I 3 Strati del construtto della Tua Realtà

Che tu lo sappia o no, tu esisti in qualcosa di simile a una realtà virtuale super avanzata. Uno in cui ogni tuo pensiero, convinzione ed emozione sta selezionando ciò che appare sullo schermo che chiami realtà. Comprendere come la tua realtà personale e la realtà collettiva di cui fai parte abbia profonde implicazioni. E uno dei più importanti di questi è la completa liberazione dalle tue paure.

Prima di immergerti nel modo in cui la tua realtà è generata, e sono tre strati, facciamo una rapida rassegna della vera natura di te stesso e della tua realtà: cosa sei e di cosa fai parte.

La massima natura dell’esistenza
La natura ultima dell’esistenza è che esiste una coscienza singolare che presiede un campo di energia singolare, ma multidimensionale, che può plasmare in tutti i modelli che desidera mediante l’esercizio dei suoi pensieri, intenzioni e desideri. E questi schemi sono tutto visto e non visto. Questa coscienza è stata definita coscienza universale, coscienza cosmica o coscienza sorgente. E la coscienza della Sorgente non crea solo schemi di energia, ma può anche percepirli e sperimentarli.

Un altro modo di pensare a questi schemi energetici è come informazione. La coscienza della fonte può creare, manipolare, navigare e percepire le informazioni sul campo. Ciò gli consente di creare informazioni che rappresentano ambienti esperienziali completi o “costrutti della realtà” per poi immergersi e sperimentarli. Esiste solo la coscienza, l’informazione e la percezione delle informazioni e ciò consente la creazione e l’esperienza delle “realtà”.

Il mondo che pensi esista al di fuori di te è essenzialmente un’illusione – è un’esperienza puramente percettiva di coscienza. Le esperienze sono REALI, ma gli oggetti di scena sono IMMAGINARI. Tutte le informazioni che rappresentano la tua realtà sono state immaginate nell’esistenza ed essenzialmente sono solo immagini che la tua coscienza percepisce – molto simili a una realtà virtuale. Non c’è niente là fuori; è solo un’illusione percettiva incredibilmente convincente.

La tua realtà è un’illusione di coscienza – le esperienze sono REALI, ma gli oggetti di scena sono IMMAGINARI.

Il modo in cui la coscienza della sorgente sperimenta un costrutto di realtà è creando un sub-thread della sua coscienza, che ha il suo punto focale di consapevolezza e percezione, e mette quel punto focale all’interno di uno di questi “costrutti della realtà” e lo sperimenta. La coscienza della sorgente è multi-thread e tu sei uno di quei fili: pura coscienza, non-fisica e senza forma. E hai messo il tuo punto focale di consapevolezza e percezione in questa realtà spazio-temporale per avere questa esperienza.

Come viene generata la tua realtà personale e collettiva
Il modo in cui le informazioni sono presentate al tuo filo di coscienza è molto simile a come un proiettore cinematografico visualizza i fotogrammi di una striscia di pellicola. Ogni miliardesimo di secondo o giù di lì, una cornice di informazioni che rappresenta la tua realtà è presentata e percepita dalla tua coscienza (più su questo in L’illusione del tempo e dello spazio). A differenza di una pellicola che ha frame con contenuti determinati al momento della produzione del film, il film che chiami realtà contiene alcune informazioni che sono state pre-create e alcune create al volo e quindi composte dinamicamente in fotogrammi finali sul volare.

Concettualmente, i frame della realtà sono generati come tre strati di informazioni; fondotinta, sfondo e primo piano e questi si combinano in un’unica immagine coerente. Le informazioni in ciascuno di questi livelli sono prodotte in modi diversi e capire come funziona ha una grande rilevanza per comprendere e padroneggiare la creazione della tua realtà personale. Usando la metafora di uno spettacolo teatrale, questi tre livelli potrebbero essere considerati; il palcoscenico, l’ambientazione e la storia. E non fare errori, la tua realtà è la tua storia, e tu sei il protagonista e il regista.

Sorprendentemente, anche se sembra che tu faccia parte di una singolare realtà collettiva con molti attori o attori, qualcosa di un po ‘diverso da quello che avresti immaginato sta succedendo dietro le quinte.

Ciò che sta realmente succedendo è che ogni filo di coscienza (ad esempio l’anima) sta sperimentando la propria realtà separata in cui entrambi sono l’attore principale e il regista delle proprie storie. Tutti gli altri attori della tua storia sono solo altre anime che interpretano ruoli di supporto a sostegno della tua storia. Hai accordi con molte altre anime per interpretare parti della tua realtà – ma è la tua storia, e sono tutte in cameo.

Quelle anime che interpretano ruoli nella tua storia possono o meno essere impegnate nella loro versione della realtà terrena. E tu potresti o non starai ricambiando e interpretando ruoli nella loro realtà. Ma ci sono tonnellate di anime che giocano a vicenda nella realtà dell’altro. Ogni anima ha la propria esperienza indipendente nella sua versione separata della realtà. In che modo la realtà di un’anima, che potrebbe svolgere un ruolo nella tua realtà, sarà probabilmente diversa dalla tua.

