Hector e Sóss

Alcuni secoli fa c’era un piccolo villaggio di circa 10 persone. Una specie di re che guidava quel popolo e, accanto a lui, erano sua moglie e suo figlio. Un po ‘ più lontano da lì c’erano piccoli villaggi di contadini intorno a quel villaggio.

Nella casa di uno di questi contadini, una ragazza, intorno ai suoi 20 anni, lottava ferocemente per sfuggire al tentativo di abusi sessuali che suo padre provava contro di lei. Aveva un coltello nelle sue mani e stava cercando di intimazione perche ‘ cedesse a quello che voleva. Eppure la ragazza era determinata e indomabile. In mezzo alla lotta, e ‘ stata ferita sul viso con la lama affilata di quel coltello. Anche piccola, e ‘ riuscita a cavarsela da quell’incubo ed e ‘ scappata via. Dopo molto camminare da sola sulla strada con la sua faccia con un taglio significativo, ha incontrato un ragazzo che veniva a cavallo. L’ ha vista e subito si è fermata e si è avvicinata a lei.

Verso di lei, disse: ciao! Dove vai, ragazza? Aspetta, sei ferita! Quello che lei ha borbottò: quello che fai da queste parti, tu non sei di queste parti, hai un modo di nobile e conosco gente come te.

Era il figlio di colui che dirigeva il villaggio, un principe. ” ho degli amici qui ha detto. Aveva davvero degli amici tra i contadini, alcuni di loro coltivavano i semi per quel regno e il principe Hector li visitava. “cosa le è successo ragazza, lasci che l’aiuti”. sembrava molto brava, ma in quel momento, un’aria di tristezza gli ha preso, non ha detto una sola parola. Mi ha avvicinato più di lei e ha preso un pezzo dei suoi tessuti da cedere e lo ha piegato per metterlo sulla sua ferita! “No, va il tuo panno”, ha detto. Ha fatto in modo di non ascoltare e ha continuato la manovra. Erano molto vicini quando i loro sguardi si sono incrociati. Un sole d’estate, a mezzogiorno, sull’Arizona, avrebbe il suo bagliore offuscato dal bagliore negli occhi dei due. Il cuore di Hector suonava la più bella orchestra dei timpani. Il cuore di sóss sentì per la prima volta qualcosa che gli fece affiorare un intero giardino di gigli. Quel momento sembrava durare l’eternita ‘, finche ‘ la mano di sóss ha allontanato Hector. “grazie”, ha detto. Ha iniziato a camminare e lui le ha chiesto: ” dove stai andando? “non lo so e non è della sua importanza”, balenò lei. Lascia che ti aiuti! Lascia che ti porti in citta ‘, li ‘ avrai tutta l’attenzione che ti serve “. lei ha continuato a camminare. Ha preso il suo cavallo e si è fermato al suo fianco, è sceso dalla stessa e ha chiesto di essere di nuovo con lui. Stanca e senza meta, ha considerato la sua richiesta e ha deciso di salire sul cavallo. “toglimi le mani di dosso, pensa che non so salire da sola”, ha detto quando hector gli ha tenuto la vita per aiutare in salita. Sóss, era molto ferita emotivamente, più sembrava una pantera ferita e acuada, pronta a usare i suoi artigli se qualcuno la minacciasse. Hanno seguito il villaggio. Arrivati li ‘, ha ricevuto tutte le cure ed e ‘ rimasta, in quello che si puo ‘ chiamare, la grande residenza del re.

Dopo otto giorni, sotto la cura di quelle signore conoscono delle erbe, Sóss aveva già la sua ferita cominciando a guarire. Ha detto che voleva andarsene. Hector ha cercato di convincerla a restare ancora un pò,almeno finche’ non si e’ completamente ripristinasse. Tutti in casa hanno appoggiato l’idea di Hector. Sóss ha deciso di restare ancora qualche giorno. Quello stesso giorno, ai primi bagliori del crepuscolo, lei era sul balcone della sua stanza, passando le dita per il suo bracciale di stoffa con una stella ricamata che sua madre vi aveva dato subito prima di avrai. Guardava il sole mentre si buttare dietro l’orizzonte, quando un colpo alla porta l’ha tolta da quel momento. ” la tavola è servita, andiamo a cena?” era la voce di Hector. “non ho fame”, ha risposto. ” potrei almeno farmi compagnia al tavolo, quindi?”. e ‘ andata alla porta e l’ha aperta. Eccolo lì, prostrato davanti a lei con un gran sorriso! “non hai bisogno della mia compagnia, ci sono un sacco di belle ragazze laggiù pronte a fare compagnia”. ha detto in tono brusco! “se avessi voluto stare con loro non sarei qui a chiamarla”, ha detto. Non ha potuto contenere un piccolo sorriso di soddisfazione nell’angolo della bocca, ma presto è tornata a diventare seria. “va bene, l’accompagno”. lui gli ha dato il braccio e lei lo ha trattenuto e seguito al tavolo da pranzo. Il Padre di Hector non riusciva a mascherare la soddisfazione di vedere suo figlio accanto a Sóss. Non aveva mai visto quel bagliore negli occhi di Hector. Hanno mangiato abbastanza e hanno preso più vino del solito quella notte. Tutti si sono divertiti. Alla fine della serata, Hector accompagnò Sóss nella sua stanza, con un po ‘ di resistenza, ma ha permesso la sua compagnia. Lui la mise rispettosamente nel suo letto e gli ha sussurrato “la buona notte”. Hector si girava per uscire quando era sorpreso da una mano piccola che gli teneva il polso. Il suo cuore ha accelerato. Sóss l’ha tirato! Loro i campi più fiorite che possa essere mai esistito da qualche parte in quell’universo e correndo per lui, se hanno giocato in mezzo ai fiori!

