Capire la Kundalini

E come integrarla efficacemente nella tua vita
C’è una profonda possibilità spirituale aperta a tutte le persone: l’opportunità di essere assolutamente connessi alla fonte di tutta la vita e avere quell’energia che ti guida nella direzione del destino. La Kundalini è l’allineamento creativo naturale con il divino; è il nostro innato diritto di nascita da cui la maggior parte è stata separata. Come si unifica l’io sempre più in alto in modo da poter riattivare la tua Kundalini? Quali sarebbero i vantaggi di farlo? Attivare la Kundalini è come connettersi alla corsia preferenziale della superstrada interna, collegandosi direttamente alla “rete” della coscienza universale. Porta a una vita divina di gioia interconnessa, attraverso lo streaming della sincronicità.

Cos’è la Kundalini?

Per me l’anima è un flusso di coscienza che scorre, fuori dalla sorgente e viceversa. In uno stato allineato, è un flusso eterno di creatività, simboleggiato dalla figura 8. Sei in allineamento creativo con il divino, ogni passo si sente interconnesso con l’Universo, un’orchestra di sincronicità che risuona nelle tue orecchie. È come se ogni azione fosse supportata, e anche quando la tua manifestazione creativa è bloccata nel mondo fisico da qualcuno o qualcosa, sei ancora in grado di apprezzare il significato più profondo, il significato più profondo, l’insegnamento più alto che tutti i co-creatori nell’evento sono stati invitati a realizzare. Questo flusso di creatività interconnesso è la danza sacra di un’anima allineata ed equilibrata. Questa è Kundalini.
La maggior parte – se non tutti – ha subito la perdita di questa condizione intrinseca nella prima fase della vita, che è essenzialmente causata dal karma di quarta densità che separa il sé inferiore da quello superiore, e quindi costruisce una realtà limitante che perpetua la polarità. Questa separazione è stata quindi sfruttata dalla società, alimentata da un intervento interdimensionale – una coscienza opposta – con l’obiettivo di separare l’umanità dalla sua divinità e creare una realtà artificiale in cui schiavizzarlo. Quando ti guardi intorno nel mondo su come vive l’umanità, è facile capire quanto sia stata efficace questa separazione.

Possiamo riattivare questa kundalini. E per farlo ti guiderà in un profondo viaggio di riscoperta di chi sei veramente e del tuo posto nel cosmo. Diventi ancora una volta un canale attivo per l’espressione divina. Quindi come lo fai?
Come rivendichi la tua vera natura? Come attivare Kundalini?

In primo luogo, aiuta molto a ricordare a te stesso la connessione superiore attraverso la pratica spirituale. Il potere della meditazione non può essere esagerato. Naturalmente ci sono molte forme, ma in sostanza il principio che stiamo cercando è un modo per ammorbidire l’identificazione con la natura fisica / emotiva inferiore – sentire attraverso di essa e invece, toccare la morbidezza attraverso e intorno a noi. È vissuto come un senso di espansività, pura luce, calma e pace. Quando inizi a incarnare questa natura superiore, c’è una sensazione di benessere e armonia: pura pace interiore.
Può essere fatto attraverso innumerevoli pratiche spirituali come meditazione, yoga, tai chi, arti marziali, sciamanesimo, guarigione dei cristalli, guarigione del suono, aromaterapia, reiki, cinque ritmi di danza, attraverso la connessione con la natura e probabilmente uno dei più potenti – amare sessuale intimità.
In sostanza, stai cercando di ammorbidire l’identificazione con l’io inferiore e i suoi comportamenti distorti, trascendendo questi e infondendo l’anima. Quindi progressivamente ti espanderai consapevolmente e aprirai al Sé Superiore. Più si integra la Connessione Superiore, il comportamentismo allineato e il flusso guida della sincronicità, quindi il Sé Superiore inizia ad integrarsi nella Parte Inferiore, che causa l’attivazione della kundalini. Questa è la tua fluente riconnessione alla Sorgente, che conduce alla vita “Trasfigurata”.
Quindi, nell’attivazione di Kundalini, deve essere fatto un grande lavoro interiore. Innanzitutto aprendo agli attributi del Sè Superiore ammorbidendo l’identificazione del Sé Inferiore, ma allora il Sé Inferiore deve essere purificato in modo tale che il Sé Superiore possa integrarsi qui e ora. Come potresti farlo?

