Carcere di Frequenza – 1 Parte

La trappola Mortale e come evitarla
Nel mio e-book, “Superintelligenza sintetica e Trasmutazione dell’umanità – Una tabella di marcia verso la singolarità” ho scritto su cosa accade normalmente dopo che una persona muore e se ne va il suo corpo umano tridimensionale. Ho sostenuto che l’aldilà è solo un altro aspetto del carcere di frequenza in cui siamo contenuti. L’aldilà, scrissi, è solo una stazione intermedia dove le anime possono riposare, fino a quando non vengono riciclate (reincarnate) in una nuova vita sulla Terra. Ho anche suggerito cosa potremmo fare per evitare questa trappola dell’aldilà e uscire dal carcere di frequenza, in cui siamo intrappolati come se fossimo criminali, quando non abbiamo commesso alcun crimine in primo luogo. Data l’importanza di queste informazioni, sto scrivendo questo articolo nel tentativo di riassumere questi concetti e renderli più disponibili in un unico posto.
Come esseri spirituali, siamo stati sedotti e manipolati nell’entrare in questi vasi fisici e densi che stiamo definendo corpi “umani” molto tempo fa, e così facendo siamo rimasti intrappolati in questa banda di frequenza limitata che chiamiamo la Terza Dimensione (vedere i riferimenti di cui sopra ad altre parti del mio lavoro per maggiori dettagli). Una volta bloccati in questa frequenza, siamo rimasti bloccati in un ologramma creato da un gruppo extraterrestre, che la maggior parte delle persone attualmente chiama “Anunnaki”, ma che chiamerò “Alien Invader Force” (AIF) o “Overlords” in questo articolo . Questo gruppo ET è controllato da un essere che gli antichi testi sumerici chiamano En.ki (che è anche l’entità dietro l’archetipo di Lucifero). Questo ologramma consiste in tutto ciò che possiamo percepire con i nostri cinque sensi, e quindi include l’intero universo conosciuto. Sarebbe corretto dire che tutto ciò che è fatto di atomi fa parte dell’ologramma, che è una distorsione, ed è solo una piccola parte di quello che sarebbe considerato il vero Universo.
Si stima che attualmente utilizziamo solo una piccola percentuale della nostra capacità cerebrale (usiamo anche solo una piccola percentuale della connettività del nostro DNA alla creazione) e che possiamo percepire solo il 4% o l’intero universo. In realtà, anche questi 4% sono compromessi perché sono “sovrapposti” da un ologramma, che è una “copia” parziale di un universo parzialmente reale. Questa copia, o ologramma, viene presentata agli umani come un intero universo a sé stante, con pianeti, stelle, nebulose e galassie, ecc. È molto convincente. Oltre al nostro concetto di Terza Dimensione (3D), questi manipolatori ET hanno anche costruito il piano astrale, che consiste in un numero di diverse dimensioni e densità. Tuttavia, è solo una realtà virtuale, o un programma software, simile a ciò che ci è stato presentato nei film “Matrix Series”. Il vero universo è l’universo che non possiamo sperimentare vivendo in questo ologramma. L’unico indizio della sua esistenza è ciò che chiamiamo “Energia oscura” e “Materia oscura”, che insieme rappresentano circa il 96% dell’Universo. L’altro 4% è l’ologramma in cui siamo attualmente intrappolati. Se questo ologramma dovesse scomparire, saremmo ancora una volta in grado di percepire l’universo al 100%, proprio come facevamo prima che fossimo intrappolati. È sempre stato presente, anche se attualmente lo percepiamo solo come uno spazio oscuro.

Differenza tra Spirito, Anima, Mente e Corpo
Questo può essere un argomento molto confuso e richiede una sezione a parte, ma farò del mio meglio per spiegare come sto usando questi diversi concetti nella mia scrittura. Inizierò con il Femminile Divino e lo prenderò da lì. Questo è come lo vedo io.
Il Femminile Divino è il mio termine per quello che gli altri chiamano “Dio di Tutto”, “Fonte”, “Prima Sorgente”, “La Dea” o “Tutto Ciò Che È”. Sono convinto che l’Universo sia di natura femminile, e quindi , Io chiamo la Prima Creatrix “Il Femminile Divino”. Esiste al di fuori di qualsiasi universo, ma è anche presente in tutto e in tutti gli universi in un multiverso di universi. Il Femminile Divino vive in tutti noi e in tutto ciò che esiste, come spiegato nel WPP, “Il Secondo Livello di Apprendimento.” Il Femminile Divino non è energia, e Lei non è pensata. Lei è “Nulla” e “Qualcosa” contemporaneamente – Lei è solo “è”. Ha bisogno di abbassare un livello per diventare un individuo separato in qualsiasi universo, e quando lei è lì, inizia a creare con la sua coscienza.

