Benedizioni Celesti

Messaggio da Santa Chiara
Quello di cui vengo a parlare è celebrare con te la tua Ascensione. E tu dici “Bene, Chiara, che aspetto ha?” E quello che ti dico – non avevamo specchi nella nostra comunità, ma tu sì! – Allora, quello che ti dico: “Se desideri vedere come appare un Sé Asceso, guardati allo specchio e guardati l’un l’altro, unisciti e festeggia, e continua ad andare avanti!

Linda Dillon: Canale per the Council of Love
Suzanne Maresca: Ospite, InLight Universal

Santa Chiara: saluti, io sono Chiara.

Suzi: benvenuto.

St.C: E benvenuto a te, a ciascuno di voi. E sì, ti porto il dono della chiarezza. È il mio omonimo, è la mia essenza, ed è la forza, la bellezza e la meraviglia di chi sono, e chi sono sempre stato e chi continuo ad essere. E quindi ti invito a viaggiare con me questo giorno e tutti i giorni.
No, non mi presento come arcangelo o maestro, ma piuttosto come compagno di viaggio in questo magnifico viaggio d’amore di nuovo alla Madre, sempre, e in compagnia non solo del mio amato Francesco ma in compagnia di Yeshua, sì, di Gesù.
E come il canale ha menzionato, questo è il giorno festivo ufficiale dell’Ascensione, ed è per questo che ho chiesto di venire a parlare con voi. Non è solo per celebrare e celebrare l’ascensione di Yeshua. Significa segnare e celebrare e condividere con voi le intuizioni della vostra ascensione e affinché accettiate, abbracciate e sì, amati, che incarniate il vostro Sé asceso.
Quando ho camminato sulla Terra come Clare (il mio nome adottato), mi sono allontanato in molti modi – sia Francis che io ci siamo allontanati dal mondo o da ciò che è stato definito ‘il mondo’. Ci siamo allontanati dallo sfarzo, dalla cerimonia e dall’artificialità di quelle società. Ci siamo allontanati, non in disdegno, disperazione o addirittura rifiuto, anche se mio padre non sarebbe d’accordo!
Ci siamo allontanati dal mondo per scoprire veramente il mondo, e in quello per scoprire me stesso – non attraverso l’orgoglio o l’artificio ma nella connessione con Tutto, con il pianeta, con Gaia, colei che chiami Gaia, con le piante e con il animali e alla mia comunità.
Molto è detto – e correttamente così, a proposito; i racconti sono abbastanza accurati – ma molto è stato fatto del mio amore, che è vero, di Francis, e potrei dire il suo amore per me. Ma il nostro punto di congiunzione, il nostro punto di connessione, è stato veramente il nostro amore per Gesù. Ci ha permesso, in questo luogo di congiunzione, di unirci alla Coscienza Cristica, di unirci all’amore.
E non era compartimentato. Non era “questo è il mio amore per Francis, questo è il mio amore per me stesso, questo è il mio amore per la comunità, questo è il mio amore per Madre Terra”. Tutto è diventato una cosa, ed è stato un forte, amorevole, premuroso, ricco – ricco, ricco, ricco – vita.
Mi sono ritrovato ad allontanarmi dal mondo in cui ero nato e venuto a conoscenza, perché era ultra-restrittivo. Era la realtà esterna della famiglia, degli amici, della società che cercava di definirmi. Ero molto ribelle e, miei amati, la ribellione può essere una cosa molto positiva!
Molti di voi, i miei familiari e amici, le mie sorelle e i miei fratelli, hanno anche scelto ciò che alcuni vedrebbero e ciò che a volte avete espresso come un viaggio ribelle. È questa determinazione, testardaggine, a trovare veramente la tua strada, non come definita dall’istituzione o dalla struttura o persino dalla famiglia, persino dalla famiglia che ami e adori.
Questo percorso di lightworker / lightholderer, questo percorso dell’Ascensione, non è stato un percorso che è stato seguito da molti o spesso, quindi stai aprendo nuovi orizzonti. E quando dico questo, sì, è vero, tutti quelli che sono sul pianeta sono stati a conoscenza di questa situazione prima del ritorno come parte dei tuoi contratti, ma alcuni hanno – molti! – Sono rimasto addormentato e va tutto bene.
