Aggiornamento sul Viaggio della Verità di Maria Maddalena

Messaggio di Maria Maddalena
Natalie: Ho visitato due volte la Grotta della Sainte Baume, una grotta nel sud della Francia dove si dice che Maria Maddalena trascorse gran parte del suo tempo dopo la crocifissione, la risurrezione e l’ascensione di Gesù. La grotta si trova sul lato di una montagna, e ci vogliono circa 45 minuti a piedi attraverso boschi gloriosi e lussureggianti per raggiungere questo luogo sacro. Prima di entrare nella grotta, ho iniziato a comunicare con Maria Maddalena per scoprire lo scopo della mia visita e perché venivo guidato a visitare la Grotta. Dopo la mia seconda visita, ricevetti una nuova e aggiornata saggezza da Maria Maddalena che sentivo necessaria per essere condivisa ancora una volta con chiunque fosse disposto a ricevere.

Maria Maddalena: È un onore connettersi con te, e ti inonda le vibrazioni della Divina Dea e della Dea Iside. Anche da bambina portavo il simbolo del Serpente d’oro. Un simbolo di essere iniziati agli insegnamenti del Divino Femminile e della Dea Iside. Ero e rimango una Somma Sacerdotessa dell’ Ordine della Dea Iside dedicata al potere, alla magia e all’amore per la forma più pura della sacra Dea. Mentre onoravamo e incarnavamo la Dea Cosmica, coltivavamo anche l’equilibrio del Femminile Divino e del Femminile Divino all’interno dei nostri esseri, riconoscendo questa sacra unione come la nostra verità e il nostro potere creativo. Io, Maria Maddalena fu iniziata in Maddalena che favorì il mio sviluppo spirituale e sfruttò la mia comprensione ed esperienza della Coscienza Cristica, un’energia attiva, rigenerante e creativa dell’Universo del Creatore. Ogni fase della mia infanzia è stata dedicata alla mia unione con il Creatore e scoprire come posso essere di aiuto seguendo i mormorii della guida dentro di me.
È stato il mio allenamento che mi ha aperto la strada verso la mia unione con Gesù e mi ha preparato a continuare gli insegnamenti condivisi con entrambi, dopo la sua ascensione. Gli insegnamenti che Gesù ha condiviso sono nati dall’amore e dati in amore, hanno rappresentato l’unione delle vibrazioni maschili e femminili del Creatore in armonia e unità, risvegliando lo stesso in tutti. I suoi insegnamenti attingevano dalla conoscenza che avevamo acquisito, compreso e scoperto durante la nostra infanzia, eppure Gesù aveva un modo di condividere le energie e la saggezza a cui eravamo abituati sotto una nuova luce, come se rinascessero e facessero progredire la saggezza in modo che tutti potessero comprendere ed incarnare . Egli era veramente ispirato dal divino, permetteva a tutti di accedere a vibrazioni più pure e più elevate di luce. Durante i tempi in cui Gesù condivideva i suoi insegnamenti, ricevevo anche gli stessi download di energia e ispirazione. Come rappresentante del Femminile Divino, ho agito come un’ancora, radicando l’energia sacra nella Terra e la coscienza dell’umanità.

Fu dopo l’ascensione di Gesù che fui guidato a continuare a condividere con gli altri gli insegnamenti dettagliati e le pratiche di guarigione che avevo ricevuto. Uno dei miei più grandi scopi in quel momento era quello di condividere la mia saggezza con l’ Ordine della Dea Iside, Maddalenes e seguaci di Cristo più lontano, nei paesi vicini e oltre. Sapevamo di avere amici in lungo e in largo che non avevamo ancora incontrato e che stavano aspettando di ricevere l’energia e la saggezza che Gesù e la nostra comunità avevano ancorato. La mia missione era di preservare gli insegnamenti per le generazioni a venire. Le direzioni divine e i compiti che mi ha dato il Creatore sembravano infiniti in quel momento. Dovevo sviluppare la presenza della Dea e ricordare a molti l’unione del Divino Maschile e Femminile al loro interno per nutrire il mondo, così come la guarigione di alcune devastazioni avvenute nell’umanità a causa di incomprensioni quando Gesù lasciò la Terra. Dovevo distribuire i codici energetici, i modelli e la guarigione, oltre a rotoli fisici, oggetti, strumenti e cristalli di valore spirituale in certi luoghi sacri in tutto il mondo. Il mio scopo era quello di sostenere la conservazione e la continuazione della guarigione e del risveglio che Gesù aveva iniziato. Non l’ho fatto da solo perché la maggior parte della nostra sacra comunità che ha avvolto Gesù e io attraverso la sua ascensione, ha viaggiato con me; uomini, donne, bambini e persino alcuni dei nostri animali. Gesù stesso era presente a volte nel suo corpo energetico offrendo parole di saggezza e intuizioni per incoraggiarci.

