La Reincarnazione è Schiavitù

Ti sei mai veramente chiesto perché ci reincarniamo? Perché abbiamo una vita così breve e, per la maggior parte, le uniche vie spirituali sono religioni e insegnanti molto discutibili? O perché quelle religioni sono costruite su strutture gerarchiche? Ti sei mai chiesto perché c’è così tanto male nel mondo? E perché queste persone malvagie sembrano diventare i leader degli uomini? E la grande domanda riguardante la reincarnazione: perché non ricordiamo le nostre vite passate? Come possiamo risolvere il nostro passato se non lo ricordiamo nemmeno?

Attraversiamo le nostre vite con le nostre vite passate che ci perseguitano, ma non possiamo vederle. Trasportiamo le abitudini e i tratti residui dai nostri ex sé, eppure non abbiamo idea da dove venissero. Per la maggior parte, non abbiamo idea di come ci stanno influenzando ora. Pertanto, come possiamo risolvere i nostri problemi passati? Soprattutto perché ci influenzano anche in questa vita?

Quale persona religiosa o insegnante spirituale, o canalizzatore o yogi ha mai risposto a questa domanda in modo soddisfacente: Perché non ricordiamo le nostre vite passate? La risposta potrebbe essere agghiacciante.

È descritto nei testi vedici e puranici che il genere umano ha vissuto lunghi periodi di vita durante l’età dell’oro. Trascorsero le loro vite in profonda meditazione e furono in equilibrio ed armonia con Madre Natura. Poi è successo qualcosa. Nelle antiche leggende, miti e testi, è descritta la caduta dell’uomo.

“L’uomo è perfetto alla sua origine, un essere divino che è degenerato in ciò che siamo.”

– R. A. Schwaller de Lubicz (Miracolo egiziano)

“… l’uomo primitivo era il modello più vero e rappresentativo dell’uomo, e che tutti i progressi umani da allora, anche se verso l’alto in alcune cose, sono stati nel complesso un incessante deterioramento … Tutto il mondo che venne dopo l’uomo primordiale onorato e persino adorato il loro primo i padri come dei di luce, conoscenza e grandezza. ”

– Joseph A. Seiss (Vangelo delle stelle)

“Poi aggiunse una profezia in cui predisse l’avvicinarsi della fine dell’Era Divina e l’inizio di una nuova, in cui le estati sarebbero state senza fiori, le mucche mungevano meno e le donne senza sfinimento e gli uomini senza forza, in cui ci sarebbero alberi senza frutti e mari senza pesce, quando i vecchi darebbero giudizi miti e legislatori farebbero leggi ingiuste, quando i guerrieri si tradirebbero gli uni gli altri e gli uomini sarebbero ladri e non ci sarebbe più virtù nel mondo. “(Prophesy of Badb, War Regina d’Irlanda)

Quindi cosa ha causato questo autunno? Possiamo vedere che ad un certo punto vennero gli dei dal cielo e agli umani fu insegnato l’agricoltura e la zootecnia, che è la schiavitù degli animali. Con quella conoscenza arrivarono le città, i re, i sistemi di controllo gerarchico, gli eserciti, la guerra, la schiavitù e il culto e il sacrificio degli dei. Questa è stata la caduta dell’uomo. L’umanità cadde dall’equilibrio e dall’armonia con Madre Natura e così iniziò a perdere virtù.

Quindi chi erano questi dei che venivano e diedero al genere umano questa conoscenza? Da dove sono arrivati? Non sono della Terra. Sono venuti per schiavizzare l’umanità, per chiedere sacrifici di carne e sangue, inclusi i sacrifici umani. Chiesero di essere adorato. E, come leggiamo nel vecchio testamento, Geova distruggerebbe intere razze, o fare in modo che il suo “popolo eletto” le distruggesse per lui. Gli gnostici chiamavano questi dei gli arconti. Don Juan li chiamava i predatori.