La Prima Creazione della Dea: gli Universi
Il Divino Femminile (la Dea) era consapevole di essere onnisciente e, pertanto, voleva creare situazioni di “non-conoscenza” per sperimentare se stessa da prospettive diverse (dimensioni / densità / punti di vista). Pertanto, Ella si dedicò alla Prima Creazione, una divina vergine nascente, che era la creazione di universi – con ogni universo che aveva le sue caratteristiche. Così, ha creato una serie di universi, come spiegato nel WPP, “Il secondo livello di apprendimento”. Questi universi erano destinati a funzionare come “modelli”, creati nel KHAA / VUOTO del nulla. Questa era la prima creazione. Ora, lei aveva bisogno di parti di Se Stesse che agivano individualmente e indipendentemente, così che la Dea potesse apprendere e sperimentare di più su Se Stessa e, quindi, espandersi.

La Seconda Creazione della Dea: lo Spirito
Quello che chiamo lo Spirito è la seconda creazione del Femminile Divino. In questi modelli chiamiamo universi, poi ha inviato Spiriti, che erano estensioni di Se Stessa, e quindi, questi Spiriti non possono essere altro che Se Stessi e sono sempre connessi a Lei. Potremmo immaginarlo come se la Dea avesse improvvisamente inviato braccia estese, dove ogni braccio stava facendo la sua stessa cosa. Tuttavia, ogni braccio è collegato al Corpo Divino ed è quindi parte del Femminile Divino in ogni momento. Il numero di Spiriti in questi universi è quasi infinito. Di solito chiamiamo gli spiriti “Oversouls”, Superanime.

