Il Libero Arbitrio e le Forze Negative

Perché le Forze Negative sembrano rispettare il Libero Arbitrio
Ci sono molti modi in cui le forze negative possono influenzare gli individui presi di mira. Due metodi comuni sono attraverso la manipolazione della realtà e gli agenti matrice. Questo articolo discute i ruoli importanti che il libero arbitrio e la consapevolezza giocano in questi casi, il che potrebbe spiegare perché le forze negative spesso manovrano come fanno loro. Matrix Agents: i profili e l’analisi e la vera creazione della realtà forniscono materiale di base per questo articolo.

Manipolazione della Realtà
Le manipolazioni della realtà consistono in cambiamenti acausali nella propria realtà, eseguiti da esseri iperdimensionali ostili (4D STS) che risiedono fuori dal proprio regno. Le modifiche acausali si verificano quando l’obiettivo viene spostato sul piano temporale esteso dagli assi del tempo lineare e di fase. Il tempo lineare misura il progresso del nostro senso del tempo percepito mentre risiediamo nella terza densità e il tempo di fase misura il movimento da una linea temporale o da una dimensione all’altra.

La manipolazione della realtà è identicamente un processo di spostamento di un individuo in un nuovo punto sul piano temporale o di fusione della sua linea temporale o dimensione con un altro che si adatta ai requisiti ingegnerizzati di un programma 4D STS. La differenza tra il passaggio a una nuova timeline o il fatto che la cronologia di una persona si fonde con un’altra è semplicemente una questione di prospettiva. Essere spostato sul piano temporale significa che il locus cosciente di un individuo viene spostato su una nuova timeline, completa di nuovi ricordi del passato e possibilità per il futuro. Siamo abituati a pensare causalmente e nel quadro del tempo lineare, che le forze esterne possono influenzarci solo nel senso di influenzare il nostro possibile futuro, ma alcuni sono ugualmente in grado di influenzare il nostro possibile passato.

Il Free-villaggio Preventivamente ostacola la Manipolazione della Realtà
L’individuo non può essere spostato su una qualsiasi nuova posizione sul piano temporale se ha il libero arbitrio. Il suo libero arbitrio lo ancorerà a tutti i punti sul piano temporale di cui è consapevole. Questi elementi rimangono legati a lui, ed è anche legato a loro. Qualsiasi tentativo da parte di 4D STS di manipolare tali elementi li mette automaticamente in diretto contatto con il suo libero arbitrio, poiché tali elementi sono ancorati al suo libero arbitrio tramite la sua consapevolezza.

Per evitare questo impegno, le manipolazioni della realtà tendono a verificarsi su elementi che non sono legati al suo libero arbitrio, quelli di cui è incosciente. Questo è il motivo per cui gli attacchi vengono dall’ombra, da dove sono meno previsti.

Quando la prevenzione fallisce
A volte l’impegno è inevitabile, quindi viene usata una tattica secondaria di disinformazione. Un individuo con una conoscenza errata è più a rischio di chi non ha conoscenza perché il suo libero arbitrio è quindi legato a pseudo elementi, che non sono saldamente radicati nella realtà oggettiva immobile. Questi elementi forniscono maniglie artificiali sulla sua realtà, afferrabili da coloro che hanno creato la disinformazione. Ma questo non coinvolge più la manipolazione acausale, ma piuttosto la distrazione causale e la diversione.

Ciononostante, è molto importante che il 4D STS assicuri che gli obiettivi rimangano il più possibile in modo che la loro realtà includa una porzione maggiore di elementi liberamente manipolabili.

Indizio che cade
Che gli obiettivi siano incoraggiati a rimanere “può sembrare contraddittorio al fatto che alcuni agenti di matrice tendono a indurre intenzionalmente a cadere, sventolando i segnali di avvertimento di fronte ai loro bersagli prima di procedere con ulteriori infiltrazioni. Gli indizi possono essere letterali o simbolici. Gli indizi letterali includono frasi di avvertimento dette in apparente scherzo, la loro storia personale e il loro comportamento. Gli indizi simbolici sono ironici e possono apparire nel loro nome, nella scelta delle parole e nelle sincronicità ad essi correlate. Qualunque cosa sia, fornisce un indizio che l’obiettivo è in pericolo, proprio come i colori di avvertimento di una pianta velenosa o il sibilo di un serpente. Se il bersaglio ignora gli indizi, l’agente procede con il passo successivo. Ogni indizio lasciato cadere è un modo sottile per chiedere il permesso di avvicinarsi. Qualsiasi ignoranza di questo indizio è concessa.