Apertura dei canali per Kundalini
Il Sé Inferiore, composto dal corpo fisico, dal corpo emozionale e dalla mente inferiore, è stato essenzialmente separato dal Sé Superiore da una barriera karmica nella quarta densità che genera l’ego. È una coscienza che adduce le persone a basare i livelli di desiderio e bisogno attraverso la disconnessione dal divino. Ciò porta alla mancanza di fiducia, paura e alla diminuzione del proprio amore mentre la sovranità potenziata diminuisce. Fa sì che le persone si sforzino di controllare la realtà, generando l’accumulo di comportamenti condizionati, isolandoli ulteriormente dalla loro connessione intrinseca. Quindi, essenzialmente, dobbiamo affrontare e abbattere questi schemi basati sulla paura che incorporano la coscienza inferiore nel nostro essere.
Immagina di sedere in un’orchestra di musica in cui la sezione di base suona così forte, i suoni più fini del flauto (per esempio) non possono più essere ascoltati o sentiti. Questo è l’effetto all’interno della società della più densa coscienza vibratoria.
Per prima cosa dovrai ricollegarti all’Anima attraverso la pratica spirituale. Le meditazioni di Chakra Attunement possono essere di grande aiuto. (Controlla la meditazione di apertura e attivazione di Chakra di Openhand). Ma aprirsi all’anima nel risveglio iniziale (che spesso viene confuso con l’illuminazione) è solo l’inizio. Diventa quindi essenziale sintonizzare la tua “bussola spirituale” per seguire il flusso dell’anima nella vita quotidiana. (Esplora il processo Openway per sintonizzare la tua bussola spirituale).

Purificazione interiore sul sentiero per l’attivazione completa di Kundalini
È quando inizi a seguire la guida dell’anima, che inizierà a portarti attraverso le aree di bassa densità che ostruiscono la piena libertà di espressione autentica attraverso l’infusione dell’anima. Ti conduce su un percorso di progressiva purificazione del Sé Inferiore.

Qui ci sono 9 aree chiave su cui dovrai lavorare per purificare i veicoli più bassi …

1) Paura e controllo: per lo più la paura accade quando ci rendiamo conto che non possiamo controllare la situazione; abbiamo bisogno di un risultato particolare o siamo resistenti a ciò che sta realmente accadendo. Tutto è causato dalla falsa identificazione con chi pensiamo di essere. Tale errata percezione del bisogno, crea oppressione e densità che succhia l’anima dentro di essa come l’acqua in una spugna. Puoi letteralmente sentire la contrazione dentro. Tuttavia, se mettiamo in discussione ciò che sta accadendo, addolcendo la tensione e svelando il bisogno di un risultato, allora troviamo che l’universo plasma attraverso di noi l ‘”Azione Giusta” (“giusto” definito come allineato). Ancora una volta senti la tua interconnessione come One Life.

2) Cibo: il cibo industrializzato e trasformato è pieno di impurità. Da conservanti a pesticidi, ormoni, antibiotici, coloranti artificiali e OGM, queste sostanze disarmoniche creano “eccitone-tossine” all’interno del corpo. Diventa come rumore bianco, contraendo la nostra coscienza nelle vibrazioni più dense. È lo stesso con carne e prodotti lattiero-caseari, che molti sostengono che il corpo umano non sia stato progettato per consumare o digerire. Quando le persone si convertono in una dieta prevalentemente vegetale, diventano più sane e la loro vibrazione aumenta. Il senso di interconnettività aumenta notevolmente. (Esplora il Conscious Cafe di Openhand).

3) Distrazione esterna: sembrerebbe che la società sia stata costruita appositamente per distrarre le persone dal loro sé interiore. Eppure all’interno si trova la sede del nostro potere – la nostra kundalini. La nostra configurazione interiore di coscienza crea la realtà che stiamo vivendo. Sia il nostro stato allineato che le distorsioni si riflettono nel mondo esterno. Quindi cercare di aggiustare l’esterno è una inutile perdita di tempo e distrae solo dalla fonte della creatività. Quindi non dobbiamo soltanto scavare nel profondo, ma essere costantemente in sintonia con il nostro sé interiore attraverso gli eventi della nostra vita. Tocchi il luogo del vuoto – potenziale infinito – la limpidezza cristallina del Veggente. Su cui, l’azione giusta scorre attraverso di te. Potrebbe anche essere godimento nel mondo fisico, ma lo fai perché senti un senso di giustezza ad esso, non ci si perde in esso, e le tue azioni sono supportate dalla sincronicità co-creativa dell’universo.

4) Bambino interiore / adolescente interiore: quando siamo nel flusso della vita in questo modo, allora l’anima inizia ad integrarsi e infondere dentro. Lo scopo è l’esperienza potenziata dell’Uno. E così (supponendo che lo permettiamo), l’anima scorrerà in tutta la densità interiore che impedisce la libertà espansiva di una vita illuminata – alimentata dalla kundalini. Soprattutto ci porterà nelle nostre identità interiori di bambino e adolescente – una complessa rete interiore di comportamenti fissi, paure e identificazioni con l’illusione. Il falso sé crea falsi filtri di realtà attraverso i quali giudichiamo la vita creando così scelte non allineate che portano alla disarmonia. Quindi, come ora l’anima infonde, dobbiamo permettere alla contrazione di questi filtri di esporsi come una tensione interiore, ma ora ammorbidisci e rilassati nella costrizione. Dobbiamo sfidare e affrontare i comportamenti di base inferiori, interrompendo le vecchie reazioni e scegliendo invece le risposte della nostra verità più alta. Questo svanirà la vecchia densità.

