroni sarebbero circa le dimensioni di un centesimo.
I nostri scienziati molecolari ti diranno anche: “Non puoi toccare nulla, ma quello che sta accadendo è una collisione di forze, gli atomi non possono mai toccarsi veramente”.
La nostra realtà fisica è energia cristallizzata, o la frequenza cristallizzata è contenuta in uno schema / frequenza molto specifico.
Questo è quando riportiamo nella meccanica del pensiero. Generiamo energia con i nostri pensieri … Se sappiamo che il costrutto di base di ciò che costituisce la nostra realtà fisica è energia, allora in che modo la coscienza si adatta a questo? Qual è l’applicazione del pensiero per sperimentare all’interno della realtà? Bene, iniziamo ad esplorare l’esperimento di meccanica quantistica a doppia fenditura.
La bruciante domanda teorica quantistica del tempo era: “La luce è un’onda o una particella?” come è nato l’esperimento Double Slit. Per farla breve, la risposta è sì ad entrambe le domande. Mentre le onde di luce, suono o acqua venivano passate attraverso due strette fessure poste una di fianco all’altra, sullo schermo compariva un modello di interferenza sull’altro lato. La follia cominciò quando decisero di sparare un fotone (particella) attraverso le fessure, aspettandosi che lo schermo mostrasse un punto che attraversava l’una o l’altra fessura, quando apparve uno schema di interferenza, come se quella particella avesse attraversato entrambe le fessure simultaneamente.
Tuttavia non si ferma qui. Poiché è stato impostato come esperimento usando la probabilità come variabile, non hanno avuto modo di prevedere quale fenditura attraverserebbe la particella, creando così il modello di interferenza di un’onda. La stranezza cominciò sul serio quando misero i sensori davanti alle fessure per scoprire quale di loro avrebbe usato la particella e il risultato non era alcun modello di interferenza, o non agiva più come un’onda, ma una particella.
Hanno spostato i sensori dietro le fessure, più lontano dall’esperimento e ogni possibilità nel mezzo, e i risultati hanno mostrato il 100% delle volte che se c’era qualche osservazione diretta dell’anomalia quantistica, semplicemente non si verificava, o si comportava come se non esistesse. Solo quando non c’era un’osservazione diretta appariva il modello di interferenza.
Analizzato, questo mostra il miracolo di come funziona l’universo. Coscienza. Percezione di sè. Osservazione. Queste cose semplici possono alterare il comportamento e la struttura molecolare fondamentali.
Diventa ancora più strano però. Questa anomalia ha sconvolto le menti dei fisici quantici in tutto il mondo e, al fine di comprendere questo comportamento quantico inspiegabile, hanno escogitato un esperimento chiamato Esperimento a scelta ritardata.
Hanno posizionato cristalli avanzati in ogni fessura che dividono ciascun fotone che lo attraversa in due fotoni. La logica alla base di questo era che quando il fotone veniva diviso, uno andava a creare il modello di interferenza e l’altro si misurava contro il rivelatore.
Con loro stupore e frustrazione, non ha funzionato. Anche se il primo fotone colpisce lo schermo prima che la seconda particella venga rilevata, agisce ancora come il primo esperimento a doppia fenditura sotto osservazione, nel senso che solo il semplice atto di una coscienza che osserva un fotone può cambiare le sue proprietà dopo che è già accaduto.
Per quelli di voi che sono più visivi, questo è un video eccellente che spiega queste irregolarità quantistiche.
Quindi lascia che questo affondi per un po’. Il semplice atto di essere coscienti e di essere nell’atto di osservazione può spostare la struttura molecolare della realtà in cui esisti. Nel semplice stato di osservazione, cambiamo solo per essere. Quali sono le ramificazioni di essere in uno stato d’essere più attivo e attivo?
Questo ci porta al nostro prossimo punto. Cos’è la fede? La fede è convinzione o una fede così ferma nella verità di qualcosa che * SAPPI * che sia vero. Questo è uno stato molto diverso dal solo pensare. Questo non è solo energia generata, ma energia generata che ha un’applicazione …. La fede è energia applicata … energia in applicazione.
Prendiamo ad esempio il famoso miracolo della preghiera. Le religioni di tutto il mondo hanno uomini, donne e bambini che pregano regolarmente per un potere superiore con la piena fiducia che non vengano solo ascoltati, ma anche loro riceveranno risposta.
In un universo in cui il costrutto di base è una forma cristallizzata della stessa energia che crei con i tuoi pensieri, credenze e sentimenti interni, qualcosa che * SAI * sta per accadere, spesso lo farà.
Questo toglie la natura miracolosa di questo? Affatto! Se mai, questo dovrebbe aprire gli occhi al potenziale assoluto di ognuno di noi e alla capacità di creare veramente ciò che desideriamo sperimentare qui sulla Terra. Ancora più importante, questo dovrebbe rendere molto evidente la nostra connessione diretta con l’universo al di fuori di noi.
Ora iniziamo a muoverci verso qualcosa di incredibilmente importante da riconoscere come coscienza energetica all’interno di un corpo fisico. La prima legge della termodinamica afferma che nulla può essere veramente distrutto, trasformato solo in un altro stato.
Questa non è solo una legge fisica, ma universale. L’energia che accende la vita dentro il tuo corpo, l’essenza di te non può essere distrutta, solo trasformata. Ciò significa che la morte in un corpo fisico è solo quella … una morte fisica. L’energia dell’anima può solo trasformarsi e andare avanti da lì.
