Profilo del Sociopatico e Psicopatico

Visto e considerato che in circolazione non ci sono molte persone “sane ed equilibrate”, e tantomeno “risolte” ecco un articolo che riassume alcune delle caratteristiche comuni del comportamento dei sociopatici e dei psicopatici.

– Loquacità e fascino superficiale
– Manipolativo
– Non riconoscono mai i diritti degli altri e vedono i loro comportamenti egoistici come ammissibili.
– Sembrano affascinanti, eppure sono segretamente ostili e prepotenti, vedendo la loro vittima semplicemente come uno strumento da usare.
– Possono dominare e umiliare le loro vittime.
– Senso grandioso di sé
– Si sente autorizzato a certe cose come “il loro diritto”.
– Mentitori Patologici
– Non ha problemi a mentire freddamente e facilmente ed è quasi impossibile per loro essere sinceri su basi coerenti.
– Può creare e farsi coinvolgere in una convinzione complessa sui propri poteri e abilità.
– Estremamente convincente e persino in grado di superare i test del rivelatore di bugia.
– Mancanza di rimorso, vergogna o senso di colpa
– Una rabbia profonda, che viene scissa e repressa, è al centro.
– Non vede gli altri intorno a loro come persone, ma solo come obiettivi e opportunità.
– Invece di amici, hanno vittime e complici che finiscono come vittime.
– Il fine giustifica sempre i mezzi e non lasciano nulla a loro ostacolo.
– Emozioni superficiali
– Quando mostrano ciò che sembra essere calore, gioia, amore e compassione, è più finto che sperimentato e serve un ulteriore motivo.
– Indignato da questioni insignificanti, rimanendo immobile e freddo da ciò che avrebbe turbato una persona normale.
– Dal momento che non sono genuini, nemmeno le loro promesse.
– Incapacità per amore
– Necessità di stimolazione
– Vivere al limite.
– Scoppi verbali e punizioni fisiche sono normali.
– Promiscuità e gioco d’azzardo sono comuni.
– Callosità / mancanza di empatia
– Incapace di entrare in empatia con il dolore delle loro vittime, solo disprezzando i sentimenti di angoscia degli altri e approfittandone prontamente.
– Controlli comportamentali poveri / Natura impulsiva
– La rabbia e l’abuso, alternati a piccole espressioni di amore e approvazione producono un ciclo di dipendenza per abusato e maltrattato e creare disperazione nella vittima.
– Credono di essere onnipotenti, onniscienti, autorizzati a ogni desiderio, senza alcun senso dei confini personali, nessuna preoccupazione per il loro impatto sugli altri.
– Problemi di comportamento precoce / Delinquenza giovanile
– Di solito ha una storia di difficoltà comportamentali e accademiche, eppure “arrangia” convincendo gli altri.
– Problemi nel fare e tenere amici; comportamenti aberranti come la crudeltà verso persone o animali, il furto, ecc.
– Irresponsabilità / Inaffidabilità
– Non preoccupato di distruggere vite e sogni altrui.
– Ignaro o indifferente alla devastazione che causano.
– Non accetta di incolpare se stessi, ma incolpa gli altri, anche per gli atti che hanno ovviamente commesso.
– Comportamento sessuale promiscuo / infedeltà
– Promiscuità, abusi sessuali su minori, stupri e recitazione sessuale di ogni tipo.
– Mancanza di un realistico piano di vita / stile di vita da parassita
– Tende a muoversi molto o fa promesse comprensibili per il futuro, scarsa etica del lavoro ma sfrutta efficacemente gli altri.
– Versatilità criminale o imprenditoriale
– Cambia la propria immagine secondo necessità per evitare l’accusa.
– Cambia facilmente la storia della vita.

Altre qualità correlate:

– Dispettoso di coloro che cercano di capirli
– Non percepisce che c’è qualcosa di sbagliato in loro
– Autoritario
– Segreto
– Paranoico
– Solo raramente in difficoltà con la legge, ma cerca situazioni in cui il loro comportamento tirannico sarà tollerato o ammirato
– Aspetto convenzionale
– Scopo dell’asservimento delle loro vittime
– Esercita il controllo dispotico su ogni aspetto della vita della vittima
– Ha un bisogno emotivo di giustificare i loro crimini e quindi ha bisogno dell’affermazione della loro vittima (rispetto, gratitudine e amore)
– L’obiettivo finale è la creazione di una vittima volontaria
– Incapace di un vero attaccamento umano a un altro
– Incapace di provare rimorso o senso di colpa
– Narcisismo estremo e grandioso
– Può dichiarare facilmente che il loro obiettivo è governare il mondo

(I tratti sopra riportati sono basati sulle checklist di psicopatia di H. Cleckley e R. Hare.)