La domanda è, se 4D STS richiedono che un individuo non abbia consapevolezza di alcuni elementi della realtà per poter essere manipolati, perché gli agenti abbandonano di proposito gli indizi e rischiano di ottenere più consapevolezza? Perché rischiare di rivelare la loro agenda dando suggerimenti? La risposta è che mentre la manipolazione della realtà è un fenomeno acausale che accade al di fuori del proprio ambito e quindi al di fuori della gamma di coinvolgimento del libero arbitrio di un bersaglio, gli agenti sono all’interno del proprio regno e automaticamente in diretto coinvolgimento con il libero arbitrio di un individuo a causa della sua pura presenza fisica nel proprio ambiente . Una volta che il libero arbitrio è impegnato, ciò che viene applicato alla manipolazione della realtà acausale diventa defunto.
Perché la 4D STS sovvertire piuttosto che violare il libero arbitrio

Tutto ciò diventa chiaro con la seguente realizzazione: che la 4D STS a volte non può, e altre volte non sceglie, violare il libero arbitrio di un bersaglio. Ci sono due modi per evitare di violare il libero arbitrio: o non attivarlo in primo luogo, o fare solo ciò che il bersaglio lo consente. La manipolazione della realtà avviene al di fuori del proprio reame, e così il libero arbitrio non è coinvolto in tali casi, quindi non vi è alcuna violazione di libero arbitrio. Gli agenti, poiché si trovano già nel proprio regno e in impegno con il libero arbitrio di un obiettivo, non hanno altra scelta che chiedere sottovoce se desiderano non violare il libero arbitrio o non sono in grado di farlo.

Non possono violare il libero arbitrio nei casi in cui stanno ingaggiando un libero arbitrio che è più potente del loro. Ciò include casi in cui un individuo è più forte di loro, o dove ha una protezione divina in base alla quale gli esseri sovrani intervengono e sopraffanno i manipolatori minori. Comprende anche casi in cui il libero arbitrio di più esseri è ancorato allo stesso elemento di realtà e lo rafforza oltre la soglia di manipolazione di 4D STS. Questo è il motivo per cui anche se la nostra cronologia o realtà possono effettivamente essere cambiati, ci sono dei limiti a ciò che possono cambiare. Non possono modificare l’intera timeline a loro piacimento, solo elementi relativamente non ancorati.

Poi ci sono casi in cui sono in grado di violare il libero arbitrio, ma scegliere di non farlo. Il motivo è complesso ma verrà spiegato qui.

Regni Dinamici
Secondo i Cassiopeani (leggi prima il mio avvertimento su quella fonte), i regni sono divisioni della realtà basate sull’esperienza e sulle ipotesi. Esseri in diversi regni hanno presupposti diversi sulla realtà e avranno esperienze diverse; quelli nello stesso regno avranno esperienze simili. Più un gruppo di esseri interagisce l’uno con l’altro, più i loro regni si fondono. Due esseri in regni completamente diversi raramente interagiscono o si percepiscono a vicenda. I reami sono fondamentalmente separati l’uno dall’altro secondo la vibrazione di risonanza FRV o frequenza di un individuo. FRV è la forza e il tono della sua vibrazione dell’anima basata sul livello del suo essere, che a sua volta dipende dal suo livello di conoscenza e direzione dell’evoluzione, che è legato alle sue supposizioni ed esperienze. I reami misurano anche la gamma di coinvolgimento del proprio libero arbitrio, e quindi entrare nel regno di una persona significa impegnarsi nel suo libero arbitrio.