Si sono sposati. C’era cosi’ tanto amore tra di loro che sembrava uscire scintille di tanta energia. I suoi occhi sembravano inumiditi col miele, di tanta dolcezza che avevano. Dopo qualche anno, Hector aveva bisogno di ritirarsi in un lungo viaggio. Quasi 9 mesi, contando l’andata e il ritorno. Al ritorno ha trovato Sóss con un pancione, in procinto di dare la luce. Lei lo aspettava con un largo sorriso e molti motivi per festeggiare. Eppure ha visto un’aria pesante sul volto di Hector quando l’ha vista. Non ci è voluto molto per esternare: ” come hai potuto farmi questo? Mio Dio, l’ho visto succedere ad altri, escono e quando tornano trovano le loro mogli incinte!” esclamò lui. A giudicare dal fatto che Sóss era rimasto con un altro uomo e che sarebbe stata incinta di questo. Sóss era estremamente ferita da quella reazione / accusa di Hector. ” non lo farei mai, Hector!”… lacrime scorrevano dai tuoi occhi. Lui lo pensava di Sóss, perché lui stesso, durante quei 9 mesi di viaggio, aveva a che fare con due ragazze. I giorni sono passati e il bambino è nato. Lunis, è il nome che gli hanno dato. Hector non se n’e ‘ andato, ha deciso di restare e badare a loro. In fondo lui sapeva che quel bambino era suo, incantava a guardarla, ma un sentimento di pentirvene per essere rimasto con quelle ragazze e per giunta, aver accusato Sóss in quel modo, ma allo stesso tempo un senso di indignazione anche Lo prendeva. E ‘rimasto freddo per un po’ di tempo, con tutto quello che gli si divorando dentro. Anche Sóss era molto triste. Ad un certo punto, la scintilla d’amore che li ha uniti, e ‘ sbocciata di nuovo per un attimo e hanno avuto un piccolo barlume di cio’ che provavano veramente l’uno per l’altra. Eppure una macchia era rimasta nei cuori di quei dolci esseri. Non riuscirono piu’ a sostenere quella quanto riguarda senza fine che provavano l’uno per l’altra.

Quando si sono sposati sono diventati i nuovi “Re e regina” che si occupavano di quel popolo. All’inizio le decisioni importanti venivano prese nell’armonia, quantoriguarda e saggezza di quella giovane coppia. Sóss e Hector erano in perfetta sintonia. Tuttavia, dopo quell’evento catastrofico nella loro vita, hanno perso la sintonia e le decisioni prima prese in modo semplice e amorevole, hanno avuto grande difficoltà ad essere prese. Uno squilibrio si è installato lì, hanno cominciato ad avere molti attriti, risultato del grande dolore che sentivano. Il popolo ha iniziato a ricevere l’energia di squilibrio che reverberava direttamente da Hector e sóss. Il villaggio cominciò a dividersi, opinioni contrastanti cominciarono ad emergere e la pace, prima regnante, era scomparsa da quel posto!

La grande massa di quel villaggio era composta da pleiadianos e Hector e sóss avevano una responsabilità di riscatto karmico con quel popolo, tuttavia, questa missione era stata duramente colpita, in quanto avrebbero bisogno di essere in piena armonia in modo che anche il popolo potesse essere guidato in questa Energia sublime.

Molti pleiadianos che abitavano quel villaggio, tra cui hector e sóss, fanno parte del movimento caiel / coiel (vedi: http://www.sementesdasestrelas.com.br/2017/11/quem-sao-caiel-e-coiel-mencionados-pelo.html), e sono oggi incarnati all’interno del pvse. Il P1 chiama tutti questi pleiadianos e affini in modo che sposteranno le loro potenti energie transmutadoras per illuminare questa linea di tempo. Una volta che la linea Hector / Sóss è illuminata, l’energia anche anche sulla linea in illuminazione di caiel / coiel e conseguente, sulla griglia planetaria. Un geometrico sacro creato per aiutare / amplificare questo processo di illuminazione. Questo verrà visualizzato come immagine di questo messaggio.

Forza, maestri! Insieme siamo sempre più forti!

Gratitudine sempre, maestri carissimi, per le vostre intenzioni positive!

È fin dove Gesù mi permette di vedere e trasmettere.

Gabriel Rl

Fonte: http://www.sementesdasestrelas.com.br/2018/03/hector-e-soss.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...