NOTA: Nel 1830 questo disturbo fu chiamato “follia morale”. Nel 1900 fu cambiato in “personalità psicopatica”. Più recentemente è stato definito “disturbo di personalità antisociale” nel DSM-III e nel DSM-IV. Alcuni critici si sono lamentati del fatto che, nel tentativo di basarsi solo su criteri “oggettivi”, il DSM ha ampliato il concetto includendo troppe persone. La categoria APD include persone che commettono atti illegali, immorali o egoistici per una serie di motivi e non sono necessariamente psicopatici.

Definizione DSM-IV
Il disturbo antisociale di personalità è caratterizzato da una mancanza di riguardo per gli standard morali o legali nella cultura locale. Vi è una marcata incapacità di andare d’accordo con gli altri o di rispettare le regole della società. Gli individui con questo disturbo sono talvolta chiamati psicopatici o sociopatici.

Criteri diagnostici (DSM-IV)
1 – Dall’età di quindici anni c’è stata una mancanza di rispetto e la violazione dei diritti degli altri, quelle considerate normali dalla cultura locale, come indicato da almeno tre dei seguenti:
A – Atti ripetuti che potrebbero portare all’arresto.
B – Conning per piacere o profitto, menzogne ripetute o l’uso di alias.
C – Mancata pianificazione o impulsività.
D – Assalti ripetuti su altri.
E – Spregiudicato quando si tratta della propria o altrui sicurezza.
F – Scarso comportamento lavorativo o mancato rispetto degli obblighi finanziari.
G – Razionalizzando il dolore che infliggono agli altri.
2 – Almeno diciotto anni di età.
3 – Prove di un disturbo della condotta, con esordio prima dei quindici anni.
4 – I sintomi non sono dovuti a un altro disturbo mentale.

Panoramica sul disturbo della personalità antisociale (Scritto da Derek Wood, RN, BSN, PhD Candidate)
Il disturbo della personalità antisociale si traduce in ciò che è comunemente noto come sociopatico. I criteri per questo disturbo richiedono un continuo disprezzo per i diritti degli altri, dall’età di 15 anni. Alcuni esempi di questa noncuranza sono il disprezzo spericolato per la sicurezza di se stessi o degli altri, l’incapacità di conformarsi alle norme sociali rispetto a comportamenti leciti, l’inganno come la menzogna ripetuta o l’inganno per profitto o piacere personale e la mancanza di rimorso per azioni che feriscono altri persone in alcun modo. Inoltre, devono aver evidenziato un Disturbo della condotta prima dell’età di 15 anni e devono avere almeno 18 anni per ricevere questa diagnosi. Le persone con questo disturbo sembrano essere affascinanti a volte e stringere relazioni, ma per loro queste sono solo relazioni di nome. Si concludono quando è necessario o quando gli si addice, e le relazioni sono prive di significato o profondità, compresi i matrimoni. Sembrano avere un’innata capacità di trovare la debolezza nelle persone, e sono pronti ad usare queste debolezze per i propri scopi attraverso l’inganno, la manipolazione o l’intimidazione e ottengono piacere nel farlo.
Sembrano essere incapaci di qualsiasi vera emozione, dall’amore alla vergogna alla colpa. Sono pronti all’ira, ma altrettanto veloci nel lasciarlo andare, senza rancore. Non importa quale emozione affermino di avere, non ha alcuna relazione con le loro azioni o atteggiamenti futuri.
Raramente sono in grado di avere lavori che durano per un certo periodo di tempo, in quanto diventano facilmente annoiati, invece richiedono un costante cambiamento. Vivono per il momento, dimenticando il passato e non progettando il futuro, senza pensare a quali conseguenze avranno le loro azioni. Vogliono ricompense e gratificazioni immediate. Al momento non esiste alcuna forma di psicoterapia che funzioni con quelli con disturbo antisociale di personalità, poiché quelli con questo disturbo non desiderano cambiare se stessi, il che è un prerequisito. Nessun farmaco è disponibile. L’unico trattamento è la prevenzione del disturbo nelle fasi iniziali, quando un bambino inizia a mostrare i sintomi del disturbo della condotta.