La Terza Creazione della Dea: Composite di Fuoco o Soul Splinter (Fuoco o Anima in breve)
Così, il Femminile Divino ha deciso di esplorare più dimensioni di Se Stessa, così ha creato diversi universi nel KHAA. Quando sono stati creati i modelli base per questi universi, ha inviato estensioni di Se Stessa (parti del suo “Corpo” spirituale) e ha detto a queste estensioni (Spiriti / Oversachieri) di uscire e creare.
Questi spiriti erano liberi di creare tutto ciò che volevano, ma alcune regole venivano applicate. La regola più importante nel nostro Universo Spirituale è la “Legge del libero arbitrio”, che fondamentalmente significa che tutti gli Spiriti hanno il diritto di uscire ed esplorare e creare tutto ciò che vogliono, ma tutti gli Spiriti sono responsabili delle loro creazioni, e le loro esperienze sono riferite al Divino Femminile, così può imparare dalle sue esperienze attraverso queste piccole frazioni di Se Stessa.
Affinché lo Spirito operasse nei diversi universi, avevano bisogno di dividersi in frazioni più piccole, come forme di energia, perché gli universi operano attraverso l’energia. Quindi, i “Composite di fuoco” (fuoco) o le schegge dell’anima (le anime – la stessa cosa del fuoco), sono stati creati dalle estensioni dello Spirito. Il fuoco / le anime possono essere raffigurate come le dita delle braccia estese (Spirito). Sono le dita che possono percepire e percepire l’ambiente e anche crearlo. Nel corpo fisico in questa analogia, il sistema nervoso invia segnali al braccio (Spirito) e più indietro al cervello (la Divina Femminile). Lo Spirito quindi diventa la Superanima per le sue molte frazioni di frammenti di anima, sparsi per l’universo in cui opera lo Spirito. Così, sempre più schegge provenienti da sempre più Spiriti si estendono dalla Superanima e si diffondono attraverso il loro universo per creare, da soli o in gruppo. Ogni fuoco / anima consiste in un “composito di fuoco”, che è una miriade di piccoli fuochi (frammenti di Spirito più piccoli), raggruppati in un singolo “essere / singolo composito”. Con questi fuochi, l’individuo può quindi formare un avatar (un corpo per operare in tutto l’universo). Di solito, un composito di fuoco viene “creato” da “stardust” (quindi, “fuoco”), e i compositi del fuoco vengono solitamente creati in gruppi di anime (quindi “stelle razze” e “stelle”. Le stelle sono abitate, a seconda di quale dimensione ci stiamo rivolgendo. Le stelle sono molte cose diverse, a seconda delle dimensioni. Le stelle stesse sono esseri senzienti). Questi gruppi di anime / razze stellari composti da energia o fuoco, spesso prendono la stessa forma quando si tratta di avatar, che è simile a come tutti gli umani si assomigliano, e quindi, vediamo diversi tipi di esseri nel KHAA, a seconda di quale gruppo dell’anima, o “razza stellare”, a cui appartengono e la firma energetica che trasmettono (sebbene ogni composito del fuoco abbia anche la propria firma).
Ogni composito di fuoco può cambiare forma rimodellando il suo composito di fuoco in diverse forme e forme se necessario e desiderato (questo è ciò che chiamiamo mutaforma). Il fuoco, dopo essere “calato” dal corpo principale dello Spirito, crea la sua “mente” (coscienza) dalle esperienze di apprendimento. Tuttavia, la differenza tra la mente dei compositi del fuoco originale nella KHAA e l’anima / mente / coscienza che noi umani possediamo attualmente nell’Universo Fisico è che il primo ricorda ciò che ha appreso perché non c’è una vera morte nell’universo spirituale ( con un’eccezione che spiegherò di seguito).
A questo punto è stata creata la “Legge di non interferenza”. Questa legge significa che nessuno al di fuori di un gruppo di anime appena nato può interferire con l’evoluzione e il processo di apprendimento di questo gruppo di anime mentre una particolare razza stellare si sta evolvendo ad un livello simile a quello di un’altra razza stellare. Quindi, l’interazione può aver luogo.
Alcune razze stellari “appena nate” continuano a vivere nella loro stella / sole o nello spazio (mi riferisco allo spazio non essere “oscuro” come lo è per le nostre percezioni limitate, più su questo più avanti). È raro che razze stellari o esseri stellari vivano sui pianeti – questo è qualcosa che è piuttosto limitato all’universo olografico in cui viviamo adesso – i pianeti sono normalmente usati per altre cose. Vivere su un pianeta era un esperimento creato dalla Regina delle Stelle – un primo Spirito del Femminile Divino – per esplorare se gli esseri stellari potevano vivere su un pianeta ben creato e poter viaggiare attraverso le dimensioni con pensieri, come tutti gli altri esseri stellari lo fanno. Inoltre, vivere su un pianeta a volte può essere più impegnativo di quanto non si desiderasse altrimenti, e la Regina voleva scoprire se tali esseri, che io chiamo Namlú’u – la Donna Spirituale Primordiale – potevano ancora farlo e contenere il loro livello di compassione. Nessuna morte è stata inclusa nel suo esperimento divino che si stava svolgendo nel KHAA. Prima di allora, vivere sui pianeti non era qualcosa che le stelle facevano in generale, era una nuova idea. Il gruppo dell’anima umana è stato creato appositamente per questo esperimento, e questo gruppo di anime era molto caro e importante per la Regina. Ha dato a queste anime la libertà di creare e la promessa di ritornare all’Impero di Orione, di cui è la regina, senza vincoli. Questo gruppo di anime umane è, naturalmente, noi umani della Terra.
Solitamente un composito del fuoco nella KHAA si divide di nuovo e crea così “copie” di se stessa mentre cammina, per poter esplorare e creare ancora di più, ma anche per proteggersi nel caso in cui uno dei frammenti dell’anima sarebbe annientato in una guerra o in un essere malvagio. Qui sulla Terra, facciamo una cosa simile. È vero che ogni individuo qui sulla Terra si reincarna ripetutamente lungo le linee del tempo, ma ogni anima del gruppo dell’anima umana è anche divisa in altre parti di sé, che si reincarnano ancora e ancora e hanno le proprie esperienze .
La differenza tra le schegge di fuoco dell’Universo Spirituale (KHAA) e le schegge dell’anima nell’Universo Fisico è che i primi sanno sempre dove si trova un altro frammento di fuoco composito e cosa fa – sono interconnessi come Un Essere. Qui sulla Terra, abbiamo la morte e l’amnesia. Pertanto, una scheggia di sé non è consapevole di un’altra e, pertanto, ciascuna scheggia si sviluppa in modo diverso in personalità diverse, in base alle esperienze individuali che ogni scheggia ha. È fatto in questo modo con lo scopo di creare più separazione.