Queste divinità si nutrono dell’umanità da migliaia di anni. Ci considerano la loro mandria, proprio come consideriamo gli animali da fattoria. Come sopra così sotto. Si nutrono delle nostre emozioni e energie negative e si nutrono della nostra adorazione per loro. In particolare amano il sangue e la sofferenza, quindi creano conflitto, violenza e guerre tra gli uomini. Si noti che la maggior parte delle guerre erano tra religioni.

Ma ci controllano anche attraverso religioni, ideologie, governi, società, propaganda, media, ecc. Un altro modo di controllarci è attraverso la reincarnazione. La reincarnazione è una forma di schiavitù. Dopo la caduta, la durata della vita dell’uomo è stata drasticamente ridotta. Prima dell’età attuale, gli uomini vivevano solo una breve vita media di 25-40 anni. Questo non è abbastanza tempo per capire di cosa tratta la vita, specialmente se tutte le religioni degli dei fossero state date loro. Hanno dovuto faticare tutto il giorno, crescere le loro famiglie e poi sono morti.

E poi arriva la domanda sul perché non ricordiamo le nostre vite passate. Siamo costantemente nati nell’ignoranza e l’unica conoscenza disponibile era ciò che ci hanno dato gli dei – religioni e ideologie. Dopo pochi anni, moriamo nell’ignoranza e poi torniamo di nuovo. Ciò mantiene la mandria in ordine. Senza alcun ricordo, siamo imprigionati nell’ignoranza, senza gli strumenti adeguati per liberarci. Occasionalmente alcune grandi anime erano in grado di liberarsi, ma i sacerdoti presero il controllo dei loro insegnamenti. Li hanno distorti e massacrati nelle religioni.

Ci troviamo in una matrice, in cui una costruzione di luce artificiale è stata sovrapposta al mondo reale. Come nel film, The Matrix, siamo semplicemente delle batterie di cui gli dei si nutrono. Questa è la nostra situazione, in cui nasciamo e moriamo in una matrice come cibo per entità malvagie. E naturalmente hanno i loro servi qui sulla Terra che mantengono il branco in linea.

Quindi la prossima domanda è: cosa succede quando moriamo? Quando moriamo, entriamo nella matrice cosmica, un’altra falsa costruzione di luce che chiamiamo paradiso. Le nostre anime sono intrappolate all’interno di questa prigione degli dei. Dopo un po ‘di tempo nei falsi cieli, torniamo di nuovo nello stesso ciclo. Questa è chiamata la ruota del samsara, il ciclo di nascita e morte.

L’unica via di fuga da questa prigione è risvegliare chi sei veramente. Lasciando andare tutte le false credenze, gli dei, gli angeli, i guru, ecc., E smettete di nutrire questi falsi dei con la nostra adorazione, il nostro sangue, le nostre emozioni e pensieri negativi, e abbandonare l’intero gioco.

Vedi la matrice per quello che è. Sembra tutto potente, senza alcuna via di fuga, ma è pieno di buchi. Se hai una mente aperta, il discernimento e gli occhi per vedere, questo intero gioco non è altro che un castello di carte. In “Fai domande semplici” ho mostrato molti esempi di come questa intera matrice stia cadendo a pezzi. La domanda è: ti sveglierai o sarai trascinato via nella rete, per continuare sulla ruota della nascita e della morte?

Immagina quanto sei fortunato ad entrare in contatto con le chiavi per sfuggire a questa prigione. Puoi vedere quanto può essere confuso con tutte le religioni, le filosofie new age, i falsi insegnanti e gli insegnamenti. Vedo che ci sono alcuni grandi maestri che brillano soprattutto di questa confusione. Prendi quello che puoi da loro, ma esplora la tua stessa traccia nel tuo Sé interiore. Liberati dalla prigione.

Autore : Greg Calise
Fonte Originale : http://www.phoenixisrisen.co.uk/?p=4902
Fonte : https://prepareforchange.net/2018/07/31/reincarnation-is-enslavement/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...