La porta successiva dei Psicopatici
Psicopatico. Sentiamo la parola e le immagini di Bernardo, Manson e Dahmer che ci scoppiano nelle nostre teste; senza dubbio anche Ted Bundy. Ma sono il fondo del barile: la maggior parte dei due milioni di psicopatici del Nord America non sono assassini. Sono nostri amici, amanti e colleghi di lavoro. Sono estroversi e persuasivi, abbaglianti con fascino e adulazione. Spesso non ti accorgi nemmeno di averti portato a fare un giro – finché non è troppo tardi.
Gli psicopatici esibiscono una personalità di Jekyll e Hyde. “Svolgono un ruolo in modo che possano ottenere quello che vogliono”, afferma la dottoressa Sheila Willson, psicologa di Toronto che ha aiutato le vittime di psicopatici. Il ragazzo che fa la doccia a una donna con eccessiva attenzione è molto più capace di convincerla a prestargli dei soldi e di sopportarlo quando si allontana. Il nuovo dipendente che ottiene la fiducia dei suoi collaboratori ha più accesso ai loro libretti degli assegni. E così via. Gli psicopatici non hanno coscienza e il loro unico scopo è l’auto-gratificazione. Molti di noi sono stati le loro vittime – al lavoro, attraverso amicizie o relazioni – e nessuno di noi può dire “uno psicopatico non potrebbe mai prendermi in giro”.
Pensi di poterne individuare uno? Pensa di nuovo. In generale, gli psicopatici non sono il prodotto di case distrutte o delle vittime di una società materialista. Piuttosto provengono da tutti i ceti sociali e ci sono poche prove che la loro educazione li colpisca. Gli elementi della personalità di uno psicopatico diventano evidenti in età molto precoce, a causa di fattori biologici o genetici. Spiega Michael Seto, uno psicologo presso il Centro per dipendenze e salute mentale a Toronto, per il momento in cui una persona colpisce le loro tarda adolescenza, il disturbo è quasi certamente permanente. Anche se molti medici usano lo psicopatico termini e sociopatico intercambiabile, scrive esperto psicopatico Robert Hare sul suo libro ‘senza coscienza’, il comportamento criminale di un sociopatico è modellato da forze sociali ed è il risultato di un ambiente disfunzionale.
Gli psicopatici hanno solo una bassa gamma di emozioni e non hanno sensi di colpa, dice Hare. Spesso si considerano vittime e mancano rimorsi o la capacità di entrare in empatia con gli altri. “Gli psicopatici giocano sul fatto che molti di noi hanno fiducia e perdono le persone”, aggiunge Seto. I segnali di avvertimento sono sempre lì; è solo difficile vederli perché una volta che ci fidiamo di qualcuno, l’amicizia diventa un accecamento.
Persino gli amanti vengono presi in giro dagli psicopatici. Per uno psicopatico, una relazione romantica è solo un’altra occasione per trovare un partner fiducioso che comprerà le bugie. È principalmente il motivo per cui uno psicopatico raramente rimane in una relazione a lungo termine e spesso è coinvolto in tre o quattro partner contemporaneamente, afferma Willson. Per uno psicopatico, tutto ciò che riguarda una relazione è un gioco. Willson si riferisce al film “Sliding Doors” per illustrare il suo punto. Nel film, il personaggio principale torna a casa subito dopo essere stato licenziato dal suo lavoro. Solo pochi istanti fa, il suo ragazzo ha fatto uscire un’altra donna dalla porta principale. Ma in pochi minuti è il ragazzo attento e preoccupato, portandola fuori a cena e dedicando tutta la notte a confortarla. Per tutto il tempo ha intenzione di partire il giorno dopo in viaggio con l’altra donna.
Il ragazzo mostra caratteristiche psicopatiche tipiche perché mostra erroneamente un’emozione profonda verso la relazione, dice Willson. In realtà, è meno preoccupato per la depressione della sua ragazza che per assicurarsi che non abbia alcuna conoscenza dell’esistenza dell’altro. Nel reparto romanticismo, gli psicopatici hanno la capacità di ottenere rapidamente il tuo affetto, disarmandoti con le parole, intrigiandoti con piani grandiosi. Se imbrogliano li perdonerai e un giorno, quando saranno andati troppo lontano, ti lasceranno con il cuore spezzato (e un portafoglio vuoto). A quel punto avranno un nuovo giocatore per il loro gioco.