5) Consapevolezza della matrice: la coscienza limitante della matrice è onnipresente attraverso il campo, influenzando la mente e le emozioni. È una rete di idee e comportamenti fissi – energia – che possiede le persone. Pensiamo di fare delle scelte libere, ma per lo più sono confinate all’interno di campi e parametri limitanti. Lo apprezzi non appena inizi a fare delle scelte dell’anima – tendi a ribellarti ai modi non allineati della società. È di vitale importanza onorare questa nuova verità emergente o continuare a strangolare la vita fuori dall’anima. Non c’è bisogno di conflitti, ma se ci lavoriamo, possiamo ancora esprimere la nostra verità con tatto e senza riserve. A volte questo può significare dire o non fare nulla, ma nel processo, incarnando la profondità della verità che dice energicamente “Questo è il punto in cui mi trovo!” È tutta una parte della risintonizzazione all’interno. Se esprimiamo costantemente l’anima, allora rafforzerà dentro di sé.

6) Elettrosmog incluso wifi: il campo circostante è pieno di frequenze elettroniche interferenti da reti wifi, reti di telefonia mobile, circuiti elettrici domestici, gadget ed elettrodomestici. Causano una quantità enorme di interferenze all’interno del nostro campo fisico. Se riusciamo a minimizzare l’uso di tali gadget nelle nostre vite, allora il nostro campo biomagnetico diventerà più armonioso e allineato.

7) Persone che non servono: potremmo scoprire di dover lasciare andare certe relazioni – persone che costantemente ti ricordano la vecchia coscienza e continuano a succhiarti in essa. Ci saranno ancora altri che attivano in modo benefico i tuoi vecchi schemi in modo da poterli sfondare. Quindi ci saranno alcune relazioni da mantenere, anche se non sono sempre armoniose – perché ti sfidano ad essere più di te. Ma in questi impegni più impegnativi, la chiave è cogliere sempre l’opportunità di espandere chi sei dentro di loro, anche se ciò significa un grado di confronto scomodo. Se sei veramente destinato a stare in quella relazione, la persona verrà ad accettarti come chi sei veramente, anche se non sono d’accordo con te. Saranno portati in un posto dove non ti sfidano costantemente. Quindi tieni conto delle relazioni da mantenere e da rilasciare. Così ti stai aprendo alla nuova coscienza e la kundalini si rafforza in te attraverso l’applicazione dell’azione giusta allineata.

8) Compassione per tutta la vita: la compassione è una caratteristica intrinseca dell’anima, segnalata dal fatto che siamo interconnessi con tutta la vita. Energeticamente, ciò che facciamo a un altro essere senziente, lo facciamo a noi stessi. E se neghiamo l’impatto della nostra impronta sull’altra vita, neghiamo anche un aspetto interiore di noi stessi. Quindi, esplorando le scelte che facciamo in relazione all’impatto sulla vita che hanno, ci fa aumentare la nostra sensibilità e intimità con tutta la vita. Dai vestiti che indossiamo al cibo che mangiamo, da come viaggiamo e da ciò che consumiamo nella società, tutte queste attività contengono energia. Quando diventiamo sempre consapevoli delle nostre azioni, allora sorge spontanea la compassione, che aumenta l’afflusso di kundalini.

9) Comportamento sessuale allineato: esprimere pienamente la propria sessualità è un potente mezzo per attivare la kundalini, da soli o con un partner. Ma molti sono costretti dai tabù karmici della società o sono distorti da un’attività sessuale disallineata – la pornografia sfruttatrice e condizionante per esempio. Quindi è essenziale riallineare il comportamento sessuale. La pratica del tantra può essere di grande aiuto, riportando la sacralità e il non attaccamento nell’espressione sessuale. Essenzialmente stai lavorando per diventare pienamente cosciente e provenire solo dall’anima. Questo porta alla libertà di espressione, inclusa la resa e l’empowerment – entrambi danzano insieme in un abbraccio amorevole. (Consulta la discussione sul forum di Openhand, Esplorando la sessualità sacra).

Le insidie dell’attivazione di Kundalini
È essenziale rendersi conto che non è possibile separare l’effettiva pratica spirituale dal suo impatto all’interno delle nostre vite. Quindi l’attivazione dei chakra metterà in risalto le lezioni che ora devi affrontare, mentre navighi nel panorama delle tue relazioni e circostanze esterne. Brilla un riflettore su di loro. Quindi devi lavorare attraverso le distorsioni evidenziate se l’effetto del lavoro spirituale deve essere pienamente integrato nel tuo essere. Quindi, per attivare e liberare la kundalini equilibrata, deve esserci integrazione della tua essenza spirituale nella tua vita fisica.