Ma chi vengo a parlare veramente a questa notte sono quelli di voi che non sono addormentati e che sono consapevolmente completamente svegli, che stanno seguendo questa via dell’Ascensione, e sia intellettualmente che mentalmente, emotivamente e spiritualmente, cercando di capirlo!
Perché ci sono state molte cose dette e molte scritte e molti aggiustamenti e ritocchi di tempo lungo la strada – e voi avete perseverato. E non hai semplicemente perseverato in un modo di sopravvivere, di un passo in avanti. Hai perseverato, espanso e accettato le armonizzazioni di frequenza che, sì, ovviamente sono state incoraggianti ma anche difficili nei momenti fisici, mentali ed emotivi.
E hai sentito il tuo cuore gonfiarsi, e mentre molti di voi non sono stati levitati fisicamente – miei cari, avete levitato singolarmente e collettivamente. Ora, io non vengo a parlare di separazione, ma diamo il riconoscimento e l’incoraggiamento dove è dovuto perché hai levitato attraverso le dimensioni.
E come hai fatto, hai teso la mano, hai esteso te stesso letteralmente ed eticamente a coloro che si sono lasciati alle spalle e hai detto: “Vieni, vieni, vieni!” E a volte ti hanno afferrato la mano in allegria, ea volte loro sono stati calci e urla. Ma questo è il lavoro, cioè il viaggio dell’Ascensione, e sicuramente è il percorso del wayshower.
Tu stai facendo, e hai fatto, e farai un lavoro esemplare con e per il nostro amato Yeshua, con e per la nostra amata Madre. Non mi sono più impegnato con quel mondo che mi ero lasciato alle spalle. Non era che il mio amore per la mia famiglia, i miei amici, fosse estinto; sicuramente non lo era, ma il mio percorso in quella vita era lasciarmi alle spalle.
E molti di voi hanno lasciato quelli che non capiscono, quelli che non desiderano partecipare, quelle vecchie strutture, quei vecchi sistemi di credenze, quelle false griglie e paradigmi – che avete lasciato indietro e che è stato necessario per la vostra Ascensione.
Sei nella tua Ascensione, amati!
Ma cosa ci aspetta? Ti impegnerai nuovamente. Questo è il tuo percorso, non solo tirando su e tirando avanti e mostrando che c’è un percorso diverso, e creando e co-creando con noi e con l’altro Nova Earth e il modo in cui è sempre stato destinato ad essere. Ma in quella creazione del nuovo, molti di voi si impegneranno nuovamente con ciò che si pensa come il vecchio, come ciò che è in transizione. Non si tratta di abbattere o vedere la polvere in polvere, cenere in cenere, istituzioni in rovina. Stai salvando e riesumando ciò che è buono, ciò che è intero, ciò che è utile, ciò che dovrebbe essere salvato – sì, lasciando che il resto vada.
Questa sarà una sfida per molti di voi, ma capirete anche che non vieni come persona – e intendo “persona”, non intendo angelo luminoso, non intendo anima, non intendo coinvolgimento inconscio – I significa la persona, nella forma, nella bellezza, nell’amore, nella gioia, nella purezza. Ti impegni come persona, mai nel giudizio, ma in raffinato discernimento, equilibrio raffinato, autorità divina e conoscenza divina di ciò che rimane e di ciò che accade.
E tu fai questo con l’autorità di costruire nel nome della Madre, non nel nome di interessi privati ​​o interessi personali – e Dio proibisce, letteralmente, l’abuso di autorità. Lo fai per costruire una nuova forma di comunità.
Vedete, quando io e Francis abbiamo costruito comunità, era così prezioso, e abbiamo tenuto a bada il mondo esterno. Eravamo molto protettivi perché sapevamo dei pericoli e delle distrazioni e volevamo concentrarci su ciò che era puro, ciò che non era una distrazione. E così, sì, ho combattuto [ridacchia] con quelli che vorrebbero penetrare nella nostra comunità e influenzare il nostro modo di vivere, e il nostro modo di lodare, e il nostro modo di pregare, e il nostro modo di meditazione. E questo era appropriato – e necessario, a proposito – per quel tempo e quel luogo.