Perché due esseri provenienti da regni completamente diversi non possono interagire direttamente l’uno con l’altro, perché possano farlo ci deve essere un elemento o ponte comune formato tra i loro regni. Un modo di considerare questo è pensare all’elemento comune come un ponte di frequenza che fornisce risonanza tra i due e consente il trasferimento di informazioni ed energia. Se entrambi hanno uno spettro unico di vibrazioni fondamentali che normalmente non condividono frequenze di componenti comuni, il bridge di frequenza è l’introduzione di un tono fondamentale comune tra i due reami. Gli STD 4D esistono in un regno estremamente negativo e di solito sono esclusi dal percepire o interagire in modo tangibile con un individuo che è di un regno completamente diverso. Per manipolarlo in qualsiasi modo, devono usare un ponte di frequenza che normalmente è l’emozione negativa dell’individuo. Queste emozioni negative forniscono un sub-spettro di frequenza che è in risonanza con il regno di 4D STS e consente loro di penetrare nel suo regno e interagire con lui a un certo livello. Più il suo regno è in risonanza con il loro, più possono manipolarlo, e più le loro manipolazioni appariranno oggettive. Se il loro regno diventa praticamente identico, allora è sotto il loro completo controllo e fa parte della gerarchia STS.

Poiché i reami sono divisioni proiettate del proprio FRV, e il FRV è un prodotto del proprio essere, è principalmente attraverso un cambiamento nell’essere che il regno cambia. Le forze negative che richiedono un bridge di realtà preferirebbero che il target stia cambiando verso una frequenza più negativa. Ciò aprirebbe il suo regno a una più facile penetrazione. Quindi cosa ci vuole per cambiare essere? L’essere può essere modificato solo dall’individuo stesso, scegliendo liberamente di fare scelte negative che abbassino la sua frequenza e lo allineino alla corrente evolutiva della STS. Tutto ciò che accade a lui che viola il suo libero arbitrio non cambia il suo essere per il seguente motivo:

Il libero arbitrio riguarda la scelta e si impara affrontando le conseguenze delle proprie scelte. Se sorge una situazione che non viola il libero arbitrio, ma piuttosto offre una scelta, se poi l’individuo si pente di aver fatto una scelta, è del tutto colpa sua averlo fatto. Inoltre, la lezione che ha imparato, se l’avesse appresa prima, gli avrebbe permesso di fare una scelta diversa. In altre parole, è perché è stata data la possibilità che la sua lezione abbia alcun valore. Se non gli fosse stata data alcuna scelta – il suo libero arbitrio sarebbe stato violato – allora nulla che avrebbe potuto imparare prima avrebbe fatto alcuna differenza, e quindi non sarebbe stata affatto una lezione. Pertanto, le violazioni del libero arbitrio non si traducono in lezioni per l’individuo, e senza imparare nulla, il suo essere non cambia. Senza un cambiamento dell’essere, il confine FRV e regno rimane relativamente inalterato.

Pertanto, coloro che cercano di influenzare un cambiamento nel regno di un bersaglio verso una frequenza più gradevole devono necessariamente rispettare il suo libero arbitrio. Tutto ciò che possono fare è offrire delle scelte, orientando le scelte in modo tale che l’individuo abbia più probabilità di scegliere l’opzione negativa e quindi offuscare il suo essere. Di parte come sono, purché siano ancora scelte, il suo libero arbitrio non è violato. È incredibile quale grado di manipolazione può essere fatto che non si qualifica come violazione di libero arbitrio, poiché “permesso” è un termine generico.