Il problema con il loro gioco è che spesso non giochiamo secondo le loro regole. Dove occasionalmente possiamo dire una bugia bianca, la mentire di uno psicopatico è compulsiva. La maggior parte di noi prova un certo senso di colpa per la menzogna, impedendoci di esibire tale comportamento su base regolare. “Gli psicopatici non discriminano chi è loro mentono o imbrogliano”, dice Seto. “Non c’è distinzione tra amico, famiglia e ventosa.”
Nessuno vuole essere il succhiatore, quindi come ci impediamo di diventare amici intimi o di entrare in una relazione con uno psicopatico? È davvero quasi impossibile, dicono Seto e Willson. Sfortunatamente, lamenta Seto, un modo è diventare più sospettosi e meno fiduciosi degli altri. La nostra tendenza è di perdonare quando prendiamo una persona amata in una bugia. “Gli psicopatici giocano su questo fatto”, dice. “Tuttavia, di certo non sto sostenendo un mondo in cui se qualcuno mente una o due volte, non parlerai mai più con loro”. Quello che puoi fare è osservare quanto spesso qualcuno mente e come reagisce quando viene catturato. Gli psicopatici mentiranno ancora e ancora e dove altre persone si scuserebbero sinceramente, uno psicopatico potrebbe chiedere scusa ma non si fermerà.
Anche gli psicopatici tendono a cambiare lavoro con la stessa frequenza con cui cambiano partner, soprattutto perché non hanno le qualità per mantenere un lavoro a lungo termine. Le loro prestazioni sono generalmente irregolari, con assenze croniche, uso improprio delle risorse aziendali e impegni falliti. Spesso non sono nemmeno qualificati per il lavoro e usano false credenziali per ottenerlo. Seto parla di un paziente che otterrebbe lavori di marketing basati sulla sua immagine; era un uomo presentabile e affascinante che stratificava le sue conversazioni con riferimenti educativi e professionali. Ma divenne evidente che l’uomo non aveva idea di cosa stesse parlando, e non era in grado di tenere un lavoro.
Come fai a essere sicuro di non farti ingannare quando assumi qualcuno per fare da baby-sitter a tuo figlio o per qualsiasi altro lavoro? Noleggio basato sulla reputazione e non sull’immagine, dice Willson. Controlla i riferimenti accuratamente. Gli psicopatici tendono a dare risposte vaghe e incoerenti. Naturalmente il modo migliore per risolvere questo problema sarebbe quello di curare gli psicopatici della loro “malattia”. Ma non esiste una ricetta per curarli, dicono gli psichiatri. I metodi tradizionali odierni di psicoterapia (psicoanalisi, terapia di gruppo e individuale) e trattamenti farmacologici hanno fallito. La terapia ha maggiori probabilità di funzionare quando una persona ammette che c’è un problema e vuole cambiare. Il problema comune con gli psicopatici, dice Sets, “Non vedono un problema con il loro comportamento”.
Gli psicopatici non cercano la terapia volontariamente, dice Seto. Piuttosto, sono spinti da un parente disperato o da un ordine del tribunale. Per uno psicopatico, un terapeuta è solo un’altra persona che deve essere imbrogliata, e lo psicopatico svolge la parte giusta fino a quando il terapeuta è convinto della sua “riabilitazione”.
Anche se non possiamo trattare efficacemente gli psicopatici con la terapia, ciò non significa che non possiamo proteggerci, scrive Hare. Willson è d’accordo, citando il fattore più importante nel tenere a bada gli psicopatici è conoscere le proprie vulnerabilità. Dobbiamo “realizzare il nostro potenziale e massimizzare i nostri punti di forza” in modo che le nostre insicurezze non ci superino. Perché, dice, uno psicopatico è un camaleonte che diventa “un’immagine di ciò che non hai fatto per te stesso”. Nel tempo, dice, “la loro apparizione della perfezione inizierà a incrinarsi”, ma a quel punto avrai è stato emotivamente e forse ferito finanziariamente. Arriva un momento in cui ti rendi conto che non ha senso cercare risposte; l’unica cosa è andare avanti.

