Emozioni Negative Intrappolate – 2 parte

Ridurre la reattività emotiva
Una delle cose che contribuisce alla creazione di emozioni negative intrappolate è il tuo livello di reattività emotiva. La reattività emotiva è quando reagisci inconsciamente a situazioni con forti emozioni negative. È quando lasci le circostanze dettare come ti senti e rispondi piuttosto che scegliere deliberatamente come vuoi sentire e rispondere. Sono le tue reazioni istintive che hai per gli eventi della vita.
Una cosa che può aiutarti a trascendere la reattività è essere consapevole che tu, e solo tu, scegli le tue emozioni.

Scegli le tue emozioni
Molte persone credono che le loro emozioni siano causate da ciò che qualcun altro sta facendo o dalla situazione in cui si trovano. Hai visto questa convinzione in azione se hai sentito persone dire cose come “Mio marito mi fa impazzire …” o ” Questo mi ha reso così depresso … “o” Questo mi ha messo di cattivo umore. ”
Certo, è ridicolo perché nessuno, a parte te, sceglie come interpretare e rispondere alle situazioni, nessuno può farti provare emozioni che non scegli di provare. Le cose che ti succedono non determinano le emozioni che senti. Sebbene tu possa non aver deliberatamente scelto ogni circostanza in cui ti trovi, hai la possibilità di scegliere come pensi, senti e agisci. Non importa cosa succede, alla fine sei responsabile per come rispondi.
Molti di noi inconsapevolmente cadono vittime delle nostre emozioni, a volte. Le nostre reazioni emotive istintive possono accadere così velocemente che sembra che non ci sia tempo per scegliere diversamente. Se sei in ritardo per un appuntamento, puoi automaticamente sentirti ansioso. Se qualcuno ti tratta in modo rude, potresti sentirti automaticamente offeso. Quando sei insultato o maltrattato, puoi immediatamente sentirti risentito o arrabbiato in risposta.
Tutti noi viviamo situazioni disturbanti occasionalmente, ma a meno che tu non ti assuma la responsabilità di come rispondi, reagirai semplicemente. Quando ti permetti di reagire, il tuo subconscio e il tuo ego spesso emetteranno emozioni negative, probabilmente quelle usate in circostanze simili in passato. Questo perché stai permettendo alla situazione di attivare i tuoi modelli di risposta automatica, ma non devi. Puoi ignorarli e scegliere deliberatamente come rispondere. In ogni nuova situazione che incontri puoi scegliere di sentire e rispondere in modo diverso rispetto a quello che hai in passato.
Stai sempre scegliendo le tue emozioni, è solo che lo stai facendo inconsciamente o consapevolmente. Diventando semplicemente consapevole di ciò, è molto facile che diventi meno emotivamente reattivo. Ovviamente, anche l’intenzione di diventare più consapevoli su come rispondere ai dossi della vita può essere di grande aiuto. Non è sempre facile ma puoi migliorare con l’intento e la pratica.
Quindi ecco un suggerimento pratico su come evitare semplicemente di reagire inconsciamente la prossima volta che ti trovi di fronte a una situazione difficile. Quando senti che l’ondata di emozioni negative inizia a crescere (e con la pratica notando che questo sarà più facile) prendi una breve pausa e respira. Questo ti dà lo spazio per entrare in contatto con il tuo sé superiore e ricordare chi sei veramente o vuoi essere e considerare quale risposta sarà la più produttiva, amorevole e compassionevole. E solo allora rispondere in modo deliberato basato su quello.
Naturalmente, una delle chiavi per scegliere in modo coerente di sentire e rispondere in modo diverso è cambiare radicalmente il modo in cui interpretate le situazioni. E la chiave per questo è adottare nuove credenze e atteggiamenti verso le persone e le situazioni. Ciò di cui sto parlando qui sta adottando un atteggiamento più comprensivo, tollerante, meno giudizioso, assumendo maggiore responsabilità per le tue esperienze (piuttosto che la tendenza a incolpare gli altri), e concentrandosi sulla perla della saggezza che queste situazioni contengono quasi sempre, piuttosto piuttosto che concentrarsi sul problema stesso. Esplorerò tutti questi dettagli in breve, ma prima diamo un’occhiata a come gestire le emozioni che si presentano, in modo da ridurre le probabilità che li reprimerai e li intrappolerai.