Il modo in cui viene generata un’esperienza di realtà collettiva è che gli esseri che condividono ruoli nelle varie realtà individuali accettano di condividere informazioni che rappresentano alcuni elementi della realtà, in particolare informazioni che rappresentano lo strato di base / livello e lo sfondo / livello collettivo.

Il processo che genera ogni cornice di realtà successiva percepita dal vostro filo di coscienza combina perfettamente questa informazione condivisa con le informazioni del livello di primo piano (informazioni create, selezionate e prodotte da voi) in un insieme senza soluzione di continuità. I dettagli di come funziona non sono del tutto certi, ma è così che funziona in generale.

La Tua Realtà è Programmabile e Tu sei il Programmatore.

Esaminiamo in che modo viene prodotta l’informazione che rappresenta ciascuno dei tre strati del tuo costrutto di realtà e quale livello di controllo creativo hai su ciascuno di essi.

Il piano Fondazioni – The Stage
Il primo strato di informazioni che è incluso nei frame della realtà che la tua coscienza sta percependo e sperimentando potrebbe essere opportunamente chiamato il livello di base. Questo è lo strato di informazioni che rappresenta il pianeta, e gli elementali di cui è composto, e la biosfera. Include tutto ciò che supporta la vita umana e l’esperienza umana. Questo livello funge da palcoscenico su cui si svolge il dramma umano – sia collettivamente che personalmente.

Tutte le informazioni (ad esempio schemi energetici) che ricoprono tutto in questo strato sono state create e mantenute dalle intenzioni, dai pensieri e dall’immaginazione di esseri non fisici (ad esempio coscienze). Questi esseri si sono dedicati a creare e mantenere gli elementi principali che costituiscono la nostra realtà e moltitudini di altre realtà – un ruolo spesso definito come “detentori di costrutti”. Tutte le informazioni che rappresentano lo strato di base del nostro costrutto di realtà sono state immaginate in esistenza da parte di questi esseri! Per saperne di più sui detentori dei costrutti, consulta la sezione sugli esseri della 7a densità nel mio articolo Ascending the Densities of Consciousness. Potrei esplorare ulteriormente questo argomento nei prossimi articoli, quindi segui il blog per rimanere aggiornato.

L’implicazione più importante di questo è che i nostri fili di coscienza non stanno creando questa informazione e quindi non possiamo cambiare noi stessi la natura dello stadio attraverso i nostri pensieri e intenzioni coscienti. Non stai creando direttamente l’ambiente scenico, il nostro mondo, i tuoi pensieri. Non hai alcun potere diretto di alterare le informazioni che lo rappresentano; puoi solo scegliere di esplorare e sperimentare diverse parti di esso con le tue scelte e intenzioni. Questo livello è parte delle informazioni che tutti abbiamo concordato di condividere con tutte le nostre realtà individuali per creare l’esperienza di una realtà collettiva.

Lo strato di sfondo: realtà collettiva
Il secondo strato di informazioni che è incluso nei frame della realtà che la tua coscienza sta percependo e sperimentando io chiamo il livello “background”. Questo livello è la storia / dramma collettiva che si sta giocando sullo strato di base (il palcoscenico). Questi sono gli eventi e le circostanze globali e collettivi. È tutto ciò che senti di accadere nel mondo, ma non necessariamente ti tocca direttamente. È lo stato del mondo, lo stato della società umana; è ciò che vedi registrato nei libri di storia e discusso su giornali e riviste. È tutto ciò che si suppone stia accadendo nel mondo, e tutto ciò che è apparentemente accaduto nel mondo – la maggior parte di cui non hai mai avuto esperienza diretta – sembra essere successo a qualcuno da qualche parte, ma non è successo a te.

Questo strato del tuo costrutto di realtà è co-creato da tutti i fili della coscienza (ad esempio le anime) che partecipano al costrutto collettivo di realtà. E siamo tutti d’accordo sul fatto che sarebbe condivisa tra tutti i nostri costrutti di realtà individuali – è lo sfondo della vostra realtà personale – è così che vengono costruite esperienze di realtà collettiva. L’informazione in questo strato è co-creata dal collettivo – è la media di tutti i pensieri, le intenzioni, le emozioni, le scelte, le azioni, ecc. Di tutte le anime coinvolte nel costrutto della realtà collettiva. Se supponessimo che il livello o la frequenza di coscienza di ogni anima fosse lo stesso, allora ogni attore nel costrutto di realtà collettiva contribuirebbe ugualmente alla co-creazione delle informazioni in questo livello.