Senza questa integrazione sopra menzionata, la pratica spirituale diventa inefficace, oppure ti disconnette dalla vera realtà. In circostanze estreme, alcune pratiche spirituali possono portare a un’attivazione prematura della kundalini: è costretta senza la giusta integrazione del nuovo essere più elevato nella tua vita. È come condurre troppa energia elettrica attraverso una miccia troppo piccola. Porta a “burn-out”. La persona può disconnettersi da una vera interrelazione con il mondo. Sembreranno distanziati, distaccati e non proprio nel loro corpo. Può anche portare a comportamenti psicotici. Dobbiamo quindi essere consapevoli delle pratiche che costringono in modo innaturale la kundalini senza la giusta integrazione del comportamento spirituale superiore nelle nostre vite. Nella mia esperienza, le droghe psichedeliche come l’Ayahuasca e anche la respirazione yogica kundalini forzata sono pratiche di cui diffidare. Quello che stai cercando è un costante accumulo di energia kundalini nel tempo, che consente di fluire progressivamente in densità in modo da poterlo disfare e integrare nella tua vita quotidiana. Quindi diventa l’influenza più gratificante e benefica che si possa immaginare.

Quando la kundalini inizia ad attivarsi, può sembrare un giro sulle montagne russe emozionale – a volte sei sveglio, espanso e alto, agli altri, nel profondo della densità. Può essere molto destabilizzante e sbilanciato. Ciò di cui c’è bisogno è un’integrazione progressiva. A volte hai bisogno di aprire i canali dell’infusione dell’anima, a volte dovrai stabilizzarti, centrare e fondere.

Il tempo radicato nella natura può essere di grande aiuto, ad esempio per connettersi agli alberi. Molto probabilmente il rilascio sessuale aiuterà a infondere e integrare l’energia, specialmente la pratica del tantra per infondere energia attraverso i veicoli inferiori. E quando è necessario, è possibile tonificare l’energia mangiando cibi più densi e, a volte, potrebbe essere necessaria anche una distrazione con l’intrattenimento. La consapevolezza profonda della carrozzeria sarà importante, specialmente e includendo la danza. La meditazione Chakra-attunment aiuterà a incanalare la coscienza nei vari veicoli del corpo: è importante regolarla, poiché può anche essere altamente attiva (lo stesso vale per l’espressione sessuale). L’arco di Openhand è ottimo per radicarsi dentro e attraverso la densità. Quindi una combinazione di tutte queste cose aiuterà a integrare il processo. NB: Sii consapevole dei processi che attivano i forti movimenti di energia e quelli che li attenuano dove necessario. Si tratta di trovare l’equilibrio, con picchi e depressioni, attivazioni e integrazioni.

Il miracolo della Kundalini
Ho visto molte persone sperimentare la piena attivazione della kundalini attraverso il lavoro di Openhand. Quando l’innovazione finalmente si verifica, è un momento molto speciale, qualcosa che ti farà tesoro per tutta la vita. L’anima racchiusa nel sé inferiore, sale sulla colonna vertebrale e riconnette il sé superiore e inferiore nel terzo occhio. Il senso del sé separato svanisce completamente. Il tuo vero sé emerge, ovunque e da nessuna parte, penetrando nello spazio tra gli spazi. Emerge chiarezza cristallina. Conosci te stesso in modo esperienziale come l’Uno. Non c’è niente che possa eguagliarlo.

Da ora in poi, fluisci eternamente come l’anima, un’espressione individualizzata dell’eterno. Ma, cosa più importante, anche se stai facendo questa esperienza dell’anima, ti conosci ancora come la presenza eterna che la precede. Sei ancora la Fonte – potenziale ancora infinito. È come avere la tua ‘torta’ e mangiarla anche tu!

Quindi incoraggerei tutti a lavorare con l’attivazione della kundalini per ripristinare la sintonizzazione e l’interconnessione con l’universo: il nostro stato naturale. Ma dobbiamo farlo con cura, consapevolezza e integrazione progressiva nella nostra vita quotidiana. In questo modo, costruisce una solida base attraverso cui fluire. Siamo in grado di armonizzare interiore ed esterno senza soluzione di continuità. Date un’occhiata a Openhand’s Book 5GATEWAYS, che è pieno di consigli e pratiche per aiutare ad attivare e integrare il miracolo di Kundalini nella vostra vita.

In amorevole sostegno

Fonte : https://wakeup-world.com
Fonte : https://prepareforchange.net/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...