Permettendo a te stesso di provare pienamente le emozioni
Indipendentemente da quali emozioni si presentano, non devi giudicare quelle emozioni o te stesso per averle. Fare questo è parte del motivo per cui li sopprimi e li intrappoli. Per assicurarti di non intrappolarli devi permetterti di provare pienamente quelle emozioni – senza giudizio. Non c’è niente di sbagliato in ciò che provi, sono solo sentimenti. Lascia che fluisca attraverso di te e sentirli completamente. Davvero sfogati: salta su e giù, urla, piangi o qualsiasi altra cosa devi fare e continua a farlo finché la sensazione non si dissolve.
Potresti voler rimuovere te stesso dalla situazione prima di farlo, ma lascia che lo faccia. E come ho detto, e questo è molto importante, non giudicare ciò che provi o te stesso per sentirti così – questo ti incoraggerà solo a sopprimere quelle emozioni, che è ciò che stiamo cercando di evitare.
L’obiettivo è sentire pienamente i tuoi sentimenti e poi lasciarli andare. Se tieni rancore o non riesci a smettere di pensare a una situazione, probabilmente è perché non hai rilasciato la carica emotiva che hai permesso a quella situazione di creare dentro di te.

Diventare più perdonatori e meno giudicatori
Uno dei modi in cui puoi cambiare il modo in cui interpreti e quindi rispondi agli eventi è nutrire un atteggiamento meno critico e più tollerante. L’incapacità di lasciar andare e perdonare è uno dei motivi principali per cui le persone finiscono con le emozioni negative intrappolate. Capire i motivi per cui sei meno tollerante e non giudicante di quanto potresti essere, e come cambiarlo è quindi un passo importante sulla strada per non creare più emozioni intrappolate. Diamo un’occhiata ad alcuni di loro.

Ridurre il tuo orgoglio egoico
Uno dei motivi per cui le persone trovano difficile lasciar andare e perdonare è l’orgoglio egoico. Anche se ci sono tipi positivi di orgoglio, l’orgoglio egoico è un tipo di orgoglio insidioso e dannoso che alla fine finisce per nuocere a coloro che lo maneggiano anche se sono probabilmente completamente inconsapevoli di questo fatto. E purtroppo, è molto comune.
L’orgoglio egoico esprime egoismo, gelosia, odio, risentimento, superiorità, cattiva volontà o rabbia verso gli altri. L’orgoglio egoico conduce coloro che sono in preda a un sentiero oscuro verso una forte reattività emotiva negativa, spesso a partire dal sentimento di risentimento. E, naturalmente, questo li rende riluttanti a perdonare gli altri. Invece, si aggrappano ai torti reali o immaginari che hanno sofferto e si lasciano arrabbiare, frustrati, risentiti, ecc. E nel peggiore dei casi possono anche spingerli a perseguire la punizione contro coloro che percepiscono che li hanno feriti.
Quello di cui sfortunatamente non si rendono conto è quanto sia dannoso aggrapparsi alle emozioni negative, perché se lo facessero, sicuramente sceglierebbero di cambiare modo.
Diventare consapevoli della natura e delle conseguenze dell’orgoglio egoico e fino a che punto siamo nella sua presa, può essere di grande aiuto nel coltivare la capacità di essere meno reattivi, più indulgenti e lasciarsi andare. Il problema è che anche se è molto facile riconoscere l’orgoglio egoico negli altri, è spesso molto difficile riconoscere in noi stessi. Ma naturalmente, con una maggiore consapevolezza di sé, dovresti riuscire a prenderlo in te stesso. Un segno sicuro che il tuo orgoglio egoico potrebbe essere fuori controllo è se sei facilmente e rapidamente offeso (e portato a rabbia, frustrazione e risentimento) e tendi a tenere un rancore.

“NON SARAI PUNITO PER LA TUA RABBIA, SARAI PUNITO DALLA TUA RABBIA.” – BUDDHA

L’effetto liberatorio del perdono
È così importante capire quanto ti aiuta a lasciare andare i vecchi sentimenti feriti. Potresti pensare di essere giustificato nel resistere a ferire i sentimenti perché punisce quelli che ti feriscono. Ma in verità, aggrapparsi alle emozioni negative fa male solo a te, non a loro. Quelli che percepisci ti hanno fatto torto potrebbero o potrebbero non essere consapevoli di come ti senti e puoi o meno soffrire insieme a te. Ma la tua scelta di aggrapparti allo sbagliato percepito ti ferisce molto più di chiunque altro.
Il Buddha ha eloquentemente echeggiato questo punto quando ha pronunciato queste parole di saggezza:

“TENERE L’ANGOLO È COME GRAFFARE UN CARBONE A CALDO CON L’INTENTO DI LANCARLO A QUALUNQUE ALTRO; TU SEI UNO CHE SI FA BRUCIATO.”