Agenti come dispositivi freelance karmico
Il modo migliore per gli agenti di non violare il libero arbitrio è di operare all’interno del quadro del profilo della lezione karmica di un individuo. Una persona prende vita con una lista preimpostata di quali lezioni imparare. Spetta a lui decidere come e quando vengono appresi, i fattori determinati da ciò che fa con il suo libero arbitrio. La sua FRV, essendo uno spettro di frequenze di risonanza fondamentali che indicano la composizione del suo essere, trasmette in realtà il suo profilo di lezione, che tende ad attrarre tramite segnalazione acausale o forza alcuni tipi di esperienze che possono offrirgli l’adempimento di un particolare piano di lezione. Gli agenti di matrice possono annusare da lontano uno spettro di frequenza bisognoso e fornire opportunisticamente quell’esperienza. Agenti come portali organici, robot FRV, vampiri eterici o persone con una forte componente dell’anima nella loro psiche sono esempi di quelli il cui comportamento dipende in gran parte dal profilo della lezione dell’individuo preso di mira. Oltre a svolgere la funzione di cavalli di Troia per consentire a 4D STS di penetrare meglio nel regno del bersaglio, essi stessi sono spesso in esso per l’energia spirituale ed emotiva di cui possono nutrirsi. Prostrano lezioni karmiche in cambio di energia. Gli individui che soccombono alle loro manipolazioni imparano le lezioni a lungo termine, ma tali lezioni sono apprese nel modo più duro.

Quindi, sebbene gli agenti forniscano lezioni, ci sono modi migliori per soddisfare il proprio profilo di lezione, come avere la lungimiranza e guadagnarla senza dover passare attraverso la sofferenza provata. Certo, chi non può impararlo nel modo più semplice lo imparerà nel modo più difficile. In ogni caso, è importante che gli agenti rispettino il libero arbitrio perché solo allora il target apprenderà e solo allora alla maggior parte degli agenti sarà permesso di interagire con loro.

Dovrebbe essere ora chiaro il motivo per cui gli agenti matrice lasciano indizi. Sposta la responsabilità di ciò che segue interamente l’individuo preso di mira, gli consente di imparare le lezioni e potenzialmente abbassa il suo FRV in modo che il suo regno diventi più penetrabile alle forze 4D STS. Se gli agenti non lasciassero indizi, le lezioni verrebbero negate, l’FRV rimarrà inalterato e il regno rimarrà impervio. Inoltre, alcuni esseri negativi consapevoli potrebbero voler incorrere nel debito karmico, e quindi cercare di non violare il libero arbitrio in questi casi. Potrebbero anche voler evitare di incorrere nella “collera” della protezione divina di un bersaglio.

Violazioni del Libero Arbitrio
Quanto a quanto spesso 4D STS non riescano a violare il libero arbitrio contro di loro scegliendo di non farlo, è mia opinione che per molte persone, quest’ultimo è più raro. Credo che a causa dell’intervento divino, della sovranità del Creatore e del Sé Superiore, del potere della coscienza universale, delle differenze di regno e del grande deterioramento del livello di entità delle entità negative, è normale che 4D STS sia assolutamente non è possibile eseguire determinate forme di manipolazione, in particolare l’omicidio e il sabotaggio del piano di vita fino a un punto che nega a una persona le lezioni future. Nonostante il loro status di quarta densità, ci sono poteri ancora maggiori che arbitrano il gioco e mantengono i cordoli in posizione.

La ragione per cui dico questo è perché ci sono molte persone che le forze negative ucciderebbero volentieri, ma che sono ancora vivi perché il loro destino non lo consente. Ci sono molte persone che vorrebbero sabotare direttamente, ma non possono a causa della protezione divina e delle differenze di regno. Ci sono dei limiti su quello che possono fare, ne sono certo. Il fatto che noi esistiamo ancora, che possiamo muoverci in una direzione positiva e che ci siano effettivamente delle vittorie per le forze STO ne è la prova.

La consapevolezza protegge attivamente e passivamente
Infine, dobbiamo rivisitare il concetto di consapevolezza e i suoi aspetti di protezione attiva e passiva. Come accennato, la consapevolezza degli elementi della realtà li lega al libero arbitrio, li mantiene al loro posto, e li protegge essenzialmente dalla manipolazione acausale da parte di forze negative. La manipolazione acausale della realtà può essere così prevenuta accumulando conoscenza. Avere la conoscenza da sola mantiene la realtà sul posto e il proprio reame protetto, e questa forma di protezione. Per questa particolare funzione, la conoscenza non deve essere applicata, meritata e mantenuta.