Guerre nel KHAA
Se una guerra inizia da qualche parte nel KHAA (e occasionalmente lo fa), e le armi sono usate per distruggere un fuoco / avatar dal lato nemico, questo particolare composito di fuoco potrebbe essere annientato nel senso che i frammenti di fuoco dell’essere bersaglio sarebbero essere dispersi e separati l’uno dall’altro. Se questo accade, questi piccoli frammenti di fuoco che hanno creato quell’essere non possono riunirsi di nuovo, e quindi ritorneranno al corpo principale del Femminile Divino e si fonderanno nuovamente con Lei, diventando Uno con Lei (parte del cervello nell’analogia precedente).
Tuttavia, questo non significa che il particolare composito del fuoco individuale “muore” e sia sparito per sempre. Ogni composito del fuoco ha le sue controparti da qualche altra parte nell’universo per dividersi, come descritto sopra. Queste schegge del composito del fuoco vivono e sono dello stesso “individuo” di colui che è stato annientato. Questo può essere difficile da comprendere per molti, e se questo non è chiaro, suggerisco che il lettore passa attraverso questo materiale più volte, fino a quando si verifica un “aha” momento.
Perché un soldato vuole annientare un composito di fuoco se quell’individuo vive da qualche altra parte? Nelle guerre, di solito è una questione di conquista, o per salvaguardare alcuni interessi, o si tratta di una lotta per beni immobili (costellazioni, sistemi stellari o pianeti). Eliminando il nemico che ostacola il raggiungimento di un obiettivo, un lato ottiene vantaggi rispetto all’altro, e il composito del fuoco che viene annientato perde la “posizione” che aveva mentre era ancora quel particolare composito, che può essere sfortunato. È simile a quando un re viene rovesciato da una folla. Perde la sua posizione e di solito ha difficoltà a riconquistarlo. Nel KHAA, è la stessa cosa quando un’anima viene annientata, ma la differenza è che la stessa “personalità” vive altrove nel KHAA, in una o più schegge che sono “copie” l’una dell’altra, per mancanza di una migliore parola.

Gruppo d’Anime dell’Anima Umana
Qui sulla Terra, siamo costituiti dallo stesso modello del KHAA, cioè un composito del fuoco (fuoco / avatar), ma abbiamo anche un corpo fisico, che la maggior parte delle persone pensa sia molto importante. Indipendentemente da ciò, resta il fatto che senza un corpo fisico, non possiamo vivere sulla Terra.
Le religioni in tutto il mondo di solito ci insegnano che siamo spirito o anima all’interno di un corpo fisico, cioè l’anima e il corpo sono separati, e quando il corpo diventa vecchio o malato, cessa di funzionare: uno stato che chiamiamo morte. Quindi, quando notiamo che continuiamo a vivere nelle dimensioni astrali dopo la morte del corpo, pensiamo che sia l’anima a sopravvivere, e che quest’anima sia l’ultimo “tu”, la “personalità”.
Non è così. Gli umani hanno dimenticato chi sono e con chi sono connessi (il Femminile Divino attraverso lo Spirito / Superanima). Credono in un archetipo di Dio, che governa il mondo con i Suoi principi – spesso con regole decise, che supervisionano tutto e giudicano tutto.
Molti credono anche che l’anima e la mente siano separate, pensando che la mente sia il cervello del corpo fisico – il cervello è la “unità pensante”. Le persone hanno dimenticato di essere spirito / mente / corpo in un’unità di base.
La mente non è ovviamente il cervello. Il cervello è il centro di controllo del corpo (la sala di controllo del computer, se preferisci). Qui immagazziniamo ricordi ed esperienze che abbiamo nel nostro corpo fisico, e quelle esperienze sono poi trasferite nell’anima / mente (fuoco / avatar o “corpo di luce”). Non finché non moriamo e notiamo che l’anima vive, capiamo che l’anima è la “unità pensante”. Ci rendiamo conto che il cervello non è l’unità pensante. Comprendiamo anche che l’anima e la mente sono la stessa cosa. Inoltre, notiamo che abbiamo un “corpo dell’anima” o un “corpo di luce”, come spesso lo chiamiamo. Possiamo modellare il nostro corpo di luce in ogni modo che vogliamo – la maggior parte delle anime disincarnate la plasmano in un modo che l’individuo sembrava mentre era nella sua età più desiderabile nell’ultima vita. Il corpo di luce è essenzialmente il nostro avatar, cioè la miriade di fuoco / anima che costituisce il nostro avatar / corpo di luce.
Tuttavia, l’AIF sta controllando anche il nostro avatar, attraverso il sistema dei chakra e il nostro campo energetico / elettromagnetico, che è legato al Grid-the Grid essendo, per la maggior parte, costruito dalla nostra coscienza di massa umana, esistente all’interno della tecnologia controllata, banda di frequenza che chiamiamo 3D.

