Niente è Solido e Tutto è Energia

È stato scritto prima, più e più volte, ma non può essere enfatizzato abbastanza. Il mondo della fisica quantistica è un mondo misterioso, che fa luce sulla verità sul nostro mondo in modi che sfidano la struttura esistente della conoscenza accettata.
Ciò che percepiamo come il nostro mondo materiale fisico, non è affatto fisico o materiale, anzi, è lontano da esso. Questo è stato dimostrato più e più volte da più Nobel per la pace (tra molti altri scienziati in tutto il mondo) fisici, tra cui Niels Bohr, un fisico danese che ha dato un contributo significativo alla comprensione della struttura atomica e della teoria dei quanti.

“Se la meccanica quantistica non ti ha profondamente scioccato, non l’hai ancora capito. Tutto ciò che chiamiamo reale è fatto di cose che non possono essere considerate reali. “

All’inizio del Novecento, i fisici hanno iniziato a esplorare la relazione tra energia e struttura della materia. Nel farlo, la convinzione che un universo materiale fisico newtoniano che era al centro del sapere scientifico era stato abbandonato, e la consapevolezza che la materia non è altro che un’illusione l’ha sostituita. Gli scienziati hanno iniziato a riconoscere che tutto nell’universo è fatto senza energia.

“Nonostante l’impareggiabile successo empirico della teoria quantistica, la stessa suggestione che possa essere letteralmente vera come descrizione della natura è ancora accolta con cinismo, incomprensione e persino rabbia.”

I fisici quantici hanno scoperto che gli atomi fisici sono costituiti da vortici di energia che ruotano e vibrano costantemente, ognuno dei quali irradia la propria firma energetica unica. Pertanto, se vogliamo davvero osservare noi stessi e scoprire ciò che siamo, siamo davvero esseri di energia e vibrazione, che irradiano la nostra unica firma energetica: questo è un fatto ed è ciò che la fisica quantica ci ha mostrato più e più volte. Siamo molto più di ciò che percepiamo noi stessi, ed è ora che iniziamo a vedere noi stessi in quella luce. Se osservassi la composizione di un atomo con un microscopio, vedresti un piccolo, invisibile vortice simile a un tornado, con un numero di vortici di energia infinitamente piccoli chiamati quark e fotoni. Questi sono ciò che costituisce la struttura dell’atomo. Mentre ti concentri sempre più vicino sulla struttura dell’atomo, non vedresti nulla, osserveresti un vuoto fisico. L’atomo non ha una struttura fisica, non abbiamo una struttura fisica, le cose fisiche non hanno alcuna struttura fisica! Gli atomi sono fatti di energia invisibile, non materia tangibile.

“Passa oltre e accetta l’inarrivabile conclusione. L’universo è immateriale – mentale e spirituale “

È piuttosto l’enigma, non è vero? La nostra esperienza ci dice che la nostra realtà è costituita da cose materiali materiali e che il nostro mondo è un obiettivo oggettivo indipendente. La rivelazione che l’universo non è un insieme di parti fisiche, suggerito dalla fisica newtoniana, e deriva invece da un intreccio olistico di onde di energia immateriale, deriva tra l’altro da Albert Einstein, Max Planck e Werner Heisenberg.

Il ruolo della coscienza nella meccanica quantistica
Cosa significa che la nostra realtà materiale fisica non è affatto fisica? Potrebbe significare un numero di cose, e concetti come questo non possono essere esplorati se gli scienziati rimangono entro i confini dell’unico mondo percepito esistente, il mondo che vediamo. Come avrebbe detto Nikola Tesla:

“Il giorno in cui la scienza inizia a studiare i fenomeni non fisici, farà più progressi in un decennio che in tutti i secoli precedenti della sua esistenza”.

Fortunatamente, molti scienziati hanno già fatto il salto e hanno già messo in discussione il significato e le implicazioni di ciò che abbiamo scoperto con la fisica quantistica. Una di queste potenziali rivelazioni è che “l’osservatore crea la realtà”.
Una conclusione fondamentale della nuova fisica riconosce anche che l’osservatore crea la realtà. Come osservatori, siamo personalmente coinvolti nella creazione della nostra realtà. I fisici sono costretti ad ammettere che l’universo è una costruzione “mentale”. Il fisico pionieristico Sir James Jeans ha scritto: “Il flusso di conoscenza si sta dirigendo verso una realtà non meccanica; l’universo comincia a sembrare più un grande pensiero che come una grande macchina. La mente non sembra più un intruso accidentale nel regno della materia, dovremmo piuttosto chiamarlo il creatore e il governatore del regno della materia. (R. C. Henry, “The Mental Universe”; Nature 436: 29, 2005).
Un grande esempio che illustra il ruolo della coscienza nel mondo materiale fisico (che sappiamo non essere così fisico) è l’esperimento della doppia fenditura. Questo esperimento è stato usato più volte per esplorare il ruolo della coscienza nel plasmare la natura della realtà fisica.
Un sistema ottico a doppia fenditura è stato utilizzato per testare il possibile ruolo della coscienza nel collasso della funzione d’onda quantica. Il rapporto tra la potenza spettrale a doppia fenditura del modello di interferenza e il suo potere spettrale a singola fenditura era previsto diminuire quando l’attenzione era focalizzata verso la doppia fenditura rispetto a quella lontana da esso. Lo studio ha scoperto che i fattori associati alla coscienza, come la meditazione, l’esperienza, i marcatori elettrocorticali dell’attenzione focalizzata e fattori psicologici come l’apertura e l’assorbimento, erano significativamente correlati nei modi previsti con perturbazioni nel modello di interferenza a doppia fenditura.
Questo è solo l’inizio. Ho scritto un altro articolo all’inizio di quest’anno che ha molte più informazioni di fonte in merito al ruolo della coscienza e del nostro mondo materiale fisico: 10 Studi scientifici che dimostrano la coscienza possono alterare il nostro mondo materiale fisico.
Qual è il significato?
Il significato di questa informazione è per noi di svegliarsi e renderci conto che siamo tutti energia, che irradia la nostra firma energetica unica. Sentimenti, pensieri ed emozioni giocano un ruolo vitale, la fisica quantistica ci aiuta a vedere il significato di come ci sentiamo tutti. Se tutti noi siamo in uno stato d’amore pacifico dentro, senza dubbio avrà un impatto sul mondo esterno che ci circonda e influenzerà il modo in cui gli altri si sentiranno altrettanto bene.

“Se vuoi conoscere i segreti dell’universo, pensa in termini di energia, frequenza e vibrazione.” – Nikola Tesla.

Gli studi hanno dimostrato che le emozioni positive e l’operare da un luogo di pace dentro se stessi possono condurre a un’esperienza molto diversa per la persona che emette quelle emozioni e per chi le circonda. A livello subatomico, la frequenza vibratoria cambia la manifestazione della realtà fisica? Se sì, in che modo? Sappiamo che quando un atomo cambia il suo stato, assorbe o emette frequenze elettromagnetiche, che sono responsabili del cambiamento del suo stato. I diversi stati di emozioni, percezioni e sentimenti si traducono in diverse frequenze elettromagnetiche? Sì! Questo è stato dimostrato. Siamo tutti collegati.

“Lo spazio è solo un costrutto che dà l’illusione che ci siano oggetti separati” –
Dr.Quantum.

Autore Arjun Walia
Fonte Originale: Collective Evolution.com
Fonte: http://howtoexitthematrix.com/2018/03/06/nothing-is-solid-and-everything-is-energy/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...