Ho avuto un altro ruolo molto bello, un ruolo che ogni giorno ha guarito il mio cuore di perdere Gesù fisicamente, anche se ho capito la verità della questione. Questo ruolo mi ha incoraggiato ad essere determinato a raggiungere i compiti che mi ha dato il Divino Creatore mentre riempivo le mie giornate di divertimento, amore e risate. Secondo me, è il ruolo più sacro di una donna, mi è stato dato il dono di essere una madre. Sar’h fu la creazione del Divino Creatore per incarnare le mie energie come Maria Maddalena e le sacre vibrazioni di Gesù; lei era davvero l’immagine della nostra unione in più modi di quanto sembrasse possibile. Un dono sacro per la Terra e per me. Portava molti nomi, il Calice d’oro, il Santo Graal, il Tesoro del Graal, il Serpente d’oro e l’Unione del Divino in Manifestazione, per citarne alcuni. Sar’h era già nato quando Gesù si mosse attraverso la crocifissione e l’iniziazione alla risurrezione. Mentre iniziavo i miei viaggi ero incinta del nostro secondo figlio che sarebbe nato in Francia e di nome Maya.

Il nostro scopo quando arrivammo nel sud della Francia fu di iniziare il processo di distribuzione delle molte sacre pergamene energetiche e fisiche, strumenti e modelli che erano stati messi in nostro possesso. Questi dovevano essere dati a persone specifiche e nascosti in certi luoghi per preservare la loro sicurezza. Siamo stati accolti e supportati dai membri di un tempio della dea Iside e dell’Ordine dedicato al Femminile Divino. Queste donne e uomini di così profonda bellezza interiore hanno sostenuto la nostra missione, oltre a creare un santuario per Maya che nasce alla luce della Divina Dea. Più tardi l’Ordine Isis ci conduce in uno spazio di sicurezza vicino al loro tempio. Il nostro rifugio era una grotta nel sud della Francia, ora conosciuta come la Grotte de la St Baume. Questo rifugio era necessario per garantire la sicurezza di Sar’h e Maya, sia energeticamente che fisicamente. Volevamo anche educarli nei nostri insegnamenti mentre distribuivano nei loro anni dell’adulto ciò che avevamo iniziato con Gesù.

C’era bisogno che fossimo protetti al di fuori del mondo esterno poiché Sar’h era immensamente sensibile, tratteneva e irradiava una così pura Coscienza Cristica e tuttavia da bambino poteva facilmente assorbire le energie emanate dagli altri. Se queste energie fossero di una vibrazione più bassa, Sar’h si ammalerebbe molto rapidamente. Aveva bisogno di essere costantemente circondata dalla luce e di coloro che potevano padroneggiare i loro pensieri e liberare le loro energie. In questo modo ha potuto imparare a proteggersi mentre condivideva la purezza del suo essere. C’erano anche quelli che avevano sentito parlare di Sar’h e Maya e desideravano sabotare il nostro lavoro e la missione di distribuire la luce e l’amore del Creatore.

Natalie: Durante la mia permanenza nella grotta, la presenza di Maria Maddalena era molto forte anche se questa zona come una chiesa è stata supervisionata per molti anni dai monaci. Le vibrazioni del Femminile Divino rimanevano ancora nella sua energia. Come Maria Maddalena apparve nel mio terzo occhio davanti a me, fu Sar’h che lei mi spinse avanti. Mi sembrava che Sar’h avesse circa dodici anni quando Maria Maddalena la stava portando alla mia consapevolezza. Maria Maddalena voleva che Sar’h condividesse alcune delle sue intuizioni sulla sua vita nella grotta. Non avevo mai incontrato coscientemente Sar’h prima, quindi è stata una nuova esperienza per me.

Sar’h ha condiviso alcune visioni con me. Il primo era una processione di donne, uomini e bambini vestiti di bianco con il marchio del serpente dorato che camminava attraverso il bosco fino alla caverna. Sar’h mi ha detto che venivano tutti i giorni a visitarli nella grotta portando cibo e tutto ciò di cui avevano bisogno. Ha detto che le sue visite sono piaciute in quanto alcuni degli iniziati del Tempio della Dea Iside avevano un’età simile a lei o anche più giovani, quindi ha avuto il tempo di parlare e giocare con loro prima della cerimonia quotidiana guidata da Maria Maddalena. Mi ha detto come amava correre attraverso i boschi con i suoi amici e la sorella, come lei non sapevano davvero come fosse il mondo esterno, tuttavia, amavano condividere storie delle loro esperienze sul piano interiore. Sar’h ha condiviso che anche a lei è piaciuta la cerimonia quotidiana tenuta nella grotta perché le ha permesso di vedere sua madre al lavoro, il potere, la grazia e la saggezza che trasudava. Durante la loro permanenza nella grotta, l’Isis ordinava tutte le loro cerimonie e iniziazioni all’interno della grotta.