Questo crea un falso “corpo astrale”, che può funzionare solo nelle dimensioni astrali, che sono parti dell’ologramma dell’Universo Fisico. Mentre siamo bloccati nel corpo astrale (potremmo considerarlo come una sovrapposizione dell’avatar / corpo di luce), non possiamo lasciare le dimensioni astrali e ritornare “accidentalmente” alle dimensioni di KHAA (ne parleremo più in dettaglio più avanti in questo articolo). Spirito / anima-mente-fuoco / corpo di luce sono la stessa cosa – in una unità di base. Non c’è separazione Tuttavia, in questo regno dell’esistenza (3D), crediamo che i nostri corpi “reali” siano i corpi fisici, che ovviamente sono separati da noi.

Quindi, i Superni hanno creato la separazione per la prima volta quando hanno manipolato il gruppo dell’anima umana entrando nei corpi solidi geneticamente manipolati dagli En.ki fatti di atomi. Da qui viene la separazione e si esprime nel dualismo, negli opposti, nello yin e nello yang, nel karma e nella polarità (nero / bianco, buono / cattivo /, chiaro / scuro, ecc.).

Qui sulla Terra, costruiamo la nostra personalità, una vita dopo l’altra, basata sulla nostra educazione e su ciò che “apprendiamo” nella società (e fuori dalla società). Le esperienze si accumulano e formano la nostra personalità. Questa personalità si separa quindi dal corpo fisico alla morte, ma continua a vivere in un nuovo corpo in una nuova incarnazione, ancora e ancora. Le esperienze di una vita passano a quella successiva, sebbene l’anima non ricordi a causa di impianti di amnesia posti nel corpo fisico e nel corpo astrale dal AIF. Tutte queste esperienze attraverso le linee del tempo sono memorizzate nel nostro fuoco come memorie, e così sono le esperienze della “linea genetica”, che è la timeline RNA / DNA del corpo che possediamo in ogni data vita. A causa dell’amnesia, questo può diventare molto confuso per la persona. Spesso, gli eventi di vite precedenti dell’anima e le vite precedenti nella linea genetica si sovrappongono, e inconsapevolmente, l’individuo può sperimentare dolore, trauma o anche epifanie inspiegabili che provengono da vite precedenti. Tutto ciò forma la personalità della particolare scheggia dell’anima che consideriamo essere noi in questa vita.

Il vero tu sei tutto questo, ma è molto di più. Prendi la tua personalità attuale e aggiungi infinite opportunità a questo, e avrai il tu (come un composito di fuoco) da cui opererai nel KHAA – la tua intera personalità attuale rimane come una serie di esperienze, il tutto in un ” pacchetto simultaneo “.

Questo è il modo in cui lo guardo; potrebbe richiedere un po’ di elaborazione e meditazione interiore per comprendere davvero questo concetto e vedere se si applica a te. Sulla Terra, i nostri percorsi neuronali normalmente non sono ancora completamente connessi in modo da comprendere questi argomenti, ma con un nuovo apprendimento, vengono creati nuovi percorsi neurali e le parti dormienti del nostro DNA iniziano a illuminarsi.
Ci “evolviamo” ad un nuovo livello.