E molti di voi avranno, e avranno, comunità simili di cui siete protettivi, che non volete essere influenzati o usurpati da queste forze esterne – e noi lo sosteniamo e lo promuoviamo e lo incoraggiamo. Ma anche in questo, lascerai quelle comunità insulari e ti impegnerai con il collettivo più grande.
E rifletterete su di loro: com’è fatta una comunità d’amore? Come si comporta? Come agisce? Come influenza? Come si crea? E come crea in modi tangibili che servono il collettivo, in modo che quell’esempio di ciò che la vera comunità si espande si espanda e si espanda fino a quando non è la norma, fino a quando quell’interesse privato, personale e avido non è semplicemente più – e dove il flusso e riflusso, i controlli e gli equilibri della comunità guariscono e aiutano quando un individuo ha un lasso di tempo, che sia tra un anno o dieci anni, è un momento momentaneo quando desiderano ottenere il controllo o agire in falsa autorità su un altro .
Tu, nel tuo io ascendente, in questo periodo dell’Ascensione, in questo periodo di transizione così estrema dove ci pensi dove non solo le società si scontrano e si mescolano, ma culture letterali e influenze planetarie e influenze interplanetarie, non solo collisione ma intreccio , trovando il terreno comune – sei veramente i costruttori, non solo gli esecutori … sembra un compito … ma tu sei il tessitore del nuovo.
C’erano momenti in cui la comunità di Francesco e la nostra comunità si riunivano per uno scopo sacro, a volte per costruire una chiesa, a volte semplicemente per pregare, meditare e condividere un pasto. Ci riuniremmo non per forzare o oscurare, ma per tessere e condividere veramente la gioia, condividere le intuizioni, condividere le lotte a volte. Ma poi ci separeremmo e andremo a ritirarci e fare rifornimento e ri-raccogliere le nostre energie. E così sarà con te.
Andrai nella più ampia comunità per condividere intuizioni e saggezza, crescita, costruzione e molti pasti, ma non pensare che non lo farai più e più volte, con lo scopo e l’orchestrazione divina, la ritirata. Tutti gli esseri hanno bisogno di quella comunità più insulare, e sì, nella tua società, di ciò che si chiama “il suo nido, la sua casa, il suo spazio sacro” o la tua cerchia interiore che ti nutre, che ti sostiene, che ti ama, che sa tu, che ti ama. Non nega l’intero più grande, ma ti rinnova e ti permette di crescere e poi reinserirsi e poi ritirarsi.
Non è che la crescita non avvenga e non possa avvenire mentre sei nel più grande impegno, ma tutti gli esseri seguono i cicli della vita, che si tratti della marea o della luna o del giorno. C’è un flusso e riflusso e incombe su ogni essere di sapere e onorare ciò che quel ritmo è, perché essere in quel flusso e riflusso ti permette, nel tuo modo unico e nella tua comunità unica, di contribuire di conseguenza. E ti permette di essere in equilibrio, e l’equilibrio raffinato, del tuo sé ascendente / ascendente.
La parte emotiva, e quella spirituale, e anche la parte fisica di me, desideravano essere sempre in compagnia di Francesco, in quello spazio congiunto euforico. Eppure, sapevo anche, come lui, che c’era bisogno della sacralità dello spazio individuale, privato, sacro, perché avrei semplicemente riacquistato semplicemente la sua luce e il suo amore. E la sfida di questo e la sfida dell’unione sacra, amici miei, è che dimentichi la tua luce sacra, dimentichi la tua ascensione e espansione. Quindi è quell’equilibrio, quel flusso e riflusso.
Ma quello di cui parlo è celebrare con te la tua Ascensione. E tu dici “Bene, Chiara, che aspetto ha?” E quello che ti dico – non avevamo specchi nella nostra comunità, ma tu sì! – Quindi, quello che ti dico: “Se desideri vedere come appare un Sé Asceso, guardati allo specchio e guardati l’un l’altro, unisciti e festeggia, e continua ad andare avanti!”
Carissimo cuore, Suzi, dove vorresti iniziare?

