Come il Risveglio Spirituale mi ha permesso di Guarire

Impotenza
Prima che diventassi sobrio, pensavo solo a me stesso. Ero egoista e sconsiderato nei confronti degli altri perché la droga era l’unica cosa che per me era importante. Ero gentile con le persone se avessero qualcosa che mi avrebbe avvantaggiato, ma i miei motivi erano sempre egoisti. Ho odiato la persona che ero diventato e ho incolpato i miei problemi su tutti gli altri tranne me.

Quando alla fine sono caduto in uno stato di profonda depressione e solitudine, mi sono reso conto che non potevo essere sobrio da solo e che qualsiasi vita corresse con le mie decisioni avrebbe fallito. Ero completamente distrutto.

Ammettendo di essere completamente impotente per la droga e l’alcol, ho cercato aiuto e sono andato al trattamento. Lì, ho incontrato una donna che è diventata la mia guida spirituale. Mi ha spiegato la sua guarigione nei termini delle sue stesse lotte ed esperienze in modo che potessi relazionarmi con lei e imparare da lei. La cosa più importante che mi ha spiegato è stata l’importanza dell’uso di meccanismi spirituali per cambiare la mia vita.

Sapevo dalla mia esperienza che non avevo la volontà di smettere di usare droghe e alcol. Ammettere di essere impotente su questo aspetto della mia vita è stato facile, ma imparare a risolvere questo problema è stata la parte difficile. Mi è stato detto che dovevo costruire una relazione con un Dio personale della mia comprensione, in modo che l’ossessione di usare la droga potesse essere revocata. Poiché ero impotente, dovevo trovare qualcosa che fosse più potente di me e trasformare la mia vita in questo potere.

I quattro Assoluti
Avevo sempre chiuso un occhio sulla religione organizzata dopo essere cresciuto in una casa cattolica, quindi questa idea non è stata facile. Tuttavia, ero stanco di vivere come vivevo, quindi ero abbastanza disperato da provare qualsiasi cosa. Ho trovato questo potere più grande di me vivendo su quattro principi spirituali di base di assoluta onestà, purezza, altruismo e amore.

Nel praticare l’assoluta onestà, devo chiedermi: “è vero o è falso?” Dal momento che ero sempre disonesto in passato, è essenziale per me praticare ora l’onestà tutto il tempo. Nell’essere sincero, sono in grado di costruire relazioni reali con altre persone che mi aiutano a rimanere sobrio oggi.

Purezza assoluta significa chiedermi: “è giusto o è sbagliato?” Mentre abusava attivamente di droghe, le mie motivazioni non erano puri. Non ho mai esaminato le mie azioni e le motivazioni che ci sono dietro, né mi sono preoccupato abbastanza per vedere se ciò che stavo facendo fosse giusto o sbagliato. Camminare mano nella mano con Dio nel mio viaggio verso la sobrietà mi impone di guardare le mie motivazioni prima di agire su di loro. Devo continuamente chiedermi “è questo che Dio vorrebbe che facessi?”

Praticare un altruismo assoluto significa chiedermi “come influiranno le mie azioni sugli altri?” Ora che non combatto più con l’ossessione di usare la droga, sono in grado di condividere la mia esperienza con gli altri nella speranza che possano riprendersi anche dalla dipendenza . Devo dedicare del tempo ai miei giorni per sedermi con un altro drogato o alcolizzato e mostrare loro esattamente come ho superato questa ossessione. Oggi devo agire altruisticamente, perché l’egoismo non mi ha portato da nessuna parte.

Quando si pratica l’amore assoluto, la domanda “è brutto o è bello?”. L’amore assoluto comprende molti altri principi, come il risentimento e il diritto. Il risentimento è brutto. Quando sono in grado di perdonare veramente gli altri nel mio cuore, sono in grado di lasciar andare i risentimenti e vedere la bellezza dietro le lezioni apprese. Anche il diritto è brutto. Se amo ogni persona per quello che sono mentre sono al servizio di loro senza aspettarsi qualcosa in cambio, sto praticando un amore incondizionato e assoluto verso gli altri.

Un Risveglio
Mi sono posto in innumerevoli situazioni che avrebbero potuto uccidermi. Dio era lì tutto il tempo e Dio mi amava abbastanza da tenermi in vita quando sarei morto. Mi ha permesso di soffrire in modo che un giorno potessi sperimentare l’inesplicabile bellezza della vita. Dio ha risparmiato la mia vita ogni volta che ho overdose. Dio mi ha salvato la vita quando ho totalizzato tre auto in un periodo di due anni. Dio mi ha dato una seconda possibilità di vita quando ho preso la decisione di ottenere aiuto. Venendo a queste realizzazioni che Dio mi ha sempre trattato con onestà, purezza, altruismo e amore, mi ha fatto veramente credere in un potere più grande di me.

Il mio risveglio spirituale consisteva nel venire alla conclusione che Dio era sempre lì per me, dovevo solo cercarlo. Il modo in cui ho imparato a cercarlo era di praticare i principi spirituali quando possibile. Credo che Dio sia aperto a tutte le persone che lo cercano, e se devo fare la volontà di Dio, devo essere aperto a tutte le persone che cercano aiuto da me .. Quando ho cominciato a smettere di pensare a me stesso così tanto e cominciare a vivere una vita pura e onesta, ho iniziato a raccogliere i frutti del vivere una vita spirituale.

Sono in grado di esaminare i motivi che stanno dietro le mie azioni oggi in modo che possa essere di massima utilità per Dio e per le altre persone intorno a me. Sono pienamente convinto che lo scopo di Dio per me sulla terra è quello di aiutare gli altri a raggiungere la felicità e la sobrietà dando amore e compassione agli altri. Prima di avere questo cambio di prospettiva, mi sentivo perso e inutile. La sensazione di scopo è ciò che mi porta felicità e pace oggi, che è più di quanto avrei mai potuto chiedere. Avere fiducia nel fatto che un Dio della mia comprensione mi stia sempre proteggendo mi permette di avere una pace interiore quando avviene il caos attorno a me.

Oggi, posso dire onestamente che l’ossessione di usare droghe è stata revocata grazie alla fede in un Dio amorevole della mia comprensione. Ho il privilegio di guardare la luce tornare negli occhi della gente mentre li aiuto a scoprire la loro fede e perdere l’ossessione mentale che prende le vite di così tante persone. Oggi ho una vita appagante dove posso trovare bellezza in tutto ciò che mi circonda. Tutto quello che mi serviva era una mente aperta per permettere ai principi spirituali di prendere possesso della mia vita.

Non sono perfetto e, sebbene io tenti di praticare questi principi ogni giorno, a volte non riesco a farlo. Quando faccio qualcosa che non è in linea con i quattro assoluti, condivido le mie mancanze con Dio e con un altro essere umano, quindi, sono deciso a correggere i miei errori. Ho una tregua quotidiana in cui posso ottenere il perdono quando ho torto. Il mio Dio perdona, non condanna. Il mio Dio è amorevole, non punisce. Il mio Dio è sempre lì per me purché mi sforzi di camminare con lui.

Fonte : https://prepareforchange.net/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...