Potrebbero aver fatto qualcosa di veramente orribile e potrebbe sembrare impossibile lasciarlo andare. Questa è la tua opportunità di fare qualcosa di veramente liberatorio – puoi scegliere di perdonarli incondizionatamente e liberarti di tutta la negatività associata alla situazione.

Perdono e amore incondizionato
Una delle chiavi per diventare più indulgenti è promuovere la qualità dell’amore incondizionato e della compassione dentro di noi. Queste qualità ci motiveranno a guardare oltre la superficie delle azioni altrui per cercare di capire perché si sono comportati in quel modo. Queste qualità miglioreranno la tua capacità di capire come e perché si sentono come fanno e perché si sono comportati come hanno fatto.
Quando i nostri cuori sono pieni di amore e compassione siamo molto più propensi ad andare oltre il nostro egocentrismo, e siamo molto più tolleranti, pazienti e gentili, siamo molto più interessati al benessere degli altri e al rendere felici gli altri, e abbiamo meno probabilità di sviluppare emozioni intrappolate. La nostra tendenza sarà quella di trascurare i difetti e le debolezze degli altri, piuttosto che giudicarli. La nostra tendenza sarà quella di approfondire le ragioni che stanno dietro le azioni e i sentimenti di un altro e capire che stanno facendo il meglio che possono basare sulla somma di tutte le loro esperienze fino a questo punto della loro vita.

Oltre il perdono
Potremmo persino renderci conto della profonda saggezza che se fossimo nei loro panni, veramente nei loro panni, sentiremmo e faremo lo stesso. E così spesso il danno che facciamo l’un l’altro non è intenzionale o avviene per ignoranza e guardando oltre la superficie ci farà spesso capire questo. Queste realizzazioni vi portano alla nobile intuizione che tutti stanno facendo il meglio che possono dare la loro storia di vita e le esperienze fino a questo punto e che in realtà non potrebbe essere diversamente. Quindi inizi a vedere le sfide come semplici opportunità per tutti di imparare e crescere.
Le qualità dell’amore incondizionato e della compassione meritano di essere coltivate in te stesso perché creeranno una vita di positività che ti farà galleggiare gioiosamente al di sopra della negatività e del dramma della maggior parte del mondo quotidiano.

Prendendo piena responsabilità per le tue esperienze
Una realizzazione molto importante che è sia fondamentale per l’auto-potenziamento che facilita enormemente il modo in cui interpretate e rispondete alle sfide della vita, sta assumendo la piena responsabilità per tutto ciò che viene alla vostra esperienza. Per chiunque sia sulla strada dell’auto-padronanza e della padronanza della loro creazione, una comprensione cruciale è che incolpare gli altri è un’abitudine enormemente indebolente. Quando incolpi gli altri, implicitamente stai dicendo a te stesso e all’Universo “qualcosa al di fuori di me, su cui non ho alcun controllo, è la causa delle mie esperienze e della mia felicità”.
Che naturalmente non è vero, perché stai creando la tua realtà assolutamente senza eccezioni con i tuoi stessi pensieri e credenze, indipendentemente dal fatto che tu capisca come. E non abbracciando questo, abdicerai efficacemente la tua creatività e creerai inconsciamente la tua esperienza che probabilmente conterrà più avversità e cose indesiderabili di quelle che preferiresti.
L’atteggiamento più produttivo è “non mi viene fatto nulla”. Con la Legge dell’Attrazione, attiri a te stesso ogni esperienza richiesta dalla tua anima, per imparare, evolvere e crescere.

“LA VITA NON SI ACCADE, È ACCADUTO PER TE E PER TE.”

Quando lo accetti completamente, inizierai a vedere veramente il dono in ogni situazione, per quanto impegnativo, e ne estrai la perla della saggezza e la usi per spingere la tua crescita ed evoluzione, e non ti soffermerai mai più sul tuo passato sperimenta con la minima quantità di risentimento o rimorso.