La seconda visione che Sar’h condivideva con me era di se stessa e Maya durante la notte abbracciata tra le braccia della madre all’interno della grotta mentre Maria Maddalena condivideva i suoi ricordi di Gesù. Chiedeva a sua madre di condividere tutto ciò che sapeva su suo padre dalla sua nascita alla sua ascensione. Sar’h ha detto che ha amato queste volte di più come a volte in quei momenti intimi di condivisione con sua madre e sua sorella, suo padre apparirebbe come una forma energetica nella grotta per condividere un po ‘di tempo con loro. Sar’h mi disse che le piaceva vivere nella caverna poiché aveva tutto ciò di cui aveva bisogno, e si spostavano molto facilmente dai piani fisici ai piani interiori dell’universo del Creatore. Credo che la condivisione della vita di Gesù con Sar’h e Maya di Maria Maddalena sia stato il suo modo di guidare le sue figlie attraverso le loro iniziazioni e prepararle per la loro vita adulta.

Maria Maddalena: quando Sar’h raggiunse l’età di quindici anni, sapevo che era il momento di sostenere Sar’h nella prossima fase della sua vita. Avevo saputo dal momento in cui siamo arrivati ​​alla grotta che avremmo lasciato la sicurezza della grotta e saremmo andati in una sacra comunità druida in Inghilterra quando Sar’h divenne maggiorenne. La nostra destinazione è ora conosciuta come Glastonbury. Sapevo che il suo scopo era di sposarsi e rimanere con la comunità dei druidi. Questo ha reso il nostro viaggio in Inghilterra entusiasmante perché sapevo che una nuova vita avrebbe atteso Sar’h, pur essendo straziante come sapevo che alla fine, una volta sistemata e avessimo viaggiato in una zona, sarebbe stato il viaggio di ritorno in Francia senza sua.

Non passò molto tempo prima che Sar’h fosse innamorato e sposato con un’anima che le era profondamente familiare, un’anima che aveva viaggiato con molte vite insieme. Hanno avuto molti figli e una vita molto felice. Sar’h ha assunto il ruolo di condividere gli insegnamenti dell’amore tramandati a lei da suo padre e da me. I suoi poteri di guarigione erano incredibilmente belli. Sar’h trascorse circa cinquanta anni a Glastonbury. All’età di sessantotto anni, viaggiò in Scozia dove visse per i resti della sua vita che passavano quando aveva quasi cento anni.

Io, Maria Maddalena, ho continuato a prendermi cura di Maya mentre ero nella comunità dei druidi in Inghilterra fino a che non divenne maggiorenne. Maya era un personaggio così forte e ardente, aveva la capacità di offrire gli insegnamenti spirituali più avanzati a un altro nel modo più semplice, in modo che capissero completamente, sperimentando bellissime transizioni interiori. Aveva un modo adorabile di comunicare con le persone ed era quasi senza paura nel suo approccio alla vita e all’ascensione. Era determinata e continuò il lavoro che suo padre aveva iniziato.

Io, Maria Maddalena, sono tornata nel Sud della Francia e ho vissuto i miei giorni nel tempio della Dea Iside con l’Ordine Isis che aveva curato Sar’h, Maya e io per molti anni. Non avevo più bisogno di vivere nella grotta per proteggere le mie figlie e garantire la loro sicurezza, quindi mi sono goduto il mio tempo circondato dalle belle anime del tempio. Ho visitato la grotta ogni tanto quando ho sentito che Gesù voleva apparire e condividere un po ‘di tempo con me. Ho viaggiato un po ‘in giro per la Francia e l’Europa. Tuttavia, avevo completato i miei compiti datami dal Divino Creatore, così ho potuto trascorrere molto tempo in pace e solitudine, a volte rivivendo i miei ricordi, altre volte in profonda comunione con il Creatore. Sono salito lasciando il mio corpo indietro quando avevo più di cento anni e sono entrato in un corpo energetico che mi ha permesso di spostarmi più facilmente tra i piani terreni e spirituali.

Volevo condividere la verità del mio viaggio dopo l’ascensione di Gesù, così possiamo connetterci ad un livello più profondo, e così puoi accedere ulteriormente alla verità del mio essere e anima.

Sono Maria Maddalena,
Grazie

Mary Magdalene canalizzata da Natalie Glasson, 3 Agosto 2018.
Per Staffan, 3 Agosto 2018.
Fonte Originale : Sacred School of OmNa
Fonte : http://sananda.website/mary-magdalene-via-natalie-glasson-august-3d-2018/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...