Questo è anche il motivo per cui penso che i Cassiopeani sottolineino l’importanza dell’attesa dell’attacco. Qualunque cosa ci si aspetti, il libero arbitrio è bloccato e l’energia è diretta verso il bulwarking. Le forze negative amano operare nelle ombre, in aree in cui il libero arbitrio non è focalizzato e quindi non è necessario impegnarsi. Quando ci si aspetta un particolare metodo di attacco, il loro uso di tale metodo significherebbe un impegno diretto del proprio libero arbitrio. A parte la possibilità che non possano violare il proprio libero arbitrio perché il loro livello di essere è inferiore, è anche vero che il libero arbitrio introduce la non linearità nella dinamica e quindi rende imprevedibile. La prevedibilità è una precondizione necessaria del successo degli attacchi STS perché i loro piani sono concepiti intellettualmente sulla base di ipotesi fondanti sulla natura prevista del proprio comportamento. Quindi, se colpiscono dall’ombra del proprio campo di percezione, hanno le maggiori possibilità di successo. La protezione passiva della consapevolezza è semplicemente un metodo per mantenere un territorio protetto ben illuminato in modo che il libero arbitrio protegga tutte le aree della propria realtà. Questo funziona bene per le manipolazioni acausal perché mantiene la realtà in atto.

La protezione attiva della consapevolezza entra in gioco quando il libero arbitrio è direttamente impegnato. Due esempi si aspettano un metodo di attacco e il fenomeno degli agenti matrice.

Nel primo caso, ci si può aspettare un attacco, in particolare una manipolazione acausale, e le forze negative possono ancora decidere di usare quella modalità. Si può quindi prendere un’azione acausale, qualcosa che funziona attraverso il tempo di fase, non solo causalmente attraverso il tempo lineare. Ciò implica metodi di autodifesa psichica come dichiarare con fermezza che stanno indietro, o le varie forme di preghiera o visualizzazioni e creazioni di forme di pensiero difensive. Questa è una forma di azione acausale attiva, attiva perché inizia con la consapevolezza e l’impegno del libero arbitrio, e quindi l’iniziativa personale di agire su di essa e di seguirla.

Il secondo caso, agenti matrice, comporta anche una protezione attiva ma di natura causale. Con la prova della loro presenza fisica nel proprio ambiente e dell’interazione risultante, hanno già ricevuto il permesso e hanno violato il proprio limite del regno. Non serve a niente dichiarare l’intenzione o usare metodi di autodifesa psichica – anche se può essere d’aiuto – perché sono molto fisici e interagiscono in modo causale con il loro obiettivo. La difesa passiva è semplicemente un modo per chiudere e chiudere le porte, ma in questo caso il “nemico” è già dentro. La protezione attiva della consapevolezza in questo caso implica l’adozione di azioni per contrastare i loro reati, di notare i loro segni premonitori e di non cedere ai loro tentativi furbi di penetrare ulteriormente nel tuo regno o rubare la tua energia, e soprattutto di evitare di credere nella loro disinformazione.

In breve, la consapevolezza è necessaria per accedere o utilizzare completamente il proprio libero arbitrio, sia attivamente che passivamente. Come FRV, il libero arbitrio è una funzione del proprio livello di essere. Finché un individuo guadagna le sue lezioni, il suo livello di essere aumenta in proporzione con la sua maggiore consapevolezza. Questo rapporto equilibrato tra i due risultati massimizza l’efficienza dell’apprendimento.

Il libero arbitrio non manifestato offre poca protezione
La sfortunata situazione con molti umani è che abbiamo più essere che consapevolezza, dovuti principalmente all’amnesia spirituale e all’ipnosi forzata, che sopprimono la nostra consapevolezza e lasciano molto libero il libero arbitrio. Un obiettivo ideale sarebbe quello di acquisire conoscenze al fine di utilizzare il nostro libero arbitrio latente. Ironia della sorte, gli STS 4D hanno molta più consapevolezza di loro. Quindi piuttosto che usare la loro consapevolezza per massimizzare il proprio libero arbitrio, perché mancano di una proporzione equilibrata di essere che usano la loro consapevolezza per manipolare il libero arbitrio degli altri.