Concentrandosi sulla Perla della Saggezza
Un altro modo in cui puoi cambiare il modo in cui interpreti e rispondi alle situazioni difficili della vita è di concentrarti sempre sulla perla della saggezza che quasi ogni situazione stimolante ti fornisce, piuttosto che concentrarti sul problema o sull’offesa immediato.
Esiste un principio o un ideale più elevato che può essere ricavato dalla situazione? C’è una lezione da imparare? Quale perla di saggezza contiene la situazione che può aiutarti a diventare un essere più saggio, più amorevole e più felice?
Concentrandosi sulla saggezza da cui attingere, e sull’opportunità di crescita fornita da, ogni situazione ti porta su un piano più alto, al di sopra del giudizio, della colpa, della recriminazione e di ogni altra negatività verso qualcosa di molto più produttivo. E aumenterà enormemente le tue possibilità di non intrappolare mai le emozioni negative e subire involontariamente le loro insidiose conseguenze dannose.

Coltivare la consapevolezza di Sé
Una delle abilità chiave che è importante per trasformare te stesso in modo che tu possa per sempre liberarti dalla negatività e la minaccia di intrappolare le emozioni negative è l’autoconsapevolezza. La consapevolezza di sé è essenziale per tutte le forme di guarigione e cambiamento. Senza la consapevolezza del tuo stato di essere, nessun cambiamento è possibile – la consapevolezza consente alla scelta di apportare un cambiamento. Anche se questo può sembrare ovvio, spesso viene trascurato. Senza diventare consapevoli dei nostri pensieri e giudizi difensivi e negativi, come possiamo scegliere di essere diversi.
Coltivare e coltivare una maggiore consapevolezza di sé è fondamentale per tutta la crescita, compresa la crescita oltre la reattività emotiva e il mantenimento delle emozioni negative. Una cosa che puoi fare è aiutare a fare in modo che diventi più consapevole delle abitudini e dei comportamenti mentali ed emotivi. Potresti forse anche chiedere aiuto e guida – dall’universo, o da Dio, o dalle tue guide spirituali, o dal tuo sé superiore, qualunque cosa funzioni per te.
E credici o no, questo in realtà ti aiuterà a capire come reagire in modi che forse ti piacerebbe cambiare. Quando ti sorprendi a reagire, vai avanti, riconoscilo e ringrazia che è giunto alla tua attenzione. Ad esempio, potresti dire a te stesso “Mi sento irritabile per qualche motivo, sono davvero felice di poterlo vedere”. La maggiore consapevolezza che coltiverai ti darà l’opportunità di imparare, crescere e cambiare.
Se rispondi sempre a diventare consapevole dei tuoi pensieri e sentimenti con qualcosa del tipo “Sono davvero contento di poterlo vedere”. e ti senti sinceramente compiaciuto e grato di essere in grado di notarli e di avere l’opportunità di indirizzare la loro fonte, allora ti troverai rapidamente sempre più consapevole di te stesso. E mentre lo farai ti ritroverai a ottenere intuizioni sempre più profonde in te stesso e apportare cambiamenti sempre più salutari. Ricorda solo di non giudicare ciò che trovi in ​​te stesso che preferiresti cambiare. Non devi sbagliare per cambiare te stesso, anzi, rende più difficile. È sempre più produttivo notare i tuoi pensieri, sentimenti e comportamenti amorevolmente e senza giudizio.
Con sincera intenzione e pratica puoi diventare molto consapevole di te stesso e questo faciliterà molto l’apprendimento, la crescita e il cambiamento in te stesso per il meglio.

Riassumendo
Le emozioni negative intrappolate sono una delle maggiori cause di tutti i tipi di effetti avversi sulla salute e di ciò che puoi manifestare nella tua vita. Li crei quando interpreti e rispondi a situazioni che si manifestano nella tua vita con forti emozioni negative, che ti senti a disagio nel sentirti completamente in modo da sopprimerle, che le intrappola solo nel campo energetico del tuo corpo e le nasconde da te.
Ci sono diversi modi in cui puoi rilasciare o cancellare da te le emozioni intrappolate che ti daranno sollievo dagli effetti avversi. Ma alla fine, dovrai cambiare radicalmente te stesso se vuoi evitare di creare nuove emozioni trappola e sottoponendoti ai loro effetti negativi in futuro.
La scelta di cancellare le tue emozioni intrappolate e imparare come evitare di crearne altre in futuro dovrebbe essere un gioco da ragazzi una volta capito quanto sono dannosi per la qualità della tua vita.
Per il tuo successo!

Fonte : SHIFT
Fonte : https://prepareforchange.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...