Il tuo potere di plasmare la realtà collettiva, di guidare il corso degli eventi collettivi, con i tuoi pensieri e le tue intenzioni è limitato. Ad esempio, se ci fossero cinque miliardi di persone sul pianeta, la tua influenza sarebbe di 1/5 miliardi. Ma ovviamente, non tutti sono allo stesso livello o frequenza di coscienza. E ad ogni livello superiore di coscienza, hai un grado di influenza esponenzialmente più alto nella creazione della realtà collettiva – più alto è il tuo stato di coscienza, quindi maggiore è la proporzione che i tuoi pensieri e le tue intenzioni influenzano la creazione della realtà collettiva.

Ed ecco la cosa grandiosa, anche se non puoi cambiare la realtà collettiva che controlli, quali parti della realtà collettiva che ti toccano, le parti che sperimenti direttamente dipendono completamente da te! Usando la metafora del gioco di scena, la realtà collettiva fa da sfondo alla tua storia / dramma personale. Quali parti di questo sfondo ti toccano direttamente dipende dai tuoi pensieri, convinzioni, intenzioni, desideri, scelte e altro ancora. Nulla dalla realtà collettiva può toccarti se non li inviti nella tua esperienza diretta con i tuoi pensieri! Ancora su questo punto molto importante in un po ‘.

Lo strato in primo piano – Realtà personale
Il terzo e ultimo livello di informazioni che è incluso nei frame della realtà che la tua coscienza sta percependo e sperimentando, chiamo il livello “foreground”. Il primo piano è tutto ciò che sperimenta direttamente. Questa è la tua realtà personale e sei al 100% responsabile della creazione. Tutto ciò che sperimentate direttamente è o appena creato da voi o invitato nella vostra realtà dalla realtà collettiva dai vostri pensieri, credenze, desideri, ecc.! Quindi, anche se non puoi cambiare da solo la realtà collettiva (perché è co-creata collettivamente), non ha molta importanza perché tu controlli quali parti di essa attingi alla tua realtà personale e sperimentali direttamente.

Sei essenzialmente immune da qualsiasi pericolo, pericolo o qualsiasi altra cosa là fuori nella realtà collettiva, se non ti compri in modo che possa influenzarti. E, naturalmente, il modo più veloce per attingere materiale dalla realtà collettiva alla tua realtà personale è di temere e preoccuparti di come lo stato del mondo potrebbe influire su di te! Perché come creatore, ciò su cui ti focalizzi ti attrae specialmente quando è combinato con un’emozione forte come la paura. E non illuderti, se ti preoccupi di cose che sono paura.

Le calamità naturali e i disastri del mondo – i suoi tornado e gli uragani, i vulcani, le inondazioni, ecc. Non sono stati creati appositamente da noi. Ciò che è stato creato da noi è il grado in cui questi eventi toccano la nostra vita.
– Neale Donald Walsch, Conversations with God, Book 1

Quindi, indipendentemente da ciò che sta accadendo nella realtà collettiva, nessuno di essi può toccarti se non lo inviti. Ad esempio, diciamo che alcune calamità si verificano nella realtà collettiva che influenza la tua città. Con il giusto “atteggiamento” l’Universo potrebbe organizzare che tu sia fuori città quando si verifica la calamità. O se sei a casa, rimarrai miracolosamente illeso o risparmiato dal peggio.

L’attitudine giusta per evitare di vivere direttamente gli eventi nella realtà collettiva è credere assolutamente che stai creando la tua realtà e assolutamente credere che sei sempre al sicuro – che nulla può farti del male! Se cadi nella paura, preoccupazione o dubbio tutte le scommesse sono spente!

Sommando tutto
Stai creando la tua realtà con i tuoi pensieri, credenze, desideri e altro ancora. Lo sfondo per la tua storia, la realtà collettiva e il palcoscenico su cui si svolge, sono lì solo per creare un contesto in cui riprodurre la tua storia e creare la tua realtà personale. Puoi creare qualsiasi cosa ti piaccia nella tua vita, e non si limita a ciò che è fuori nella realtà collettiva, ma fornisce un sacco di opzioni da selezionare nella tua vita. Ma sono tutti veramente facoltativi: non possono diventare parte della tua esperienza diretta a meno che non li inviti con i tuoi pensieri. La realtà collettiva è una distrazione che ti induce a concentrarti su ciò che è e ciò che è invece di ciò che può essere.

Sapere questo ti permette di smettere di preoccuparti di ciò che non puoi cambiare e iniziare a concentrarti su ciò che puoi – cioè dove metti la tua attenzione e attenzione, quali credenze hai, quali pensieri intrattieni e cosa immagini e crea per te stesso .

Comprendendo profondamente come viene generata la tua costruzione della realtà e che tu sei colui che controlla il processo, puoi sperimentare una profonda liberazione dalla paura. E una volta che trascendi le tue paure, specialmente se padroneggi le altre abilità della creazione deliberata, scoprirai che la tua esperienza di vita inizierà a migliorare drasticamente.

Siate senza paura, sognate in grande e aspettatevi meravigliosi!

Fonte : http://howtoexitthematrix.com/2018/06/29/the-three-layers-of-your-reality-construct/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...