Ovviamente si può vedere il pericolo di non guadagnare la conoscenza, ma di assorbirla gratuitamente senza mettere in atto lo sforzo cosciente richiesto per cogitare e capire cosa si sta imparando. Il vero apprendimento è un metodo di scoperta interiore sotto la guida di promemoria esterni e di vivere consapevolmente la vita.

La verità oggettiva, e l’universo nel suo insieme, esiste all’interno della maggior parte degli umani coscienti; hanno bisogno semplicemente di recuperarlo con uno sforzo cosciente. Questo recupero è di natura olografica; il proprio livello di essere determina la risoluzione del recupero olografico. Più è sviluppato l’essere, più precisamente il mondo interiore è un riflesso dell’esterno. Per quelli con livelli di essere svantaggiati o sottosviluppati, non riescono davvero a recuperare molto da sé stessi e devono invece aumentare il loro livello di essere in modo tale che risuoni con una porzione più ampia di verità oggettiva, allargando la loro larghezza di banda per così dire. Questa crescita dell’essere si ottiene guadagnando lezioni attraverso l’esperienza cosciente emotiva e la possibile sofferenza. Per coloro che hanno già vissuto gran parte di questo processo ma hanno semplicemente un’amnesia spirituale, hanno semplicemente bisogno di recuperare i tesori di conoscenza già sepolti dentro di loro.

In entrambi i casi, l’importanza di apprendere le lezioni attraverso uno sforzo consapevole o un’esperienza emotivamente carica deve essere enfatizzata. Il nucleo cosciente costituisce la porta della volta interiore dell’essere. Tutto ciò che è collocato in quel caveau deve passare attraverso la percezione cosciente, la cognizione, l’esperienza e infine la comprensione. Senza la percezione cosciente, qualsiasi consapevolezza acquisita non riesce ad entrare e non fa nulla per aumentare il livello dell’essere. Tale conoscenza asimmetrica diventa innestata esternamente, strumenti meccanici che atrofizzano l’individuo che diventa come un cyborg con ogni attaccamento che sostituisce una parte del suo essere. Diventa schiavo dell’utilitarismo della conoscenza per la manipolazione dell’ambiente, piuttosto che comprendere il suo scopo nel favorire l’evoluzione spirituale. Assorbire le informazioni puramente attraverso la memorizzazione a memoria, apprendere le regole della realtà come se fosse un gioco banale per il divertimento edonistico, e non riuscire a recuperare o confermare la conoscenza dentro di sé può portare a un’atrofia spirituale.

(Questo è il motivo per cui molti degli articoli su questo sito sono scritti in modo tale da favorire la scoperta, per incoraggiare l’esperienza di eureka, per cui le idee in questi articoli servono come promemoria per ciò che il lettore potrebbe non aver ancora pensato o forse dimenticato . È per questo che tutto qui è per il lettore di confermare personalmente, sia attraverso l’osservazione, l’esperienza, o la conferma interna. Scorro la memorizzazione automatica delle informazioni qui a meno che non sia qualcosa che non può essere confermato o recuperato internamente, come fatti che non hanno alcuna relazione con la verità oggettiva: nomi, date, gergo sono esempi. Se uno capisce veramente qualcosa, automaticamente viene memorizzato perché è integrato nel proprio essere. Memorizzare senza comprenderlo semplicemente lo innesta su se stessi).

Conclusione
Questo articolo ha sottolineato l’importanza della conoscenza e della consapevolezza, poiché sono catalizzatori che ci aiutano a utilizzare meglio il nostro libero arbitrio latente. È più facile difendersi dalla manipolazione della realtà e dagli attacchi degli agenti con la conoscenza, che protegge passivamente da sé e attivamente quando viene utilizzata. Ho descritto un metodo adeguato per acquisire conoscenza ed espandere il proprio livello di essere, e ho spiegato perché le forze negative sono limitate nelle loro azioni offensive e tendono a rispettare il libero arbitrio. L’intento di questo articolo era quello di aggiornare e chiarire il problema del libero arbitrio e della consapevolezza nel contesto della gestione di 4D STS e dei loro agenti 3D.

Fonte : https://prepareforchange.net/2018/07/26/why-negative-forces-seem-to-respect-freewill/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...