Spezzare questo verso enuncia l’assurdità di una delle più grandi paure umanistiche … la paura della morte. Non c’è un grande finale quando moriamo. Invece, questa è una grande trasformazione, una metamorfosi nella fase successiva del tuo viaggio. Mentre il tuo corpo fisico inizia a perdere la funzione e la tua coscienza scivola via dalle stive del tempio che hai vissuto in tutta la tua vita, il tuo stato di essere impone il prossimo ambiente che sperimenterai.
Lo ribadisco. Il tuo stato di essere, il tuo stato emotivo / mentale / energetico, determinerà l’ambiente che sperimenterai mentre passerai in una forma energetica. Se sei terrorizzato di morire, che realtà stai creando mentre passi attraverso lo spazio che tutti noi dobbiamo affrontare? Se credi veramente di andare all’inferno per provare la dannazione … stai andando in un posto o lo stai creando?
Comprendiamo già che il semplice atto di osservazione opera direttamente nell’universo molecolare. È interessante notare come le interazioni con diversi stati dell’essere come la fede, la felicità, la concentrazione, la tristezza, l’estasi o anche qualcosa come i cicli REM del sonno rimangano annebbiati e non c’è stata quasi nessuna ricerca scientifica su questi argomenti nell’influenza della coscienza nel mondo.
Una volta arrivati ​​a un punto in cui ci stiamo rendendo conto che c’è molto di più nella nostra realtà di quanto appare in superficie, iniziamo a sentire cose come “entanglement quantico”, che poi tutto spegne le porte di ciò che pensavamo e sapevamo era reale
L’entanglement quantico è definito come “Un fenomeno quanto-meccanico in cui gli stati quantici di due o più oggetti devono essere descritti facendo riferimento l’uno all’altro, anche se i singoli oggetti possono essere separati spazialmente.”
Questo è un po ‘un boccone, ma lasciamolo abbattere. Se due particelle sono coinvolte nell’entanglement quantico, non ci sono particelle “due”. Il punto A e il punto B non esistono, c’è solo il punto AB, che esiste in entrambi i posti allo stesso tempo. La parte pazzesca di questo è il fatto che puoi studiare ogni particella nelle sue posizioni “Punto A” e “Punto B” come separate l’una dall’altra in tutte le apparenze, eppure ciò che accade a uno accade all’altro indipendentemente da quanto distanti tra loro può essere, essere che due pollici o due anni luce. Quello che esiste in un posto esiste nell’altro come un unico oggetto.
Sapendo a livello quantico che il tempo è irrilevante perché la coscienza può annullare cose che sono già accadute (esperimento con doppia fenditura), e attraverso l’entanglement quantico c’è la possibilità per noi di essere letteralmente connessi in ogni singolo aspetto della materia fisica ovunque e ogni volta, noi iniziare a vedere il potenziale per la coscienza umana in un regno fisico.
Questa conoscenza è buona e buona per iniziare a capire, comunque dov’è l’applicazione pratica? Cosa facciamo con questa conoscenza per applicare praticamente queste informazioni alla saggezza esperienziale? Nella nostra vita di tutti i giorni?
Innanzi tutto, è il riconoscimento del tuo stato interiore di essere. È il tuo stato naturale quando fai un controllo interno distratto, disperso, non focalizzato e generalmente non si sente positivo o in salute?
Questo va oltre la semplice domanda se ti senti bene, questo comporta il superamento della mente pensante e l’andare direttamente nelle sensazioni del corpo. Sei dolorante, c’è tensione, sei a tuo agio nella tua pelle? Sei emotivamente agitato, abiti in posti che non sono ADESSO?
Queste sono le domande importanti da porre quando la coscienza inizia a riconoscere la connessione diretta tra lo stato interno dell’essere e il mondo esterno, che è illusorio, falso e vuoto.
Quello che ne consegue è una scelta semplice. Scegliere le cose che si sentono bene e scegliere le cose che non si sentono bene. Cose che non ci sentiamo bene proviamo istintivamente ad evitare, semplicemente perché il dolore è spiacevole. Questo è molto più profondo del semplice dolore fisico. Il dolore emotivo e mentale spesso può essere molto più doloroso del danno fisico. Sorprendentemente, quando guardiamo al modello generale della coscienza umana nella nostra società in questo momento, vediamo le persone fare delle scelte dirette che li mettono in incredibili livelli di stress, dolore emotivo, mentale e persino, a volte, fisico.
Le cose che fanno stare bene, ci istintivamente gravitano verso. I recettori della dopamina nel cervello inondano di attività mentre i nostri centri piacere / ricompensa sono attivati ​​mentre i nostri corpi sono pieni di ormoni buoni e cocktail chimici organici. Rilascio e soddisfazione a tutti i livelli, emotivo, mentale e fisico si sentono sempre fenomenali e naturalmente, penseremmo che la scelta più ovvia sarebbe quella di scegliere ciò che ci fa stare bene, ma mentre ci guardiamo attorno, ci rendiamo conto che questa non è la visione generale.
Riconoscendo in che modo direttamente ogni coscienza umana è connessa al mondo micro / macro intorno a loro, iniziamo a vedere un modello emergente.

Fine 1 Parte

Autore Eric Raines, 31 gennaio 2018.
Fonte: http://www.stillnessinthestorm.com/
Fonte: http://ascensionwithearth.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...