Preso in parte da MW – Di Caroline Konrad – Settembre 1999

La Personalità Maligna
Queste persone sono malate di mente ed estremamente pericolose! Le seguenti precauzioni aiuteranno a proteggerti dagli atti distruttivi di cui sono capaci. Innanzitutto, per riconoscerli, tieni a mente le seguenti linee guida:

1- Sono bugiardi abituali. Sembrano incapaci di sapere o dire la verità su qualsiasi cosa.
2- Sono egoisti fino al punto di narcisismo. Credono davvero di essere separati dal resto dell’umanità con una grazia speciale.
3- Loro capro espiatorio; sono incapaci di avere l’intuizione o la volontà di accettare la responsabilità per qualsiasi cosa facciano. Qualunque sia il problema, è sempre colpa di qualcun altro.
4- Sono spietatamente vendicativi quando ostacolati o esposti.
5- Autentici valori religiosi, morali o di altro genere non hanno alcun ruolo nella loro vita. Non hanno empatia per gli altri e sono capaci di violenza. Sotto la terminologia psicologica più antica, rientrano nella categoria di psicopatico o sociopatico, ma a differenza del tipico psicopatico, il loro comportamento è mascherato da una facciata sociale superficiale.

Se sei entrato in conflitto con una persona o persone simili, fai quanto segue immediatamente!

1- Comunica ai tuoi amici e parenti di cosa è successo. Non essere vago. Nomi e specificare date e circostanze. Identificare i testimoni se possibile e fornire documentazione di supporto se disponibile.
2- Informare la polizia. La polizia non farà nulla con queste informazioni se non per tenerla in archivio, dal momento che sono impotenti ad agire fino a quando non viene commesso un crimine. Sfortunatamente, spesso è spesso troppo tardi per la vittima. Tuttavia, inserisci le informazioni nelle loro mani. Ovviamente, se vieni aggredito o minacciato prima dei testimoni, puoi ottenere un ordine restrittivo, ma quelli sono palliativi nel migliore dei casi.
3- Le forze dell’ordine locali sono solitamente sotto pressione se sono coinvolte persone facoltose o politicamente potenti, quindi includi anche agenzie statali e federali e informi la gente del luogo che hai. Nella mia esperienza personale, un’agenzia che può aiutare in un pizzico è la Divisione investigativa criminale dell’Internal Revenue Service o (in Canada) Victims Services presso l’unità di polizia locale. Non è facile pensare all’IRS come a un potenziale amico, ma uno studio svedese ha dimostrato che i tipi maligni (gli svedesi li chiamavano bulli) di solito commettono un crimine o altro prima dei vent’anni. Se la famiglia è ricca, il fatto potrebbe non venire mai alla luce, ma molti crimini comportano l’evasione fiscale, e in tali casi l’IRS è davvero interessato. Se sono coinvolte grandi quantità di denaro, l’IRS può risolvere tutti i tuoi problemi. Per ovvi motivi, la Drug Enforcement Agency potrebbe anche essere un’agenzia appropriata per l’approccio. L’FBI è un’agenzia importante da contattare, perché sebbene l’FBI non abbia giurisdizione su omicidio o aggressione, se informati, hanno un interesse attivo in qualsiasi altra agenzia di contrasto che non segua un’indagine onesta e l’accusa dovrebbe si verificano omicidi. I diritti civili sono coinvolti a quel punto. Nessun avvocato storto, giudice o funzionario della polizia corrotto vuole essere all’interno di un miglio di campagna se questo viene alla luce! È in questi casi che i ricchi psicopatici scoprono quanto sono fermi gli “amici” su cui contano per coprirli! Persino alcuni dei biggies del cartello della droga si affideranno alla copertura se qualcuno raccoglierà i mattoni che i loro teppisti si nascondono sotto. L’esposizione fa male agli affari.
4- Assicurati che molti dei tuoi amici abbiano le informazioni nell’evento che ti succede qualcosa. In questo modo, un’indagine appropriata seguirà se vieni danneggiato. Non dire ad altre persone che hanno le informazioni, perché poi potrebbe accadere anche a loro qualcosa di brutto. Chiedere agli amici di prendere un simile incidente sui giornali e altri media.
Se hai a che fare con qualcuno che ha un sacco di soldi, devi capire che probabilmente non cercheranno di farti del male, si contraggono con qualcuno per fare il colpo. Il tipo maligno è un vigliacco e non si esporrà a pericolo personale se può evitarlo.

Fonte : http://howtoexitthematrix.com/2017/12/11/profiles-sociopaths-psychopaths/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...