Suzi: Oh, grazie. Okay, quindi una cosa – quelle che hai menzionato che rimangono addormentate, mentre le nostre responsabilità ruotano attorno a fare il nostro lavoro personale, in quanto collettività abbiamo davvero preoccupazione per ciò che accade con loro mentre il resto di noi attraversa la nostra ascensione. Puoi parlarci, per favore?

St.C: Beh, certo, non si tratta di lasciarli indietro! Ora non si tratta nemmeno di interferire con il libero arbitrio. Non puoi ignorare il libero arbitrio. Questo è il crimine più atroce e porta alla guerra e alla devastazione.
Ma soprattutto come donne, e sì, parlo alle donne, e questo era parte della ragione per la nostra comunità perché, in quel momento, c’era sicuramente un paradigma dell’autorità e dell’abuso dell’autorità degli uomini. E Francis – e io, ma lui mi ha insegnato, ed ero testardo! – Era molto consapevole di questo paradigma e parte del nostro viaggio e parte del nostro lavoro insieme era quello di rompere questo paradigma. E lo abbiamo fatto, comunque.
Ora sei nella fase successiva, nel vero re-ancoraggio del Femminile Divino e nell’onorare il Femminile Divino sul pianeta, e questa è una porzione chiave che a volte viene trascurata. Non stiamo parlando solo di essere donne; stiamo parlando dell’ancoraggio del Femminile Divino in tutto, maschio / femmina / transessuale, non importa.
Ma come donne, non lo siamo, in virtù della società anche nel tuo tempo, non siamo abili nell’apprendere, usare e fare in modi gentili, concilianti, fiduciosi, espansivi, comprensivi, compassionevoli … la lista continua?
Ma le donne, in particolare, sono molto abili nel raggiungere coloro che dormono e gentilmente svegliandoli, non in modi che dicono “Svegliati, hai 5 minuti, andremo in guerra!” Ma in modi che sono teneri e premurosi e dicono: “Sei stato addormentato. Spero tu abbia avuto un buon riposo. Ho qualcosa di fenomenale che voglio mostrarti e condividere con te, e riguarda il mio cuore, riguarda la mia anima, riguarda ciò che è possibile quando procediamo insieme “.
Ora non sto parlando di te che chiami il Cremlino o la Casa Bianca. Sto parlando della tua comunità, non della comunità insulare, ma della più ampia comunità, mentre ti avvicini ai gruppi o uno alla volta per volta e dici: “Vedo che io e te vorremmo condividere con voi”. E richiede ti stai estendendo? Sì, lo fa. Ma visto che le persone ti guardano, anche quelli intontiti e appena svegliandosi dicono “Beh, voglio conoscerla, voglio vivere mentre vive perché sembra avere qualcosa, sembra felice, sembra che sia sulla buona strada, e così spesso mi sono sentita sola e alla deriva, dimenticata e separata, abbandonata. “Quindi ti stai estendendo. Quindi ti stai svegliando.
Ora, ci sono quelli che nella probabilità sceglieranno di rimanere addormentati? Sì, ma ciò non significa in questa transizione che non ti stai estendendo. E lasciatemi aggiungere anche questo, perché ho sperimentato nella mia vita coloro che sono venuti e hanno voluto superare il nostro recinto e che si sono convertiti in un sentiero più delicato – no, non cristiano o indù o buddista, solo un risveglio nei loro cuori.
Quindi ci saranno quelli di cui abbiamo parlato che pensi profondamente addormentati, che si sveglieranno molto bruscamente e penseranno, la loro risposta iniziale sarà: “Devo prenderlo, prenderò quello , è mio, me lo merito. “È un brusco risveglio. È un po ‘uno shock per il sistema.
Ma quando coltivate, quando dite: “Siete invitati a entrare nei muri di questa comunità, ma ci sono delle regole, ci sono delle responsabilità e ci sono enormi profitti. Quindi sei il benvenuto. E vi diamo il benvenuto in pace, vi diamo il benvenuto nella gioia. Non sei escluso, non sei dimenticato, ma vieni in dolcezza. Non investirmi. Non hai il permesso di farlo. ” Quindi è forza gentile.
Quindi non si tratta di ignorare o dimenticare, mentre ascendi, quelli che non sono ancora arrivati. L’apertura del cuore che ho sperimentato in quello spazio congiunto con Yeshua e Francis sta accadendo a tutti. Ora, per alcuni, si sentirà letteralmente come un attacco di cuore e saranno presi dal panico. Li calmerai, li mostrerai: questo è il dono, questa è la beatitudine, questa è la gioia, questo è lo stato naturale di ciò che significa essere l’Essere Nova.
È chiaro?

