Per cosa ci stiamo Liberando?

“Devo creare un sistema o essere schiavo di un altro uomo.” ~ William Blake

Diventare liberi è creare il proprio sistema virtuoso nonostante sia aggirato da sistemi non virtuosi controllati da uomini non virtuosi. Sta coltivando un modo di vivere sano, nonostante i modi malsani di uomini malsani. Sta diventando così “assolutamente libero che la tua stessa esistenza è un atto di ribellione” (Albert Camus). Quindi sta costruendo “un nuovo modello che rende obsoleto il modello esistente” (Buckminster Fuller).

Ma prima, dobbiamo chiederci per cosa ci stiamo liberando prima di chiederci da cosa ci stiamo liberando. La risposta a questa domanda, per cui ci stiamo liberando, sarà il fondamento della nostra libertà, la pietra angolare della nostra virtù, i mattoni di un modo più sano di essere umani nel mondo.

Capire: dobbiamo essere critici e altamente scettici su ogni “risposta” che dovrebbe sorgere dal porre questa domanda fondamentale. Perché se la nostra “risposta” è ritenuta non valida / malsana dai dettami della legge universale (ciò che è sano e ciò che non lo è), allora dovrebbe essere scartato come non valido / non salutare per tutti gli esseri umani che stanno cercando di essere virtuosi e sani. Inoltre, ogni “risposta” dovrebbe rimanere flessibile e adattabile affinché non diventi stagnante, rigida, dogmatica, tirannica o bloccata nei suoi modi.

Un sistema virtuoso segue la regola d’oro e il principio di non aggressione:

“Attenti al bene e al giusto! A loro piace crocifiggere coloro che inventano la propria virtù per se stessi “. ~ Nietzsche

Come esseri umani non c’è modo di aggirare il fatto che siamo creature sociali. Abbiamo bisogno l’uno dell’altro per sopravvivere in un universo ostile (entropico). Pertanto, la regola d’oro è fondamentale.

È imperativo che qualunque cosa ci stiamo liberando non superi o impedisca la salute e il benessere degli altri. Un sistema veramente virtuoso non forza mai la sua virtù sugli altri. Nel momento in cui un cosiddetto sistema virtuoso forza la sua virtù o i suoi valori sugli altri, cessa di essere virtuoso. Non c’è modo di aggirare questo fatto assoluto. Ogni tentativo di “aggirarlo” è una violazione della regola d’oro e quindi non virtuale.

Allo stesso modo, è vitale che qualsiasi cosa per cui ci stiamo liberando non viola il principio di non aggressione (vedi avvertenza). Un sistema veramente virtuoso non è mai direttamente violento. È sempre e solo violento nell’autodifesa. Nel momento in cui un cosiddetto sistema virtuoso diventa direttamente violento, cessa di essere virtuoso. L’unica eccezione morale a questo fatto è quando la violenza è necessaria per difendersi dalla violenza diretta e, anche in questo caso, solo come ultima risorsa. Qualsiasi tentativo di usare la violenza per costringere gli altri a conformarsi è una violazione del principio di non aggressione e quindi non virtuoso.

Avvertenza: essere animali sociali in un ambiente con risorse limitate è molto complicato. Nella misura in cui il nostro sistema virtuoso inquina indirettamente l’ambiente, ottiene il permesso di violare in qualche modo il principio di non aggressione. La tragedia dei beni comuni è un paradosso molto reale e talvolta inevitabile. Ma, ed ecco il punto debole, nella misura in cui il nostro sistema virtuoso inquina direttamente l’ambiente è in diretta violazione del principio di non aggressione e quindi non può più essere considerato virtuoso.

Un sistema sano è sostenibile, morale ed eco-consapevole:

“Una cosa è giusta quando tende a preservare l’integrità, la stabilità e la bellezza della comunità biotica. È sbagliato quando tende diversamente. “ ~ Aldo Leopold

Come sappiamo che il sistema attuale (la società) è insostenibile, immorale e persino ecocida, e quindi inadatto a persone sane e virtuose? È evidente …

1- La nostra società inquina l’aria di cui ha bisogno per respirare.

2- La nostra società inquina l’acqua di cui ha bisogno per bere.

3- La nostra società inquina il cibo di cui ha bisogno per mangiare.

4- La nostra società crea individui malsani con i quali ha bisogno di evolversi.

Qualsiasi sistema che costringa il suo popolo a respirare aria inquinata, a bere acqua inquinata, a mangiare cibo inquinato e poi a continuare a fare tutte le cose che fanno sì che l’inquinamento sia una società profondamente malata. La citazione di Krishnamurti è un potente promemoria di questo fatto vitale: “Non è una misura della salute adattarsi bene ad una società profondamente malata”.

La soluzione è creare un sistema che sia sostenibile, morale ed eco-consapevole; creare un sistema sano che rende obsoleto il sistema malsano.

Il problema è che il sistema non salutare supera. Supera il suo inquinamento e supera il suo potere. Quindi quasi ogni tentativo di creare un sistema più sano dovrà essere nascosto e strategicamente difensivo. Sia nel suo tentativo di creare un sistema sano e nel suo tentativo di contrastare l’invasivo sistema malsano. Deve essere clandestino e furtivo da una parte, e creativo e audace dall’altra parte.

Ciò probabilmente determinerà sacche di democrazia orizzontale a livello di gruppo: comuni sostenibili, ecovillaggi e vari tipi di gruppi anarchici. Anche se a livello individuale, probabilmente ci saranno molti umani randagi, ninjaneers, eco-guerrieri e vari tipi di eremiti sostenibili.

La linea di fondo: scoprire una risposta sana e virtuosa alla domanda “per cosa ci stiamo liberando?” Non è un’impresa facile. Non è per i deboli di cuore. Avrà ragionamenti contro-intuitivi. Ti richiederà di pensare al di fuori di qualsiasi scatola in cui sei stato condizionato per pensare per la maggior parte della tua vita. Ti costringerà a lavare il lavaggio del cervello. Comporterà la riprogrammazione della tua programmazione. Richiederà che tu metta in discussione la società profondamente malata in cui sei nato.

Soprattutto, richiederà audace coraggio di fronte a una comoda vigliaccheria. Come Ralph Waldo Emersonsaid:

“Un uomo deve portare se stesso in presenza di ogni opposizione … Dovrei andare dritto e vitale e parlare la verità scortese in tutti i modi … La tua bontà deve avere un vantaggio, altrimenti non è nessuno.”

Ma alla fine ne sarà valsa la pena. Perché avrai scoperto la virtù morale. Avrai scoperto la salute previdente. Avrai scoperto la libertà autentica. E la tua coscienza sarà finalmente stata chiarita.

Fonte : https://prepareforchange.net/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...