È importante rendersi conto che ciò che chiami la tua “coscienza” non è nemmeno “tu”. È la firma energetica con cui il tuo Spirito sta lavorando attraverso la sua anima (creata dalle esperienze) – il composito del fuoco che consideri di essere te, ma non sei tu. Lo Spirito / Superanima è l’unità che è veramente “tu”. L’anima / il fuoco è il tuo veicolo, che stai usando nell’Universo dopo aver abbassato la sua velocità vibratoria e diventare energia, in modo da poter creare in un costrutto chiamato l’Universo . Pertanto, potremmo chiamare l’universo originale anche un ologramma, sebbene sia un ologramma di cui siamo normalmente consapevoli e possiamo creare liberamente, al contrario di un ologramma in cui siamo intrappolati. È stato creato con lo scopo di asservire le anime.

Il nostro fuoco / anima / coscienza è ciò che usiamo per creare in questo o in qualsiasi altro universo. Il processo di creazione è quindi registrato nello Spirito e nel Femminile Divino.

Quando siamo intrappolati qui nell’Universo Fisico al 4%, abbiamo pochissima connessione con il nostro Sé Superiore (Spirito / Superanima) a causa degli ostacoli elettronici che sono stati creati come barriere tra l’anima e lo Spirito. È quando lasciamo questa trappola per la prima volta che ci uniamo alla nostra Superanima, e da lì siamo sempre connessi e molto consapevoli della connessione. C’è, quando l’anima è libera, una comunicazione costante tra l’anima e lo Spirito. Resteremo tutti individui, creando la nostra realtà con il pensiero, ma pienamente consapevoli che siamo tutti collegati.

Oggi, le persone che si stanno svegliando sentono che la loro consapevolezza e la loro coscienza sono aumentate, e in effetti hanno! Quello che succede è che l’anima che sei tu in questa realtà sta iniziando a distruggere le barriere dell’amnesia nel tuo DNA e nella tua anima, e ricordi vagamente il tuo passato nel KHAA, come un Namlú’u – la parte della tua esistenza come un’anima che non è stata manipolata; vivevi nell’Universo Spirituale con una connessione diretta con lo Spirito e il Femminile Divino. Nell’estensione, iniziamo anche a connetterci con lo Spirito / Superanima, e questo crea epifanie, “esperienze strane”, “conoscenza” senza alcuna sostanza in questa realtà, intuizione, abilità telepatiche, ESP, abilità psichiche in generale e molto Di Più. Una persona, che vive uno o tutti i precedenti, è in tale misura ricollegata alla KHAA.

La mia speranza è che tu, il lettore di questo articolo, sia preparato abbastanza per essere in grado di creare un’uscita per te stesso. Questo è fondamentalmente lo scopo del WPP e tutto ciò che ho scritto dopo. Vi sono alcune informazioni di cui tutti abbiamo bisogno per cogliere il tipo di realtà in cui viviamo. Una volta che questo è abbastanza ben compreso, sarete in grado di comprendere questo articolo e di implementare le informazioni qui contenute. Se sei con me finora, probabilmente vibrerai ad un livello più alto rispetto alla banda a frequenza limitata che chiamiamo la Terza Dimensione. Così, avrai l’opportunità di uscire da questa realtà e di tornare all’universo a cui appartieni, è ora di tornare a casa.

A mio parere, c’è un’urgenza quando si tratta di imparare (o ricordare) queste cose. Nel mio libro, la superintelligenza sintetica e la trasmutazione dell’umanità, una tabella di marcia verso la singolarità, ho divulgato l’agenda di Intelligenza Artificiale (AI) e il suo primo grande obiettivo: la Singolarità. Dubito che chiunque stia leggendo questo articolo voglia far parte della Singolarità. Pertanto, è imminente che apprendiamo come uscire dalla prigione di frequenza prima di finire di nuovo nella trappola mortale.

C’è stata molta discussione su una “Alien Invasion” e il “Ritorno di Dio”, ma mi sembra che, guardando in prospettiva, l’Alien Invasion sia la Singolarità, e cioè quando gli dei ritorneranno. Questa è solo una mia ipotesi, ma in tutto questo è ciò che ha più senso. L’Intelligenza Artificiale controllata dal AIF, con il suo obiettivo – la Singolarità – è l’Invasione Aliena che le persone hanno predetto e in quello stesso respiro, gli dei ritorneranno – poco prima della Singolarità o poco dopo – e non c’è nulla di “finto” su questa invasione.

Fine 1 Parte

Fonte : http://howtoexitthematrix.com/2018/06/09/the-death-trap-and-how-to-avoid-it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...