Suzi: Sì, grazie mille. È adorabile. Abbiamo solo un paio di minuti, ma ho notato uno spostamento più frequente nella percezione. Capisco che si tratta di fasi avanti e indietro nelle dimensioni, e mi chiedo solo cosa verrà dopo? Quindi sta diventando più frequente e alla fine diventerà la norma …

St.C: diventerà la norma, sì, e stai imparando. Vedete, non lo stiamo facendo, la Madre non lo sta facendo in modo così drammatico e improvviso da sentire che state dissociando. Quindi, quello che sta succedendo è che ti stai abituando al cambiamento interdimensionale, al cambiamento continentale [ridacchia], quindi cosa stai facendo … a volte sei con me nella decima dimensione della bellezza e ci stiamo divertendo!
Perché ci sono volte in cui guardi un albero, un cielo, una nuvola, un fiore e dici “Oh, bel fiore” e sei davvero ancorato al terzo. E poi ci sono delle volte in cui lo guardi e vedi veramente la magnificenza e sei nel decimo! A volte sei nell’11 nella tua maestria, ma tu sei principalmente ancorato nel 7 ° d’amore. Quindi sì, questa sarà la tua nuova normalità, ma lo stiamo facendo in modi che non ti fanno pensare – corpo mentale – che sei psicotico!

Suzi: Giusto! Bene, ok, ma mi porta anche all’idea della politica. Un sacco di persone obiettano che prestiamo attenzione alla politica sul blog Golden Age of Gaia. Ma secondo me, questo è ciò che il nostro mondo è in questo momento, e non prestare attenzione ad esso e ignorarlo o addirittura impegnarsi in esso e combattere su di esso e dire cosa è giusto e cosa è sbagliato … è meglio solo osservare, ma io sento anche importante sapere cosa sta succedendo. Quindi è solo interessante prestare attenzione a quelle cose nello stesso momento in cui prestiamo attenzione al percorso più alto.

St.C: Ma portiamo il cambiamento dimensionale a questo. La politica è un esempio perfetto, sia che mi occupassi di Roma o di Firenze, o che tu abbia a che fare con un’arena globale. Quando guardi ciò che pensi e percepisci come accadendo, stai vedendo e portando le qualità interdimensionali e vedendo le opportunità di svegliare le persone?
Quindi, quando porti in primo piano un problema in amore, dicendo: “Questo forse non è un percorso amorevole. Come possiamo infonderlo e ridirigerlo? “Quindi non sta acquistando lo status quo. Si tratta di reindirizzamento, reindirizzamento, reindirizzamento. Espandi la comunità dell’amore.

Suzi: Beh, è meraviglioso. Lo apprezzo. Hai qualcosa da dire in chiusura?

St.C: congratulazioni!

Suzi: Grazie!

St.C: E continua! Vai con il mio amore, vai con la mia gioia! Addio.

Suzi: addio

Santa Chiara canalizzata da Linda Dillon, 10 Maggio 2018.
Traduzione Per Staffan, 16 Maggio 2018.
Fonte Originale : http://counciloflove.com/
Fonte : http://sananda.website/saint-clare-via-linda-dillon-may-10th-2018/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...